Come curare l'influenza alla mamma che allatta?

Il periodo dell'allattamento al seno è tanto importante quanto il periodo di gestazione (che porta il bambino). La fase di sviluppo e sviluppo della salute fisica del bambino, che dipende completamente dallo stato di salute e dallo stile di vita della madre stessa, continua. Se durante questo periodo una donna si ammala di influenza, allora devi sapere come guarirti in modo che il bambino possa essere danneggiato e la sua salute ripristinata. Molti medicinali sono vietati per le donne che curano l'influenza e allattano il bambino.

Il sito ogrippe.com indica che già nella fase del periodo di incubazione una donna trasmette un virus al bambino, che svilupperà anche l'influenza nel suo corpo. Tuttavia, per interrompere l'allattamento quando una donna si ammala, non dovrebbe essere. Insieme al latte materno, gli anticorpi vengono trasmessi al bambino, che viene prodotto dal suo corpo, che sta combattendo da solo. Il corpo del bambino ha bisogno degli anticorpi della madre, che sono più forti della sua stessa immunità. E una volta che la madre ha infettato il bambino con un virus, dovrebbe anche aiutare nel recupero.

Se rifiuti il ​​bambino nel latte materno, questo seguirà:

  1. Immunità ridotta.
  2. Nervosismo.
  3. Stato interessato
  4. Esacerbazione della malattia
  5. Tosse rafforzante
  6. Aumento della temperatura
  7. Raffreddare brividi, naso che cola e lacrimazione.
  8. Miglioramento del processo infiammatorio.
  9. Aumento del dolore alla gola e alla testa.
  10. Aumento dei muscoli e delle articolazioni doloranti.

Al bambino deve essere dato il latte materno nella forma in cui è prodotto dal corpo. Non c'è bisogno di bollirlo, perché in questo caso perderà tutte le sue proprietà utili e curative. Sarà simile alla transizione del bambino all'alimentazione artificiale.

La ragione per lo sviluppo dell'influenza nell'organismo materno, i medici vedono un carico aggiuntivo sul sistema respiratorio, che si verifica sia durante la gravidanza che durante l'allattamento. La produzione di latte richiede molta energia, quindi una donna può sentire una mancanza d'aria.

Trattamento farmacologico

L'influenza non deve essere lasciata senza trattamento, poiché dopo le complicazioni si sviluppa sempre. Tuttavia, il processo di trattamento è complicato dal fatto che una donna in allattamento non può assumere assolutamente alcun farmaco che la aiuterà nel recupero, che è associato alla penetrazione dei componenti nel latte materno e poi nel corpo del bambino. Il trattamento farmacologico è permesso. Tuttavia, dovresti leggere attentamente le istruzioni per l'uso o consultare un ginecologo o un pediatra.

I farmaci del gruppo interferone possono essere utilizzati perché hanno un effetto di risparmio. Per quanto riguarda gli antibiotici, l'aspirina e il paracetamolo, questi farmaci sono proibiti. Questi farmaci sono distruttivi non solo per il virus, ma anche per gli anticorpi che vengono trasmessi al bambino. Inoltre, gli antibiotici hanno un effetto dannoso sulla microflora intestinale, motivo per cui si raccomanda di essere assunti insieme a yogurt o kefir per ripristinare la salute.

Ha dimostrato che Askorutin, che ha:

  1. Rafforzare la proprietà in cui le pareti dei vasi sanguigni non si infiammano e si gonfiano più.
  2. Attivazione del metabolismo dei carboidrati.
  3. Processi redox.
  4. Rigenerazione cellulare
  5. La formazione di ormoni steroidei.
  6. Sintesi di cellule del tessuto connettivo.

Tuttavia, anche questo farmaco deve essere assunto rigorosamente secondo il dosaggio e il corso del trattamento.

In linea di principio, ogni donna dovrebbe prima studiare le informazioni su un particolare farmaco prima di prenderlo. È consigliabile consultare prima un medico che prescriverà esattamente quei medicinali che sono consentiti durante l'allattamento. Quindi dovresti studiare le istruzioni per l'inserimento del farmaco, in particolare le "controindicazioni".

Non fa male conoscere informazioni relative al farmaco su Internet. Ricorda che molti farmaci non sono controllati per la compatibilità con il periodo di allattamento. Questi studi sono piuttosto costosi e la loro condotta non è obbligatoria per rilasciare il medicinale. Pertanto, ogni donna dovrebbe capire che il rivestimento può essere scritto "Non prendere durante l'allattamento", ma in realtà gli sviluppatori non sanno con certezza circa l'effetto del farmaco sulla donna e il suo bambino.

