Fumare durante la gravidanza: conseguenze

✓ Articolo verificato da un medico

Il fumo è una delle dipendenze più gravi che soffrono le persone che vivono nel 21 ° secolo. Una sigaretta contiene più di 40 sostanze tossiche e agenti cancerogeni, che non solo influenzano negativamente il lavoro del cuore, del cervello, del sistema broncopolmonare, ma causano anche la crescita di cellule maligne soggette a rapida crescita e metastasi a organi e tessuti sani. Anche una persona completamente sana per 2-3 anni può indebolire significativamente la salute se fuma più di 1 sigaretta al giorno, e in persone con un'immunità indebolita tale dipendenza può portare alla comparsa di varie formazioni nella laringe, sulle mucose dell'esofago e negli alveoli polmonari.

Fumare durante la gravidanza: l'opinione dei medici

Le categorie di fumatori particolarmente vulnerabili sono donne in gravidanza. I medici di tutte le specialità concordano sulla stessa opinione: fumare durante la gravidanza ha un effetto negativo sullo sviluppo e la crescita del feto e può causare complicazioni, la più grave delle quali è il suo congelamento, aborto spontaneo o l'insorgenza prematura del travaglio. Tuttavia, alcuni ostetrici e ginecologi praticanti ammettono di fumare mentre portano un bambino, considerando che il danno derivante dall'abbandono brusco delle sigarette è più grave delle possibili conseguenze della dipendenza dal tabacco.

In che modo il fumo influisce sul feto?

I fumatori devono essere consapevoli che tutte le sostanze contenute nel fumo di sigaretta non si depositano solo nel sistema polmonare, ma entrano anche nella circolazione sistemica attraverso cui il feto riceve sangue arricchito con ossigeno e sostanze nutritive. La sigaretta contiene molte sostanze tossiche, ognuna delle quali in un certo modo influenza la salute della madre e del bambino e può portare a conseguenze irreversibili. I bambini le cui madri hanno fumato durante la gravidanza aumentano il rischio di difetti estetici (ad es. "Labbro leporino") e difetti cardiaci congeniti. Questi bambini sono in uno stato di ipossia cronica durante il periodo di crescita intrauterina, pertanto anche la probabilità di alterazione della circolazione cerebrale, dell'idrocefalo e della paralisi cerebrale è piuttosto elevata.

L'effetto del fumo sul feto

Per capire quanto gravi possano essere le conseguenze se una donna continua a fumare mentre trasporta un bambino, è necessario sapere di cosa è fatta una sigaretta, quali sostanze pericolose sono presenti nella sua composizione e quali danni possono causare a una donna e un bambino.

Tabella. La composizione chimica delle sigarette.

Questo è importante! Alcune donne, facendo affidamento sull'esperienza delle loro amiche e conoscenti, sottovalutano il pericolo di fumare durante la gravidanza e credono che non accadrà nulla di male se fumeranno 2-3 sigarette al giorno. Questo è un equivoco. Le sostanze contenute nelle sigarette hanno il più alto grado di tossicità e possono accumularsi negli organi e nei tessuti per anni. Anche se il bambino è nato senza problemi di salute visibili, ciò non significa che in futuro i suoi organi funzioneranno normalmente, poiché gli effetti dell'intossicazione intrauterina da tabacco possono manifestarsi solo dopo alcuni anni e persino nell'età adulta.

Fumare durante la gravidanza

Devo rinunciare alle sigarette: l'opinione dei medici

I medici vietano categoricamente di fumare e bere alcolici durante la gravidanza, in quanto ciò può portare a conseguenze irreparabili. Fumare 4 volte aumenta il rischio di avere bambini con difetti e deformità congeniti, così come l'aborto spontaneo. I periodi più pericolosi sono considerati da 4 a 10 settimane e da 30 a 33 settimane di gestazione - durante questo periodo viene registrato il numero massimo di gravidanze e aborti mancati.

Devo smettere di fumare durante la gravidanza

Se una donna non è in grado di affrontare la dipendenza da sola, è possibile rivolgersi a centri specializzati per aiuto, ma è importante capire che i trattamenti più efficaci per le donne incinte sono controindicati, quindi la dipendenza da nicotina è migliore in fase di pianificazione.

Se la futura gestante non intraprende alcuna azione, il bambino può nascere con le seguenti patologie:

  • difetti cardiaci;
  • disturbo del ritmo cardiaco;
  • malattie polmonari (ad esempio, polmonite, da cui fino al 4% dei neonati muoiono ogni anno);
  • malattie del sangue e vascolari (trombocitopenia, tromboembolia, leucemia);
  • alterata funzione visiva e uditiva (la conseguenza più comune è la perdita dell'udito, richiede la correzione chirurgica o l'uso dell'apparecchio acustico);
  • idrocefalo (idropisia del cervello);
  • ostruzione del dotto biliare (atresia), cirrosi.

Il figlio di una madre che fuma può avere seri problemi.

Nei bambini nati da una madre che fuma, il sistema immunitario funziona male. Tale bambino soffre spesso di raffreddori e infezioni intestinali, tollera malamente un cambiamento di temperatura, difficile adattarsi alle nuove condizioni. Nelle ragazze durante la pubertà si possono verificare forti scoppi ormonali che portano ad una maggiore crescita dei capelli sulla schiena e sul viso, sudorazione e cambiamenti emotivi. In futuro, queste ragazze potrebbero sperimentare patologie ricorrenti dell'utero e dell'endometrio, soprattutto se una donna continua a fumare dopo il parto in presenza di un bambino.

Danno del fumo durante la gravidanza

Fumare durante la gravidanza e la mortalità infantile

Le donne che continuano a fumare mentre trasportano un bambino, se il numero di sigarette fumate supera i 10 pezzi al giorno, la probabilità di avere un bambino con polmoni immaturi è molto alta. Se i polmoni non si sviluppano dopo la nascita, il neonato sarà collegato al ventilatore, ma una prospettiva positiva in questo caso dipenderà da molti fattori, tra cui il momento in cui il bambino è nato, la presenza di altre malattie e disturbi congeniti, tipo di alimentazione. La maggior parte dei bambini in questo stato nutrono per via parenterale, ma dopo essere stati trasferiti nell'unità di terapia intensiva o in terapia intensiva, alle madri può essere concesso di nutrire il latte materno espresso.