Su Internet, puoi leggere le recensioni di persone comuni, in particolare donne che allattano che hanno già fatto uso di droghe durante l'allattamento, quando hanno avuto l'influenza.

Trattamento domiciliare

L'influenza non è necessariamente trattata in un ospedale. Puoi anche ricorrere alla medicina tradizionale, che è anche efficace e abbastanza sicura per una madre che allatta:

  1. Bere molta acqua, succhi, bevande alla frutta e composte. Ciò garantirà la normalizzazione dell'equilibrio del sale marino, l'eliminazione delle tossine e la qualità del latte.
  2. Fai una raccolta di petto per eliminare la tosse: timo, anice, edera, radice di liquirizia, timo, piantaggine, succo di ravanello mescolato con miele.
  3. Vestiti con calore e non riscaldare la stanza con strumenti che asciugano l'aria.
  4. Per aderire al riposo a letto in modo che il corpo diventi più forte.
  5. Per ventilare la stanza.
  6. Mangia equilibrato, non mangiare troppo e non morire di fame.
  7. Più spesso per mettere il bambino al petto, che migliorerà la circolazione dei fluidi nel corpo.
  8. Inumidisci l'aria e pulisci la stanza.
  9. Saturare l'aria con l'ossigeno.
  10. Al freddo, puoi seppellire il naso con una soluzione di sale marino, propoli e succo di cipolla.

La temperatura deve essere controllata sotto le braccia, in modo che non sia molto alta. Altrimenti, è necessario consultare un medico.

È vietato fare bagni caldi per i piedi, poiché la donna sta già bruciando dal calore, e l'aspetto del calore aggiuntivo porterà ad un afflusso di latte nel seno, che può causare ristagno. In questo caso, è necessario applicare un impacco freddo sul petto, esprimere il latte o donarlo al bambino.

Trattamento omeopatico

Il trattamento omeopatico non richiede una diagnosi accurata. Se una donna non si sente bene, può usare qualsiasi medicinale in quest'area che non abbia controindicazioni e limiti di età. La medicina non cura la malattia, ma rafforza il corpo nel suo complesso.

Puoi ricorrere agli antibiotici naturali:

Importante da capire

Se una donna è malata, è importante per lei capire che il suo stile di vita non è favorevole alla salute. Può ammalarsi non solo se stessa, ma anche portare alla comparsa di malattie nel bambino. Se non vuole affrontare difficoltà, allora dovrebbe rivedere tutte le misure che prende durante la stagione fredda e l'epidemia di influenza.

Come misure preventive saranno:

  1. Camminando all'aria aperta.
  2. Ricezione di vitamine.
  3. Scherma te stesso e il tuo bambino da luoghi affollati.
  4. Essere di buon umore
salire

prospettiva

L'influenza è pericolosa non tanto per la madre, ma per il suo bambino, che è meno protetto. Una donna dovrebbe proteggersi per un po 'fino a quando il suo bambino ha raggiunto l'età di un anno e non è diventato forte. Se la malattia si è sviluppata, è necessario essere curati, il che necessariamente migliorerà le previsioni di ulteriori sviluppi. È meglio farlo in collaborazione con un pediatra che si prenderà cura principalmente della salute del bambino.

Come trattare l'influenza durante l'allattamento

Durante il periodo di aggravamento della situazione epidemiologica, nessuno è assicurato contro l'incidenza dell'influenza. Questo è particolarmente vero per le donne che allattano, la cui immunità non viene ripristinata fino alla fine dopo la gravidanza. Se una giovane madre allatta al seno, allora è responsabile non solo del suo corpo, ma anche del corpo di un neonato.

Se l'infezione influenzale non è stata evitata, è necessario acquisire familiarità con i metodi di cura della malattia e le nuove condizioni per nutrire il bambino.

Posso allattare al seno

Se sta arrivando un'epidemia di influenza stagionale, si consiglia ai giovani genitori di prendersi cura della prevenzione della morbilità. Se l'infezione si è verificata, allora il compito principale per la madre è la selezione di metodi di trattamento sicuri.