Il ventilatore medico per i neonati

È importante! È molto importante che durante questo periodo una donna smetta di fumare, in modo che le sostanze che entrano nel latte materno dal fumo del tabacco non aumentino la tossicità. Se una donna non è in grado di rinunciare alle sigarette, l'alimentazione migliore con sostituti del latte adeguati sarà l'opzione migliore.

In quali casi è meglio non smettere di fumare?

In alcune situazioni, i medici ammettono la continuazione del fumo, ma avvertono immediatamente una donna sulle possibili conseguenze per il suo corpo e il suo feto. Tali raccomandazioni possono essere date alle donne in uno stato di profondo stress, caratterizzato da depressione, mancanza di emozioni positive, labilità emotiva, segni di disturbi depressivi. Tale quadro clinico è spesso osservato nei casi di dipendenza da nicotina 3-4 gradi, quando anche un breve periodo senza sigarette è accompagnato non solo da sintomi psico-emotivi, ma anche da manifestazioni fisiche che assomigliano alla sindrome "rottura" negli alcolisti cronici.

A volte i medici consigliano di non smettere di fumare durante la gravidanza.

Questi sintomi includono:

  • sudore appiccicoso sui palmi;
  • tremore degli arti (principalmente superiore);
  • nausea;
  • rifiuto di mangiare;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • funzione respiratoria compromessa (respiro superficiale e superficiale);
  • insonnia.

I sintomi della cessazione del fumo

In tali donne, un forte rifiuto di fumare può causare un esaurimento nervoso e la minaccia di interruzione prematura della gravidanza. Nei casi gravi, sono state osservate forme gravi di disturbi depressivi, provocando tendenze suicide di intenti. Le donne con segni di dipendenza da nicotina a 3-4 gradi, i medici consigliano di continuare a fumare, se possibile, riducendo il numero di sigarette fumate.

Un'altra via d'uscita è passare a sigarette più leggere con un contenuto ridotto di nicotina e catrame, ma anche questi prodotti del tabacco causano danni irreversibili e possono causare anomalie congenite nel bambino.

Gravidanza e fumo

Posso fumare narghilè?

Alcune donne scelgono miscele per fumare da usare nei narghilè come alternativa ai sigari e alle sigarette. La futura mamma dovrebbe sapere che anche un narghilè senza nicotina può essere pericoloso per la sua salute e la salute del feto, dal momento che nel processo di combustione di sostanze vengono rilasciati due pericolosi agenti cancerogeni - monossido di carbonio e benzapiren. L'inalazione di queste sostanze per un'ora può causare polmonite non infettiva, infiammazione delle mucose della laringe e dei passaggi nasali, nonché intossicazione acuta del corpo con prodotti della combustione.

Il narghilè è nocivo durante la gravidanza?

Non meno danni sono causati al corpo femminile e aromi che possono causare allergie nel bambino durante il periodo neonatale. Tali sostanze influenzano negativamente il ritmo cardiaco e possono rallentarlo (bradicardia), pertanto qualsiasi tipo di narghilè è assolutamente controindicato nelle donne con una storia di malattie vascolari e cardiache.

Sigaretta elettronica: uscita o pericolo nascosto?

Sigaretta elettronica - un dispositivo molto popolare che simula il processo del fumo. Una persona inala il vapore generato nel processo di riscaldamento di un liquido speciale che viene caricato nella cartuccia. La scelta dei liquidi per il fumo di sigaretta elettronica (il nome corretto è impennata) è ampia, e la gamma è rappresentata da prodotti non-nicotinici, che alcune donne scelgono per una separazione più confortevole con dipendenza perniciosa.

I medici si oppongono a tale sostituzione, perché anche i liquidi che non contengono nicotina vengono prodotti con l'aggiunta di un gran numero di agenti cancerogeni, la cui inalazione provoca la stessa malattia e patologia del fumo delle sigarette normali. Un altro pericolo risiede nell'elevato numero di falsi, tra i quali scegliere un prodotto di qualità può essere molto difficile e le sigarette elettroniche economiche possono danneggiare la salute di una donna e di altri.

Non fumare durante la gravidanza

Il fumo è un'abitudine pericolosa che può causare gravi patologie, tra cui patologie mortali: cancro ai polmoni, leucemia, difetti cardiaci. Le donne sono più sensibili agli effetti delle sostanze tossiche contenute nelle sigarette e, se una donna è incinta, il rischio di età è più volte. È da una donna che dipende la corretta crescita e lo sviluppo sano del suo bambino durante la vita prenatale, quindi è importante fare ogni sforzo per combattere la dipendenza nella fase di pianificazione e preparazione di una futura gravidanza.

Video - Fumare durante la gravidanza in periodi diversi: l'effetto sul feto

Ti piace questo articolo?
Salva per non perdere!

Nicotina durante la gravidanza: è possibile fumare mentre si aspetta un bambino

Fumare non è sicuramente una buona abitudine. La maggioranza assoluta dei medici specialisti parla di lui come un'occupazione pericolosa con un risultato abbastanza prevedibile. L'abitudine comporta un indebolimento del sistema immunitario, la malattia.

La principale difficoltà per i fumatori è la dipendenza da nicotina. Una persona non può controllare completamente se stesso, è piuttosto difficile per lui rifiutare una sigaretta senza piena consapevolezza del problema. In una posizione ancora più vulnerabile le donne aspettano il bambino. È logico che siano molto preoccupati per la questione se sia possibile fumare durante la gravidanza? Se non butti, interesserà il bambino? Non andrebbe peggio se si rinuncia alla nicotina in modo drammatico? Come esattamente dire addio a questa abitudine per sempre, vista la particolare condizione fisica?

Statistiche deludenti

Negli ultimi anni è stato osservato un aumento del numero di fumatori di sesso femminile in tutto il mondo. E circa il 40% di loro non è in grado di smettere nemmeno quando rimane incinta!

La colpa delle future mamme non può. Il fatto ben noto che un semplice sforzo di volontà per liberarsi da una così forte dipendenza psicologica è già abbastanza difficile. Poche persone possono smettere di fumare allo stesso secondo, non appena due strisce cari sono apparse sul test, o il ginecologo ha riferito del fatto della gravidanza.

Cosa dicono i medici?

I ginecologi e i neonatologi sono unanimi nel loro parere: il contatto regolare con la nicotina è il più grande errore delle donne incinte. Questi medici hanno fatto osservazioni a lungo termine sul corso del parto e del parto, sullo sviluppo del bambino nel grembo materno e sul suo stato di salute subito dopo la nascita. Se nel caso delle donne non fumatori, tutte queste fasi erano del tutto normali, quindi nel caso della maggior parte di quelli con una relazione disastrosa, sono emerse varie complicazioni.

Le conseguenze di questa abitudine sono abbastanza ovvie. Il fumo colpisce costantemente il bambino.

Dal primo al terzo mese c'è uno sviluppo di tutti gli organi e sistemi. La presenza di nicotina aumenta della metà il rischio di aborto e morte fetale. Inoltre, non possiamo escludere lo sviluppo patologico del sistema nervoso, ad esempio un difetto nel tubo.

Si caratterizza per l'alimentazione del bambino attraverso la placenta - questo organo funziona già in pieno, il che contribuisce ad aumentare la concentrazione di nicotina nel sangue placentare. Di conseguenza, il bambino perde ossigeno e sviluppa ipossia cronica.

Invecchiamento significativamente accelerato della placenta. Di conseguenza, aumenta il rischio di parto pretermine. La placenta non resiste al carico innaturale - la nicotina costringe i vasi sanguigni, e questo più importante per la "pompa" del bambino per pompare i nutrienti diventa più sottile. Di conseguenza, il bambino nasce prematuro o ha un peso insufficiente, pur essendo nato nove mesi.

Secondo le statistiche, fumare un pacchetto di sigarette al giorno è una probabilità del 35% di dare alla luce un figlio morto. Inoltre, esistono dei rischi per la madre stessa. Se è soggetto a trombosi, le sigarette accelereranno questo processo patologico. Anche il corso naturale del travaglio si deteriora: possibile sanguinamento, debole contrazione dei muscoli dell'utero.

Conseguenze insidiose

Il pericolo speciale delle sigarette si trova nell'esposizione prolungata alla nicotina. Se un bambino nasce pienamente vitale e ben sviluppato, questo non significa che tutto sia andato a buon fine.

La minaccia di arresto cardiaco improvviso all'età di fino a un anno aumenta notevolmente se si nota la storia del fumo della madre. Inoltre, i bambini sono soggetti a disturbi polmonari: polmonite, bronchite, attacchi asmatici.

E le mamme, che non hanno trovato la forza di lanciare le sigarette, mostrano una lattazione debole. Il latte è prodotto poco, la funzione delle ghiandole mammarie è instabile. I medici dicono che ha un sapore amaro a causa della nicotina. Per ovvi motivi, i bambini non hanno una particolare attrazione per cibo di qualità discutibile e si rifiutano di allattare.

Gli psicologi hanno notato che i bambini nati da donne che fumano sono molto indietro nello sviluppo. Ci sono eccezioni a questa regola, ma la maggior parte dei test intellettuali rivela risultati non molto alti. I bambini hanno problemi con la logica, iniziano a leggere più tardi e lo considerano peggio.

È possibile non lanciare?

Molti forti fumatori sono convinti che ridurre il dosaggio giornaliero sia già un fatto positivo per un bambino. Ciò è in parte vero, poiché la concentrazione di nicotina nel sangue materno dipende dal numero di sigarette. Più è alto, più forti sono i rischi. Ma allo stesso tempo, anche due sigarette al giorno sono indubbiamente dannose. Inoltre, le cosiddette sigarette leggere non sono meno pericolose delle normali marche.

Alcuni medici, dato lo stato della madre, raccomandano solo una riduzione graduale del dosaggio. Dopotutto, le donne hanno paura di non sopportare ulteriori stress e il loro corpo soffrirà molto quando la nicotina viene abbandonata.

In effetti, una lenta diminuzione della quantità di nicotina in alcuni casi è più dolorosa di un brusco fallimento. Psicologicamente, una donna cerca un'azione che è familiare alla sua vita quotidiana. La situazione sotto molti aspetti assomiglia a un tentativo di mantenere una dieta - all'inizio "solo un pezzo" viene morso, e quindi l'intero frigorifero viene svuotato. Stare lontano da una sigaretta in più è estremamente difficile!

Affrontare il problema della sola forza di volontà è quasi impossibile. Spesso aiuta una delle ben note tecniche psicologiche (ad esempio, il metodo popolare di disapprendimento di Allen Karr). Una donna dovrebbe essere in grado di cambiare la sua vita. E, soprattutto, voglio questo! Se ciò non avvenisse prima di concepire un bambino, smettere di fumare dopo aver appreso dell'imminente maternità è la decisione giusta.

Come sopraffare te stesso?

Il processo di cambiare la propria vita e abbandonare l'abitudine di raggiungere regolarmente una sigaretta inizia con la consapevolezza che questo è solo un rituale, in effetti, che non ha alcun significato speciale per l'organismo. Il corpo non ne trae beneficio. Non riceve nutrienti, non si allena.

Gli psicologi sono invitati a cambiare tutti i pensieri alla vita originando all'interno. Ogni donna vuole l'aspetto di un bambino sano e forte. La natura stessa ha il desiderio di salvare la vita di un bambino ad ogni costo. E se questo è un desiderio naturale di utilizzare come punto di partenza per un'esistenza nuova e completamente sana, tutto funzionerà.

Idealmente, è necessario gettare sigarette un anno prima della gravidanza desiderata. "Breaking" non richiede più di cinque giorni. È durante questo periodo che puoi indebolire il desiderio psicologico di prendere una sigaretta tra le mani. È importante abbandonare immediatamente il rituale già familiare, dopo aver dato una corretta installazione. Allo stesso tempo, una donna può costantemente ricordare a se stessa cosa e per chi sta facendo tali "sacrifici".

La gravidanza non ti consente sempre di smettere di fumare in modo drammatico: se abbandoni la nicotina, la frequenza cardiaca diminuisce e allo stesso tempo si alza il tono dell'utero. Ciò non accade in tutti i casi, ma la probabilità di complicanze è ancora presente. Pertanto, è importante consultare un ginecologo che sta osservando una donna. Di solito, se è impossibile smettere di fumare entro un secondo, le raccomandazioni mediche sono le seguenti:

  • dimezzare il dosaggio nella prima settimana;
  • non fumando ogni sigaretta fino alla fine del secondo (vengono fatte alcune boccate per "abbattere la fame");
  • fumare in rari casi nella terza settimana (se diventa cattivo, la frequenza cardiaca cambia, vertigini).