Alcuni medici tendono a interrompere l'allattamento fino a quando la donna in cura non è completamente guarita. Il motivo per questo è un'alta probabilità di infezione del neonato da una madre malata. La necessità di sospendere l'allattamento può essere discussa, dal momento che i primi sintomi della malattia compaiono, il bambino ha il tempo di ricevere una dose del virus dalla madre.

Durante questo periodo, il latte materno è più che mai attuale, poiché contiene preziosi anticorpi che forniscono supporto nella lotta contro gli agenti patogeni infettivi. Se una donna non può evitare l'incidenza dell'influenza, si raccomanda di continuare l'allattamento al seno. Per ridurre la probabilità di infezione del neonato, ogni donna dovrebbe indossare una garza o una medicazione di cellulosa prima di ogni poppata.

Il pericolo dell'influenza risiede nelle sue conseguenze, quindi, quando appare un quadro clinico caratteristico, una madre che allatta dovrebbe consultare un medico specialista per un consiglio.

Caratteristiche del trattamento

L'approccio al trattamento dell'influenza durante l'allattamento dovrebbe essere deliberato ed equilibrato. La maggior parte dei medicinali non è raccomandata per l'uso nelle donne in allattamento e in gravidanza. Come terapia antivirale per le madri che allattano, è consentito utilizzare i cosiddetti induttori di interferone (Grippferon, Viferon). Questi fondi sono ammissibili non solo per lo scopo del trattamento, ma anche per la prevenzione al culmine dell'epidemia della malattia.

Se la febbre in una donna in allattamento è aumentata, si consiglia di utilizzare i preparati a base di paracetamolo come febbrifugo. È anche consentito l'uso di prodotti contenenti ibuprofene.

Per facilitare la respirazione nasale non è raccomandato l'uso di gocce e spray vasocostrittori. Per il trattamento di rinite è necessario usare il lavaggio e l'irrigazione della cavità nasale con soluzioni saline. Se la congestione nasale interferisce con la normale attività vitale, è meglio usare gocce vasocostrittive prima di coricarsi, per non più di 3 giorni consecutivi.

Metodi di trattamento

Se la malattia non è in una forma grave, si raccomanda alla donna che allatta di usare le tecniche di medicina tradizionale che non influenzano il corpo dei bambini attraverso il latte materno. Durante l'allattamento, una donna può utilizzare i seguenti metodi di trattamento:

  • Ricevimento Aflubina. Dal momento in cui compaiono i primi sintomi della malattia, occorre prestare attenzione per stimolare le difese del corpo. La droga naturale Aflubin stimola la produzione di anticorpi contro i patogeni delle malattie virali e batteriche.
  • Tè con miele naturale e limone. Questo strumento contiene una dose di carico di vitamina C, che aiuta ad aumentare l'immunità. Mangiare limone e miele è permesso solo in assenza di allergie, come la madre e il bambino.
  • Tè con marmellata di viburno, ribes e lamponi. Queste bacche contengono antibiotici naturali e principi attivi antivirali. La marmellata può bere il tè o aggiungerlo alla bevanda.
  • Latte con miele e burro. Questo rimedio combatte efficacemente mal di gola e tosse secca. Si consiglia di utilizzare il latte in forma calda prima di coricarsi.
  • Per il trattamento sintomatico dell'influenza durante l'allattamento, puoi scaldare i piedi in acqua tiepida con l'aggiunta di polvere di senape. Quando secca tosse inalazione utile di decotti di erbe medicinali. L'inalazione e il riscaldamento dei piedi in acqua calda è possibile solo dopo la normalizzazione della temperatura corporea.
  • Se una giovane madre è preoccupata per il mal di gola, si raccomanda di eseguire il risciacquo con l'aggiunta di sale marino e soda. Per preparare la soluzione è necessario sciogliere 0,5 cucchiaini. sale e ¼ di cucchiaino bicarbonato di sodio in 300 ml di acqua calda bollita. In alternativa, è possibile utilizzare decotti di piante medicinali (calendula e fiori di camomilla). La frequenza del risciacquo è 3-4 volte al giorno. Nelle soluzioni di risciacquo, è possibile aggiungere olio essenziale di eucalipto (2-3 gocce), che ha una proprietà battericida.
  • Per abbattere il calore senza l'uso di antipiretici può pulire il corpo con acqua naturale. Si raccomanda di portare acqua a temperatura ambiente, non permettendo l'ipotermia del corpo. Dopo ciò dovresti mettere un impacco freddo sulla fronte.