La modalità di sospensione della nicotina viene scelta singolarmente in ciascun caso. Molto dipende dalla determinazione della futura madre e dal suo atteggiamento psicologico positivo.

Certo, puoi fumare mentre sei incinta o no - tocca a ogni donna decidere da sola. Ma non ha bisogno di dimenticare le conclusioni della medicina ufficiale, che non gradisce l'amicizia delle future madri con la nicotina. Abbandonare questa abitudine sarà sempre più facile che sopportare il peso a lungo termine della responsabilità morale e del dolore per la salute o la morte di un bambino.

Cosa succede se si fuma durante la gravidanza

Le sigarette contenenti almeno 40 sostanze tossiche causano enormi danni alla salute umana. Particolarmente pericoloso per le donne incinte in previsione di un bambino che non ha abbandonato la cattiva abitudine.

Posso rimanere incinta se fumi?

Ogni donna è una potenziale futura madre, dovrebbe capire quanto fumo è dannoso per la sua salute. Qualsiasi medico confermerà l'impatto negativo sul lavoro del sistema riproduttivo:

  • la capacità di una donna di concepire diminuisce (questo non significa che il fumo sia un eccellente contraccettivo);
  • la quantità di ormoni prodotti dal corpo femminile diminuisce, l'ovulazione avviene in modo irregolare e la corretta formazione delle uova viene disturbata;
  • il ciclo mestruale perde la sua regolarità;
  • se una ragazza, preparandosi per il concepimento, calcola i giorni di buon auspicio, ma fuma, dovrebbe essere preparata al fatto che l'obiettivo non sarà raggiunto, a causa della ridotta mobilità dei follicoli;
  • i ginecologi confermano che la costante esposizione alla nicotina influisce sulla vitalità delle uova: ci sono casi in cui muoiono prima di incontrare gli spermatozoi;
  • il corpo femminile cessa nella giusta quantità per produrre estrogeni - il principale ormone del sistema riproduttivo, portando alla comparsa di fallimenti nel suo lavoro;
  • le sostanze tossiche contenute nelle sigarette causano l'ispessimento del muco nella cervice, che rende difficile per gli spermatozoi penetrare nella cellula uovo e aumentare.

Quanto tempo prima che il concepimento dovrebbe smettere di fumare?

La gravidanza non è assolutamente compatibile con l'abitudine. Una donna, automaticamente, attraverso la placenta, condivide il veleno con il feto, indipendentemente dalla durata della gravidanza.

Al fine di prevenire l'avvelenamento del futuro bambino con monossido di carbonio e prodotti di combustione, è necessario smettere di fumare in modo tempestivo. C'è un'opinione: le ragazze, che sono riuscite a superare la brama di una sigaretta prima del concepimento, hanno dato alla luce bambini con indicatori uguali a quelli osservati nei bambini delle donne non fumatori.

La prima cessazione del fumo si verifica, maggiore è il beneficio che porterà alla salute delle donne e non influenzerà lo sviluppo del bambino. Una corretta pianificazione del concepimento inizia con l'eliminazione completa di tutte le cattive abitudini insite in entrambi i genitori.

Alcuni ritengono che la riduzione del numero di sigarette fumate riduca il loro impatto negativo. Questo è un mito: quando una donna inizia a fumare di meno, tende a disegnare più fumo in se stessa e fa sbuffi più profondi. Di conseguenza, molte più sostanze nocive entrano nel corpo.

Le donne considerano: smettere di fumare all'inizio della gravidanza provoca un esaurimento nervoso, che dovrebbe essere evitato nella situazione, e preferisce rimandare la rinuncia alle sigarette per il periodo dopo il parto. Questa è un'opinione errata, anche la quantità minima di nicotina causa danni irreparabili al bambino nei periodi precoce e tardivo.

È importante rinunciare alle sigarette 2-3 mesi prima del concepimento previsto, in modo che il corpo abbia il tempo di pulire i prodotti in fiamme.

È permesso fumare durante la gravidanza?

Gli esperti ritengono che fumare sia inaccettabile non solo durante il periodo di concepimento, ma anche nel primo e nell'ultimo trimestre di gravidanza. In ogni caso viene fatto un danno irreparabile alla salute del bambino.

Una donna che si trova in una posizione interessante è completamente in balia degli ormoni ed è molto difficile rinunciare alla solita sigaretta in mano. A volte i medici permettono ai loro pazienti, occasionalmente, in caso di forte desiderio, di fare 1-2 boccate (soggetto a un lungo periodo di affumicatura). Il Consiglio è adatto per le ragazze con forza di volontà, e non ottenere un pacchetto al primo desiderio.

Si ritiene che dopo il parto nelle donne l'istinto materno si sveglia e, al fine di salvare la salute del bambino (dopotutto, la nicotina penetra nel latte materno), smetteranno di fumare. Aspetta la consegna non dovrebbe essere. Per non causare ulteriori danni al feto, è meglio smettere di fumare immediatamente. Se possibile, molto prima del concepimento.

È consentito un narghilè o una sigaretta elettronica per le donne incinte?

Le sigarette elettroniche danneggiano la futura mamma:

  • ogni riempitivo contiene nicotina (anche nella dose più piccola, nonostante le garanzie dei produttori indietro), e, quindi, porta indubbi danni;
  • le sostanze nocive in vapes sono esposte a forte riscaldamento, e il vapore penetra facilmente dai polmoni nel sangue, e da lì, attraverso la placenta, al bambino, e porta al rischio di sviluppare anomalie del corpo, ritardo dello sviluppo, aborto spontaneo e parto prematuro.

Il fumatore narghilè dovrebbe capire che il narghilè ha fumato una volta all'anno o un giorno (quando incinta) provoca danni:

  • Ogni medico confermerà: le resine presenti nel tabacco del narghilé possono causare malformazioni fetali.
  • Il danno separato porta fumo di mentolo e frutta, che viene usato come agente aromatizzante.
  • Se fumi un narghilè durante la gravidanza, non dovresti aspettarti che tutte le sostanze nocive si depositino nell'acqua. Molti di loro sono ancora presenti nel fumo e entrano nei polmoni.
  • Anche una donna sana e non fumatrice che ha visitato la sala narghilè riceve immediatamente una quantità significativa di sostanze nocive nell'aria.

Non esistono metodi sicuri di fumare che non danneggiano né la madre né il feto.

Cosa fare se una donna non sapeva che era incinta e fumava?

Non è raro che le donne decidano di smettere di fumare non appena diventano incinte. Sebbene i medici e vogliano abbandonare l'abitudine nella fase di progettazione del concepimento, non solo il gentil sesso, ma anche gli uomini. Ma non sempre l'inizio della gravidanza può essere previsto e determinato da segni evidenti.

Abbastanza spesso, le donne che fumano hanno disturbi mestruali con frequenti casi di giorni critici in ritardo. Una ragazza può fumare e non presumere che sia già incinta. Cosa fare? Smetti di fumare immediatamente.

I medici raccomandano di astenersi dal rifiuto fino alla 13a settimana di gravidanza, al fine di evitare il verificarsi di complicazioni.

In ogni caso, anche il fumo minimo colpisce il bambino, ne influenza la salute e lo sviluppo. Non dovresti aggrapparti a scuse assurde e prendere immediatamente provvedimenti per abbandonare la sigaretta.

Danno del fumo durante la gravidanza

È difficile esagerare gli effetti distruttivi del fumo e dell'alcool sul corpo femminile durante la gravidanza e sulla salute del nascituro:

  • Aumento del rischio di difetti alla nascita e malformazioni infantili.
  • L'ipossia cronica nell'utero porta a una riduzione dell'apporto di sangue al cervello fetale, che aumenta il rischio di idrocefalo e paralisi cerebrale.
  • Il fumo di tabacco ha un effetto dannoso sul lavoro del sistema broncopolmonare del bambino, motivo per cui i suoi polmoni non possono funzionare correttamente dopo la nascita (specialmente nel caso di parto prematuro).
  • La formaldeide nella composizione delle sigarette, ha un effetto dannoso sugli organi del tratto gastrointestinale del futuro bambino.
  • Nichel: aumenta il rischio di asma nel neonato, che è estremamente difficile.
  • Il monossido di carbonio emesso durante la combustione di ciascuna sigaretta entra nel flusso sanguigno del fumatore, avvelena il bambino e lo fa sperimentare attacchi di asfissia. È il principale provocatore del rapido sviluppo della leucemia nei bambini del primo anno di vita.
  • Il piombo ha un impatto negativo significativo sugli organi riproduttivi della madre e del bambino (la ragazza è a rischio di avere problemi con il concepimento in futuro).
  • Un fumatore ha un'aumentata probabilità di sviluppare complicazioni nel terzo trimestre di gravidanza, espresso in presenza di edema, aumento delle proteine ​​nelle urine e aumento della pressione. Tutto ciò può provocare parto prematuro, pericoloso per la madre e il bambino ancora debole.

Fumare nei primi giorni di gravidanza

Il fatto incoraggiante: i primi giorni dopo il concepimento, il fumo non causa un rischio significativo. Tuttavia, è necessario rinunciare alla cattiva abitudine subito dopo che la donna ha appreso della gravidanza (se non fosse possibile farlo prima dell'inizio del concepimento).

L'effetto della nicotina sul bambino:

  • il corpo del bambino è costruito da cellule ovviamente malate;
  • il midollo osseo che si sta formando ora riceve il massimo danno.

Fumare nelle prime settimane di gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza è un periodo importante, il fumo è ora una grande minaccia per sopportare il bambino nel suo complesso. Inoltre, il fumatore provoca danni al bambino:

  • violato la scheda corretta degli organi interni, che causa il verificarsi di difetti;
  • Il carbonio rompe la nutrizione del bambino con l'ossigeno e porta all'ipossia, che porta con sé tristi conseguenze;
  • la nicotina riduce il flusso di sangue della placenta, motivo per cui un bambino piccolo riceve un minimo di nutrizione e aumenta il rischio di fermare lo sviluppo;
  • Nelle prime fasi, una ragazza che fuma ha un rischio reale di sanguinamento vaginale, con aborto spontaneo, che non può essere prevenuto.

Fumare durante la quinta settimana di gravidanza

Inizia la fase attiva dello sviluppo fetale:

  • la base cellulare di tutti gli organi è formata;
  • si sviluppa un tubo neurale;
  • il cervello e il cuore si formano, così come il sistema circolatorio.

Una donna che fuma, indipendentemente da come si è verificata la gravidanza (naturalmente o attraverso la fecondazione in vitro), deve capire che i rischi di aborto e di sviluppo improprio dell'embrione sono ora estremamente alti. Se non si abbandona rapidamente la sigaretta, il bambino può apportare modifiche strutturali al DNA e acquisire varie deformità.

Alla settimana 5, la placenta viene prodotta attivamente, la nicotina viola la sua formazione, motivo per cui la minaccia del suo invecchiamento e del suo distacco prematuri diventa reale.

Fumare alla sesta settimana di gravidanza

Con l'aiuto degli ultrasuoni, puoi già ascoltare il battito del cuore del bambino.

  • La nicotina costringe i vasi sanguigni, motivo per cui il sangue non può rifornire completamente tutti gli organi e interrompere il loro normale sviluppo.
  • La mancanza di ossigeno che si verifica durante la fornitura di anidride carbonica provoca attacchi di asma nell'embrione.

Fumare a 8 settimane di gestazione

Ora c'è un'incredibile probabilità di sviluppare una malformazione delle labbra e della bocca, che può essere rimossa solo dopo la nascita, ricorrendo a interventi chirurgici piuttosto seri.

La dipendenza da nicotina in questo momento inibisce la funzione respiratoria del bambino, causando una grave mancanza di ossigeno, che aumenta la probabilità dei suoi futuri problemi mentali.

Fumare durante la decima settimana di gravidanza

Fumare questa settimana è simile al crimine:

  • c'è uno sviluppo attivo degli organi e, a causa del fumo, il corpo non ha le risorse necessarie;
  • il rischio di morte improvvisa del neonato aumenta immediatamente dopo il parto e durante il primo anno di vita;
  • il fegato, il cervello e i reni si formano attivamente e la nicotina rallenta e interrompe il processo;
  • i bambini hanno maggiori probabilità di avere lacune nel loro sviluppo intellettuale.

Fumare alla dodicesima settimana di gravidanza

La fine del primo trimestre e il passaggio al secondo. In questo momento si sta formando la ghiandola del timo e la sostanza ossea cresce attivamente. Gli agenti cancerogeni, influenzano negativamente questi processi.