prevenzione

Alle giovani madri è severamente vietato l'automedicazione, poiché i farmaci non controllati possono danneggiare il bambino. Al fine di prevenire l'incidenza dell'influenza, attenersi ai seguenti suggerimenti:

  • Ventilare la zona giorno tutti i giorni e pulire con acqua.
  • Limitare le visite ai luoghi pubblici per la durata dell'epidemia.
  • Prendere gli induttori di interferone per creare l'immunità anti-influenzale nel corpo.
  • Presta attenzione alla dieta, che dovrebbe contenere proteine ​​animali, frutta fresca, verdura e succhi. Fumo e alcol sono severamente vietati.
  • Utilizzare un complesso multivitaminico contenente vitamina C e altri ingredienti benefici.
  • Evitare l'ipotermia. A tale scopo, è necessario vestirsi in base alle condizioni climatiche e climatiche.

Le madri che allattano non devono fare il vaccino antinfluenzale. Le persone a rischio di gravi complicanze, i diabetici e gli anziani sono esposti a questa procedura. Se la giovane madre è a rischio, si consiglia di inserire il vaccino. I vaccini contro l'influenza preventiva non influenzano negativamente i corpi dei bambini. Dopo l'introduzione del farmaco, una donna può sperimentare una leggera indisposizione, che scompare 1-2 giorni dopo la vaccinazione contro il virus dell'influenza.

Trattamento dell'influenza durante l'allattamento

Il trattamento dell'influenza durante l'allattamento dovrebbe essere dato particolare attenzione, perché stiamo parlando della salute non solo della giovane madre, ma anche del suo bambino. Alcuni credono erroneamente che l'allattamento durante questo periodo debba essere interrotto, ma questo non è il caso, dal momento che il bambino riceve anticorpi protettivi dal latte materno anche in caso di malattia e, di conseguenza, è protetto dalle infezioni dovute all'immunità passiva.

Cosa fare? Questo è ciò di cui si dovrebbe parlare separatamente.

Nozioni di base sul trattamento

Il trattamento dell'influenza durante l'allattamento non può essere prescritto da solo, poiché si tratta di una domanda troppo seria e la malattia - se trattata in modo errato o avviato troppo tardi - è piena di pericolose complicazioni.

È necessario prendere in considerazione l'incompatibilità di molti farmaci combinati con l'allattamento. Tuttavia, gli interferoni, di regola, sono risolti - Grippferon e Viferon sono considerati i più popolari tra loro. Sono presi come misura preventiva per proteggere una persona dalle infezioni influenzali.

La riduzione del calore è consentita con l'aiuto di paracetamolo e preparazioni mediche effettuate sulla base. Un altro medico può raccomandare Nurofen e alcuni altri farmaci.

Come curare l'influenza alla mamma che allatta se la respirazione nasale è difficile? Prima di tutto, si consiglia di idratare la mucosa nasale - per questo si possono usare spray speciali. La respirazione diretta è facilitata da Navizin, Pinosol e alcuni altri farmaci.

Perché il trattamento dell'influenza per l'allattamento è una domanda importante?

Il trattamento dell'influenza durante l'allattamento deve essere preso sul serio, dato anche che il corpo femminile è abbastanza indebolito dopo aver subito uno shock come parto. Di conseguenza, la probabilità di infezioni respiratorie aumenta in modo significativo.

E dovrebbe essere chiaro che il trattamento dell'influenza durante l'allattamento dovrebbe essere diverso dall'infezione influenzale in un paziente che non allatta al seno.

Ricorda che nell'organismo materno - anche nel caso dell'infezione - le immunoglobuline continuano a essere prodotte e vengono trasmesse al bambino attraverso il latte materno. Questo processo è chiamato ottenere l'immunità passiva. Tuttavia, durante l'allattamento la madre infetta deve essere in una maschera protettiva (garza) in modo che il bambino non venga infettato da goccioline trasportate dall'aria.

Il trattamento di una forma grave di infezione influenzale in una madre che allatta viene spesso effettuato con gli stessi farmaci che curano questa malattia nei bambini di età inferiore ai sei anni. Ad esempio, per cominciare, è stata prescritta Aflubin. E se c'è una forte febbre, la ricezione di Nurofen aiuta. Prima di prendere questi e altri farmaci, leggere attentamente le istruzioni per loro e, naturalmente, consultare il proprio medico.

Se parliamo di come trattare una donna che allatta, è impossibile non menzionare alcuni rimedi popolari. Ma è importante che lei e il bambino non abbiano reazioni allergiche. In generale, il più delle volte per combattere la malattia sono:

  • tè, in cui si aggiungono limone e miele;
  • raccolta della mammella;
  • tè, che aggiunge lamponi, ribes e / o viburno;
  • latte, in cui è possibile aggiungere un po 'di miele.

Non dovremmo dimenticare di agenti terapeutici così efficaci come:

  • piedi vaporizzanti in acqua riscaldata;
  • comprime per la notte;
  • indossava calzini con senape secca;
  • inalazione su patate bollenti;
  • scaldando sotto la lampada blu.

In generale, è meglio prevenire l'influenza durante l'allattamento piuttosto che spendere tempo ed energia per combatterla e preoccuparsi che la malattia non venga trasmessa al bambino. Cioè, la prevenzione gioca un ruolo enorme.

Tra le altre cose, non dobbiamo dimenticare l'importanza di:

  • buona nutrizione;
  • sonno normale;
  • aria fresca;
  • uso di vitamine;
  • regolare pulizia a umido.

Anche la componente psico-emotiva è importante, cioè una donna durante l'allattamento dovrebbe provare, arrabbiarsi il meno possibile e più spesso essere di umore positivo.

Opzioni di trattamento: farmaci e raccomandazioni

Come trattare l'influenza con guv? Di solito, il trattamento coinvolge non solo la fisioterapia, ma anche alcune altre tecniche. In particolare, l'omeopatia è permessa. Aromaterapia ancora utile.

In generale, durante l'allattamento, le femmine si trovano piuttosto inclini a malattie catarrali a causa di un corpo indebolito.

Ma come trattare l'influenza quando una madre che allatta si ammala? Solo quei farmaci che sono approvati per l'uso da parte delle donne che si trovano nel periodo di cura. Uno di tali farmaci efficaci è il paracetamolo, ma anche la sua ricezione implica l'obbligo di rispettare il dosaggio specificato nelle istruzioni. Lo stesso vale per Ibuprofen.

Il paracetamolo, in particolare, è assunto in 4 compresse al giorno, mentre il corso generale è di un massimo di tre giorni (se lo si prende più a lungo, c'è una possibilità di un effetto negativo sul fegato).

Cosa può curare la tosse? I preparati a base di erbe sono adatti per questo, ma i medicinali contenenti Bromhexine non vengono utilizzati. Anche gli strumenti complessi non si applicano.

Va tenuto presente che, anche prima dei primi segni di malattia nella madre, il bambino potrebbe già essere infetto. Allo stesso tempo, è il latte materno ad arricchire il corpo dei bambini con gli anticorpi necessari per combattere con successo gli attacchi dell'infezione.

Ma un bambino svezzato da un momento così difficile dal suo petto sarà stretto, ed è quasi senza difese prima della malattia (poiché la sua stessa immunità non è ancora stata formata).

I principali sintomi di una malattia fredda in donne che allattano sono abbastanza standard:

Quando l'influenza può essere uguale, ma in forme più pronunciate (nonostante il fatto che la tosse e il naso che cola, a differenza della febbre, non inizi immediatamente, ma nei prossimi giorni di malattia).

La durata delle infezioni respiratorie acute può raggiungere i dieci giorni. L'infezione influenzale dura un po 'di più - fino a due settimane.

Cosa fare quando guv in questi casi? Per curare la salute delle giovani madri con particolare attenzione per evitare complicazioni della malattia. Inoltre, è imperativo consultare un medico per scoprire la diagnosi esatta: ciò che si può prendere per i segni di intossicazione con una normale infezione virale respiratoria acuta può essere una influenza intestinale o qualcos'altro che richiede l'avvio tempestivo della terapia. Inoltre, il trattamento dovrebbe essere adatto, ma non "comunque".

Cosa può e dovrebbe essere fatto allattare, malato con l'influenza:

  • non svezzare un bambino dal petto, altrimenti lo priverai della protezione più efficace contro gli attacchi infettivi;
  • Non sforzare il latte e non bollirlo, effettuando un'alimentazione naturale (altrimenti il ​​latte sarà liberato da oligoelementi e sostanze protettive).