  • C'è un impatto negativo sul segnalibro dei sistemi corporei.
  • Aumenta la probabilità di rigetto della placenta e aborto spontaneo.
  • La normale circolazione sanguigna e una corretta alimentazione dell'embrione sono compromesse.

Fumare alla 16a settimana di gravidanza

Ora arriva il periodo di formazione delle cellule nervose e il lavoro attivo della ghiandola pituitaria, inizia la produzione di emoglobina da parte degli organi che formano il sangue e lo sviluppo della funzione digestiva.

Danno alle sigarette per il bambino:

  • Il bambino respira attraverso la placenta, tutto il fumo va direttamente a lui.
  • aumenta il rischio di malfunzionamento del tubo digerente e problemi futuri con la circolazione del sangue.

Fumare alla 18a settimana di gravidanza

Il bambino inizia ad aumentare il tessuto adiposo e il cervello continua a crescere attivamente. Sente vibrazioni sonore e l'immunità del bambino inizia il suo lavoro.

Una donna che non ha smesso di fumare, con le proprie mani, produce intossicazione quotidiana del bambino. Di conseguenza, la corretta formazione dei sistemi vitali è compromessa. Una costante mancanza di ossigeno influisce sul tasso di crescita e sviluppo.

Fumare alla 23a settimana di gravidanza

Il bambino inizia ad allenarsi per fare movimenti respiratori, abituati alla vita al di fuori dell'utero materno. L'esercizio quotidiano viola gravemente l'asfissia grave che si verifica in un bambino a causa della nicotina proveniente dalla madre.

C'è un'opinione: ogni sigaretta fa trattenere il bambino per 30 minuti, il che non può che essere dannoso. Una donna che non ha smesso di fumare può essere minacciata da un parto prematuro. Dopo di che ci sono poche possibilità di salvare il bambino.

Fumare a 30 settimane di gestazione

Nota degli esperti: il rifiuto della cattiva abitudine per questo termine consente al bambino di recuperare i tassi di crescita persi e ottenere il peso necessario per la nascita imminente.

Il bambino è in grado di stare sveglio e rilassarsi, sta attivamente facendo crescere il grasso sottocutaneo e accumulando minerali utili per la vita futura (purché entrino nel corpo della madre e non vengano distrutti dalla nicotina).

Il fumatore a 8 mesi può provocare prematuramente interruzione della placenta. La situazione è irta di un serio intervento chirurgico e il bambino potrebbe morire. Ora il ritardo del bambino nei tassi di crescita rispetto ai figli delle madri non fumatori sta diventando evidente.

Fumare a 33 settimane di gestazione

C'è una preparazione finale nel corpo del bambino per una vita indipendente:

  • gli alveoli si formano nei polmoni;
  • i lobi epatici sono isolati;
  • l'insulina è prodotta nel pancreas.

Il fumo è ora un danno attivo per il bambino. Riceve regolarmente intossicazione da nicotina in arrivo, carenza di ossigeno e sostanze nutritive e presenta un alto rischio di sottosviluppo di organi interni. Esiste ancora un alto rischio di parto pretermine.

Peculiarità di smettere di fumare durante la gravidanza

Ricercatori moderni confermano che un smettere tempestivamente di fumare (non più tardi di 15 settimane) da una donna incinta consente al bambino di crescere e svilupparsi non peggiore di altri.

Una donna che ha deciso di rinunciare alle sigarette nel primo trimestre, ha sicuramente bisogno del supporto di uno specialista che sceglierà il metodo appropriato, descriverà i dettagli del processo e delineerà i rischi.

Il fumatore, indipendentemente dalla durata della gravidanza, deve rispettare queste regole:

  • ogni giorno fumare meno sigarette;
  • non fumare ogni sigaretta prima del filtro, è preferibile usare solo un quarto o mezzo di esso;
  • dopo un consiglio con un ginecologo, cerotti alla nicotina e gomma da masticare possono essere utilizzati per facilitare il rifiuto della cattiva abitudine;
  • abbandonare i soliti rituali che causano voglie per le sigarette;
  • camminare di più all'aria aperta;
  • consumare più frutta e verdura fresca;
  • iniziare a frequentare i corsi dei giovani genitori, valutare il grado della propria responsabilità per la salute del futuro del bambino.

Posso smettere di fumare bruscamente durante la gravidanza?

Ci sono opinioni diametralmente opposte. Alcuni esperti sono del parere che un forte rifiuto delle sigarette sarà stressante per il corpo della madre e non andrà a beneficio del bambino.

Altri credono che la nicotina, anche in piccole quantità, porti con sé enormi danni al feto, è necessario abbandonare le sigarette immediatamente e per sempre.

L'opinione generale è che una ragazza fumatrice che ha saputo della sua condizione speciale dovrebbe immediatamente rinunciare alle sigarette. Ma è meglio farlo entro 1-2 settimane (durante le quali non vengono fumate più di 3 sigarette al giorno), al fine di non portare il corpo in uno stato di grave stress.

Cosa fare se si desidera fumare durante la gravidanza?

Il desiderio di fumare appare necessariamente in ogni fumatore a catena, anche dopo un completo rifiuto delle sigarette. E le donne incinte, con un background ormonale instabile e instabilità mentale, sono ancora più spesso soggette a tale situazione.

In caso di trazione da fumare, è molto importante distrarre:

  • prendere aria fresca;
  • mangia dolce
  • fare ginnastica leggera;
  • cambiare il posto (ad esempio, andare in un'altra stanza) e occupare (se la ragazza fumava al lavoro, dovresti andare fuori o nella stanza dove è proibito);
  • fare shopping con articoli per bambini e comprare un bambino in dote;
  • andare al parco giochi e vedere come i bambini sani godono la vita.

Solo la piena consapevolezza che la salute del futuro del bambino è interamente nelle mani della madre consente alla donna di abbandonare la dipendenza senza alcuno sforzo aggiuntivo.

Fumare durante la gravidanza - come influenza la madre e il bambino?

Forse nessuno sosterrà che fumare è dannoso per qualsiasi giovane donna. Ma quando è in posizione, il danno causato dalla nicotina aumenta in modo sproporzionato. Dopo tutto, i bambini non ancora nati soffrono maggiormente l'abitudine di sbuffare.