Quali farmaci antinfluenzali puoi bere per le madri che allattano? Per combattere la febbre alta, non si può usare l'Aspirina: ha troppi effetti collaterali. Gli antibiotici sono anche proibiti, perché invece di distruggere il virus, distruggeranno gli anticorpi utili, e la malattia a causa di questo diventerà solo più complicata.

Tuttavia, a volte i medici prescrivono ancora antibiotici, se la causa della malattia sono batteri patogeni. Tuttavia, tali farmaci dovrebbero essere assunti insieme ai probiotici (ad esempio, con yogurt fatto in casa), altrimenti esiste un serio rischio di alterata microflora intestinale e disfunzione del tubo digerente.

Se una donna riceve l'influenza durante l'allattamento al seno, l'obiettivo principale del processo di trattamento dovrebbe essere il rafforzamento del sistema immunitario e la produzione di anticorpi.

Anche contro l'influenza, l'ascorutina aiuta in questa condizione, a causa della quale la permeabilità diminuisce e le pareti dei capillari diventano meno fragili. Allevia l'infiammazione con successo, ha proprietà antiossidanti. Grazie a questo farmaco, il metabolismo dei carboidrati viene attivato, la riparazione dei tessuti viene migliorata, il tessuto connettivo viene sintetizzato. Ma senza un'autorizzazione medica per prendere il farmaco specificato non è raccomandato. Inoltre, è importante leggere l'abstract prima dell'uso.

Metodi senza droghe

Per quanto riguarda i trattamenti non farmacologici per l'influenza in una madre che allatta, spesso aiutano a combattere i sintomi della malattia.

Ad esempio, una tosse vincerà con:

  • raccolta del petto;
  • radice di liquirizia;
  • ravanello con miele e così via.

Supporto importante per l'equilibrio del sale dell'acqua e, naturalmente, un sacco di bevande. Ricorda che a causa della disidratazione, la circolazione sanguigna del paziente si deteriora e le tossine si accumulano (senza la possibilità di uscire) nel corpo. A volte i medici prescrivono anche diuretici insieme a bevande copiose.

E un'alimentazione equilibrata è un'altra questione la cui importanza non può essere sottovalutata. Sia l'eccesso di cibo che il digiuno dovrebbero essere evitati.

Viene mostrato anche il riposo a letto. Coloro che passano tutto il tempo in piedi, non aspetteranno presto per rafforzare il corpo.

Anche la messa in onda dei locali non può essere dimenticata. Evitare l'uso di apparecchi di riscaldamento a causa dei quali l'aria è asciugata.

Si consiglia ai bambini di applicare più spesso al torace - questo crea una circolazione energetica molto favorevole per entrambi.

Se nutrite un bambino e avete torturato un raffreddore, potete usare una soluzione di sale marino, propoli o succo di cipolla (tutto questo è sepolto nel naso).

Ma i piedi delle donne non dovrebbero galleggiare durante l'allattamento, poiché ciò contribuisce ad un'eccessiva circolazione del sangue nel petto e nei genitali (e la temperatura nel torace è elevata, anche nelle madri in allattamento sane).

Altrimenti, abbondanti flussi di latte porteranno alla stagnazione e allo sviluppo di gonfiori. Se è già successo, sarà possibile rimuovere il gonfiore mediante impacchi freddi applicati al torace. La temperatura fredda restringerà i vasi e sarà più facile nutrire il bambino.

Una donna può avere sospetti sulla presenza di qualche altra grave patologia, a causa della quale il suo petto fa male. In questo caso, dovresti confrontare gli indicatori di temperatura in diverse parti del corpo: sotto le ascelle, le pieghe inguinali, nel gomito e sotto il ginocchio. Quando i tassi più alti sono registrati sotto l'ascella, è un segnale piuttosto inquietante.

omeopatia

Come curare la mamma che allatta l'influenza? Può avere successo e trattamento omeopatico. Inoltre, non ci sono restrizioni e controindicazioni ad esso.

D'altra parte, dovrebbe essere chiaro che questa non è una lotta contro i sintomi immediati, ma un rafforzamento dell'intero organismo. Il sistema immunitario sta diventando più forte e sta già cominciando a combattere l'infezione stessa.

Un effetto positivo dopo l'omeopatia è stato notato entro poche ore dopo l'ingestione. Inoltre, l'omeopatia può essere utilizzata anche prima di stabilire una diagnosi accurata, che consenta di non perdere tempo e di essere trattata già al primo sospetto dell'influenza.