Tutte le sostanze tossiche penetrano nel bambino attraverso la placenta. Né l'esperienza né il numero di sigarette fumate giocano un ruolo speciale: basta un soffio per questo. Infatti, il feto fuma con sua madre. Qui solo il danno è incomparabile: la concentrazione di tutte queste sostanze nel corpo del bambino è molto più alta che nel sangue della madre! A proposito, una sigaretta contiene circa 2500 sostanze chimiche: nicotina, catrame, monossido di carbonio, benzapiren e persino alcune sostanze radioattive uccidono semplicemente l'organismo che forma.

Effetti del fumo durante la gravidanza

Potete immaginare cosa succede nel momento in cui la madre fa ritardare: l'ambiente del feto diventa fumoso invece del normale trasparente, il bambino inizia a tossire e soffocare. Inizia uno spasmo dei vasi sanguigni e inizia la fame di ossigeno. Ciò porta al fatto che i bambini prematuri con un peso corporeo inferiore a 2500 g nascono più spesso di altri con i fumatori, così come con altri parametri ridotti (corpo lungo, circonferenza della testa e del torace). Per questo motivo, spesso si ammalano e si sviluppano lentamente.

C'è un'opinione secondo cui è impossibile smettere di fumare durante la gravidanza, perché la pulizia del corpo passa attraverso il feto, che è anche peggio per lui. I medici in questi casi sono invitati a ridurre il numero di sigarette fumate al minimo. Ma gli studi hanno dimostrato che non provoca ancora una diminuzione della nicotina nel corpo di una donna. C'è anche una varietà di informazioni su quanto tempo il fumo sta causando il maggior danno. In questo contesto, una cosa può essere detta: il fumo è estremamente dannoso e pericoloso per te e per il nascituro! Indipendentemente dal tempo e da altri fattori, una madre amorevole e adeguata è semplicemente obbligata ad abbandonare questa abitudine!

Cosa fare se non sapevi di essere incinta e hai continuato a fumare? Non disperare. Non è mai troppo tardi per smettere. Gli studi hanno dimostrato che le donne che hanno smesso di fumare nei primi mesi di gravidanza hanno ridotto il rischio di avere un figlio malato al minimo. Smettere di fumare, anche nell'ultimo mese, può aiutare significativamente a fornire abbastanza ossigeno al bambino.

Quindi, la nascita di un bambino sano è possibile solo se non fuma con sua madre. E se puoi abbandonare l'abitudine che lo uccide e dipenderà esclusivamente da quanto ti interessi nella nascita di un bambino sano. Ti rendi conto che sei responsabile per la vita di qualcun altro?

Danno del fumo durante la gravidanza

La nicotina e la gravidanza sono concetti incompatibili, il danno del fumo per le donne incinte è innegabile. Rispondendo alla domanda se sia possibile fumare durante la gravidanza, è necessario rendersi conto dell'intero rischio, è importante capire il pericolo di fumare durante la gravidanza per il feto e la madre, quando, a che ora, una sigaretta è più pericolosa per il nascituro.

Effetti del fumo durante la gravidanza

Il danno principale, secondo i medici, è che il fumo passivo durante la gravidanza del bambino prenatale gli causa una serie di conseguenze disastrose. Allo stesso tempo, la briciola fisicamente non ha l'opportunità di liberarsi da questa dannosa abitudine e, dato il peso dell'embrione stesso, la sua vulnerabilità, ogni sigaretta fumata da una donna porta un vero pericolo per la vita del bambino.

Quando una certa dose di nicotina viene regolarmente introdotta nel corpo, la futura mamma provoca molti cambiamenti patologici nella struttura degli organi e dei sistemi interni nel bambino. I seguenti cambiamenti negativi e patologie nel feto durante la gravidanza possono essere identificati:

  • Disturbi nella struttura e nel funzionamento del cervello e del tubo neurale, che alla fine possono provocare la morte del feto di un bambino o di una disabilità.
  • Sottosviluppo nella struttura del sistema muscolare.
  • Mutazioni spontanee (di conseguenza - deformità congenite), casi di morte infantile improvvisa e oncologia precoce.
  • Immunità indebolita e malattie croniche dell'apparato respiratorio e cardiovascolare.
  • In ritardo nello sviluppo sia fisico che mentale.

Impatto sul corpo della madre

Non dare per scontato che il fumo influisca, portando il pericolo al feto stesso - fumare la madre è in pericolo. Prima di tutto, gli esperti dicono che fumare durante il periodo di gestazione influisce sul lavoro dell'intero sistema interno di parto.

Per comprendere il pericolo del fumo per la futura mamma, prima di tutto, vale la pena menzionare il rischio di sviluppare una presentazione fetale dovuta alla posizione errata della placenta. In alcuni casi, si sovrappone all'utero e il bambino non può venire naturalmente al mondo. I medici in questo caso ricorrono all'aiuto del taglio cesareo.

L'effetto del fumo sulla gravidanza e sulla salute materna:

  • Anemia e morte fetale dell'embrione, che provoca lo sviluppo di un processo settico, infiammazione.
  • Emorragia abbondante e complicanze che rendono impossibile una gravidanza normale.
  • Nascita prematura

La probabilità di sviluppo di anomalie e processi patologici è molto, molto alta - secondo le statistiche, questi rischi aumentano di un fattore 20 rispetto alla norma.

Quando fumare è il più pericoloso

Il danno del fumo durante la gravidanza è notato in tutti i suoi termini. Cambiamenti patologici negativi quando una donna incinta fuma le sigarette possono essere divisi in gruppi, ognuno dei quali ha i suoi rischi, in misura maggiore o minore.

Danno prima della gravidanza

I medici non invano raccomandano che le donne incinte abbandonino la loro dipendenza almeno un anno prima della concezione pianificata: in un momento specifico, il corpo stesso viene purificato dalle tossine e dai veleni, dalla nicotina, completamente recuperato.

Secondo le dichiarazioni dei medici, se riesci a smettere di fumare in un dato periodo di tempo, il rischio di sviluppare anomalie nel feto diminuisce significativamente, fino al livello della donna media non fumatori. Se al momento del concepimento una donna fuma, questo porta ad un indebolimento del sistema immunitario, al rischio di sviluppare molte anomalie patologiche nel feto, mutazioni e aborti spontanei spontanei.

L'effetto della nicotina sul feto nel primo trimestre

Il principale pericolo di fumare in questo momento durante la gravidanza è che il rischio di sviluppare non solo anomalie nel feto aumenta, ma anche la probabilità di aborto spontaneo è alta. Questo può essere lo sbiadimento fetale e l'effetto negativo della nicotina sulla crescita fetale e sullo sviluppo fetale. Inoltre, ogni interruzione della gravidanza, artificiale o spontanea, riduce la probabilità di concepimento di successo e il trasporto del bambino in futuro.