Particolarmente utili in questo caso sono alcuni antibiotici di origine vegetale, come le cipolle o la calendula.

Ma il trattamento dell'influenza nella mamma durante il periodo di alimentazione - e questa è una regola obbligatoria! - deve essere effettuato sotto costante controllo medico. Questo non significa affatto ricovero ospedaliero (tranne che per una forma grave della malattia), ma è necessario essere monitorato da un medico qualificato su base regolare.

Madre infermieristica: l'influenza non è così terribile come la sua. pubblicizzare

È inverno nel cortile, e abbiamo la primavera - il bambino è nuovo, si nutre del latte materno, cresce e fiorisce. Bene, chi può dire che non è primavera nell'anima? E se è così, allora è il momento di muoversi nella direzione delle paure dell'autunno-inverno per il raffreddore e l'influenza.

La gioia nella nostra anima è il nostro primo e ovviamente sottovalutato scudo nella lotta contro le infezioni. Gli immunologi dicono che la malattia non è solo un'infezione. Questa è la quantità: lo stress e l'infezione. E la maggior parte dei nostri stress sono i nostri nervi, l'incapacità di vedere positivo o il desiderio di vedere negativo. Quindi perché aumentiamo noi stessi le possibilità di ammalarci? Perché non avere così tanta fiducia nelle loro capacità contro qualche moccio?

Il secondo scudo è il nostro seno materno. Come cantato nei canti coraggiosi: "Incontreremo il nemico con il petto!" Nel nostro caso, questo è letteralmente vero. Infatti, durante l'allattamento al seno, la circolazione del sangue nel petto è molto più intensa. E il latte è molto vicino al sangue nella composizione. La natura prevedeva che tutto il più necessario fosse nel latte, quindi il livello di protezione immunitaria in una madre che allatta è molto più alto di quello di una donna normale, e il latte stesso protegge sia la madre che il bambino.

fuoco

Per non avere paura di qualcosa, devi considerarlo attentamente. Come si suol dire, il nemico deve essere conosciuto di persona.

Quindi, "freddo". Quindi nella vita di tutti i giorni chiamiamo un certo numero di malattie del naso, della gola e dell'orecchio. Sotto il concetto di "freddo" otteniamo: infezioni virali, infezioni batteriche e esacerbazioni di malattie croniche. Caso difficile - "complicazioni", la parola è molto simile alla parola "sovrapposizione" - un problema a un altro. Ad esempio, sullo sfondo di una diminuzione dell'immunità, il "cron" diventa più acuto e l'infezione virale o batterica si "sovrappone" su di esso. O viceversa: hanno preso un'infezione, che ha minato la nostra forza e provocato l'esacerbazione della malattia cronica. O una infezione virale ha creato la base per lo "sbarco" di un'infezione batterica. O viceversa.

Ma ancora l'influenza è isolata da altri raffreddori virali, o ARVI. Ed ecco perché. Il virus dell'influenza più di altri "analoghi" virali può ridurre l'immunità e quindi provocare "complicazioni". Pertanto, dobbiamo prenderlo sul serio.

Madre Natura e qui tutto è bilanciato: una volta che l'influenza è più pericolosa di altre infezioni virali respiratorie acute, è più facile diagnosticarla. L'influenza è manifestazioni molto caratteristiche. In particolare, un inizio molto brillante della malattia.

L'influenza di solito inizia improvvisamente: sei appena stato in salute e letteralmente entro 10 minuti senti che sei molto malato. Con l'influenza tutti i sintomi del raffreddore sono possibili contemporaneamente:

  • febbre alta e brividi;
  • dolori e dolori in tutto il corpo, sia nei muscoli che nelle ossa (specialmente nel sacro);
  • occhi infiammati, lacrimazione, intolleranza alla luce intensa;
  • mal di testa;
  • mal di gola, tosse secca.

L'influenza suina è una delle varianti dell'influenza. Ha le stesse manifestazioni più alcune caratteristiche "personali":

  • fin dall'inizio - tosse secca, trasformandosi molto rapidamente in uno bagnato;
  • grave debolezza;
  • a volte diarrea, vomito.

Esultare secondo le regole

Cosa fare se tu, madre che allatta, hai ancora "preso un raffreddore"? Chi preferisce i metodi di trattamento allopatici, è necessario scoprire con l'aiuto di un medico se si tratta di un'infezione batterica o virale e, di conseguenza, quali farmaci assumere - antivirali o antibatterici. La medicina scelta dovrebbe essere compatibile con l'allattamento al seno.