Danno del fumo durante la gravidanza nel 2 ° e 3 ° trimestre

In questa fase della gravidanza, ci sono anche alti rischi di sviluppare anomalie del bambino, ma la conseguenza più pericolosa del fumo è l'aborto spontaneo. Sono veleni di fumo di tabacco che provocano l'invecchiamento della placenta - attraverso di esso il bambino non può ricevere tutta la nutrizione necessaria. In questo caso, i medici parlano del corso di tali anomalie patologiche come lo sviluppo di ipossia e carenza di ossigeno, la formazione impropria di organi e sistemi e, soprattutto, il cervello soffre in questo processo.

È possibile fumare la mamma che allatta

Innanzitutto, la nicotina entra nel latte che, allattato al seno, avvelena il corpo del neonato. Sono i veleni della nicotina che rappresentano una minaccia diretta per il bambino. In questo caso, il bambino rifiuta semplicemente di prendere il seno a causa del gusto amaro, che gli dà nicotina. Il rifiuto di allattare al seno, che è molto dannoso, comporta un indebolimento dell'immunità del bambino, non dorme bene e si sviluppa, è in ritardo rispetto ai suoi coetanei nello sviluppo fisico e mentale.

Fatti tristi

La gravidanza e il fumo non possono essere combinati. Questo fatto è confermato dai seguenti dati. Secondo studi recenti, i bambini le cui madri hanno fumato durante la loro gestazione, un terzo più probabilità di soffrire di diabete precoce o obesità adolescenziale.

Se una donna incinta non ha smesso di fumare durante il periodo di gestazione del ragazzo, i suoi testicoli saranno molto più piccoli del normale. Allo stesso tempo, il livello della concentrazione spermatica nello sperma è ridotto del 20% rispetto ai valori normali. Un bambino la cui madre ha fumato durante il periodo di gestazione è un potenziale fumatore.

Spesso, una donna incinta non ha abbastanza forza di volontà per smettere di fumare del tutto. Tutto quello che può fare per calmare la sua coscienza è ridurre il numero di sigarette fumate. È stato a lungo provato che ogni sigaretta è dannosa, infliggendo un colpo irreparabile al nascituro.

Le conseguenze più pericolose del fumo per le future mamme sono:

  • Il rischio di sviluppare la leucemia infantile. La causa della malattia è l'impatto negativo della nicotina, altre sostanze tossiche che influenzano lo sviluppo del midollo osseo. Nel bambino prenatale si formano cellule difettose. La salvezza per le briciole è il trapianto di midollo osseo dopo la sua nascita. La mancanza di materiale da donatore porta spesso alla morte del bambino.
  • A causa della mancanza di ossigeno, il bambino soffoca e la madre si calma con il fatto che il bambino è cresciuto e si è stretto nell'utero. Allo stesso tempo, il bambino sta vivendo un deficit nutrizionale, senza il quale non può esserci crescita e sviluppo a tutti gli effetti.
  • A causa della mancanza di micronutrienti necessari, il bambino della mamma fumatrice nasce con un peso ridotto. Può essere salvato se viene urgentemente effettuato un trattamento intensivo.

Malformazioni congenite come conseguenza del fumo durante la gravidanza

Le tossine di sigaretta, passando attraverso la placenta nel corpo di un bambino intrauterino, causano serie complicazioni, portando allo sviluppo di patologie del rinofaringe, del sistema cardiaco, dello strabismo. Spesso il bambino è in ritardo nello sviluppo mentale.

A scuola, i bambini delle mamme fumanti non sono in grado di assorbire il curriculum, trovano difficile adattarsi socialmente. Molte mamme che fumano pensano che una brusca cessazione del fumo durante la gravidanza causerà stress nello sviluppo del bambino, il che porterà a risultati negativi. Questo non è vero.

I medici hanno stabilito che il fumo di una futura madre nelle prime fasi della gravidanza porta alla manifestazione di una "labbro leporino" e di una "bocca di lupo" quando il bambino nasce con una fessura facciale.

L'effetto della nicotina sulla psiche del bambino

Gli scienziati hanno dimostrato che la nicotina non solo distrugge la salute fisica del bambino, ma danneggia anche la psiche del feto. I bambini che fumano le madri in tenera età sono diversi dai loro coetanei. Sono un'intelligenza disattenta, spesso iperattiva, al di sotto della media. I bambini di questa categoria sono, di norma, aggressivi e tendono ad ingannare.

Secondo le statistiche, i bambini delle madri fumatrici hanno 2 volte più probabilità di sviluppare l'autismo, patologia mentale, quando una persona non entra in contatto con la realtà circostante. Questi fatti sono spiegati dagli scienziati dalla mancanza di ottenere il cervello dell'embrione di ossigeno. Si è anche scoperto che i figli di madri che fumano nella loro successiva età adulta sono più inclini al crimine.

In che modo il narghilè da fumo influisce sulla gravidanza

La domanda su cosa accadrà se fumare un narghilè durante la gravidanza interessa molti. Alcune donne, essendo rimaste incinte, non sono in grado di rinunciare alle sigarette, passare a un narghilè, sperando in una filtrazione, che protegga i fumatori dall'azione di sostanze tossiche. In effetti, la filtrazione dell'acqua o del latte riduce la quantità di sostanze tossiche che influiscono sulla salute del bambino prenatale, ma allo stesso tempo il feto subisce un effetto dannoso: cromo, arsenico, piombo.

Quando la donna incinta attira un narghilè, la briciola si strozza, mentre gli spasmi vascolari interferiscono con l'accesso dell'ossigeno alla placenta. Il fumo di narghilè è spesso la causa della nascita di un bambino prematuro, che quindi è in ritardo nel suo sviluppo. Di norma, i bambini di questa categoria hanno un'immunità debole e sono esposti a malattie allergiche.

Miscele pubblicizzate per fumatori per narghilè che non contengono nicotina, quando bruciate, emettono catrame, idrocarburi aromatici, dannosi per il bambino prenatale. Con il desiderio più grande di fumare una sigaretta, la donna incinta, sapendo che cosa causa il fumo durante la gravidanza, dovrebbe fermarsi, rendendosi conto di quale angoscia porta alla sua briciola impotente.