Se credi nella tua difesa immunitaria, allora aiutiamo il nostro esercito immune a tutti i costi! Per cominciare, creeremo condizioni di vita sfavorevoli per l '"aggressore". Cosa significa?

    Mantenere la temperatura nella stanza non superiore a 18-20 o C. Ci vestiamo calorosamente e comodamente. Il fatto è che in un'atmosfera calda e secca, la membrana mucosa del nasopharynx si asciuga e non può più servire come prima barriera naturale. Al contrario, il muco diventa viscoso, rendendo difficile respirare correttamente, cioè il naso.

Sarebbe bene per ventilare spesso l'abitazione, fare la pulizia a umido o usare un umidificatore. Sarà più corretto indossare vestiti, piuttosto che accendere il riscaldamento.

Bevi molto (in modo ottimale - solo acqua pulita). O succhi, bevande alla frutta, bevande alla frutta, tè. Il fatto è che a una temperatura elevata, la sudorazione e la respirazione attraverso la bocca, la perdita di liquidi aumenta drasticamente. Il muco diventa più viscoso, anche il sangue e, di conseguenza, la circolazione del sangue viene ostacolata. Inoltre, il fluido aiuta ad eliminare le tossine dal corpo. Se bevi tisana, ricorda che molte erbe diuretiche sono in qualche misura lattogoniche. E salvia e menta, al contrario, hanno un effetto ipolipemizzante.

(A proposito, se osserviamo attentamente come si comportano gli animali, ad esempio i cani, durante la malattia, vedremo diverse caratteristiche: è consigliabile guardarli e anche adottarli).

  • C'è poco Più precisamente, c'è solo allora ciò che si vuole (e, di regola, NON VUOLE). Non c'è bisogno di mangiare perché "hai bisogno di mangiare". La maggior parte di noi non è chiaramente minacciata dall'esaurimento della fame e non è saggio ritardare le forze "avanzate" per creare riserve alimentari già considerevoli. Quando il corpo inizia a riprendersi, ti ricorderà che è ora di mangiare.
  • Riposo. Durante la loro malattia, gli animali si nascondono negli angoli più remoti e più tranquilli e preferiscono essere ammalati da soli. E niente affatto per non infettare i loro parenti, ma perché questo è più facile. Ascolta te stesso, e se il tuo corpo dice la stessa cosa a te, allora questo è giusto per te adesso.
  • In pratica, questo può significare riposo a letto o riposo a metà letto: è facile da organizzare con il bambino durante i primi 3-4 mesi di vita, e il bambino più grande è felice di uscire con la madre, libri, giocattoli e sisy, disponibile in qualsiasi momento. Regalati una "vacanza" temporanea da tutte le attività ad alta intensità energetica (pulizia, cucina, uscita dalla casa). Ci sono aiutanti - sei fortunato, questo è per loro. Non c'è nessuno che si prenda cura della casa e "prendi un po 'di attività" con il bambino - credimi, non succederà nulla al bambino in 3-4 giorni senza camminare. E durante questo tempo diventerai più forte. Una madre che allatta (al contrario di un impiegato d'ufficio) ha il diritto di soffrire - dopotutto, da una malattia ragionevolmente effettuata, la salute aumenterà di conseguenza, e ne avrai molto bisogno!

    Ma torniamo agli animali che osserviamo. Abbiamo elencato tutto ciò che gli animali fanno quando si ammalano. E, di regola, stai meglio! Non è abbastanza per le persone? Bene, aggiungi.

    Essere trattati

    Puoi usare i rimedi naturopatici che ti hanno aiutato prima. "Aiutato" - abbiamo capito letteralmente: hanno aiutato il tuo corpo a combattere le infezioni, rafforzare la tua immunità, o localmente - come battericidi.

    Si tratta di miele, propoli (sia localmente che all'interno), gocce di cipolla nel naso, soluzione di sale marino o Aquamaris e gocce nasali omeopatiche con spray Euphorbium compositum.

    E altro ancora. Ora hai un nuovo mezzo per fare le gocce del naso - il latte materno. (Dicono che le ghiandole mammarie dell'Australopithecus erano molto lunghe - per nutrire il bambino quando camminava, quando si sedeva sulla sua schiena.Ma, probabilmente, non gli venne in mente di seppellire il latte nel naso.In via, sì, e con il raffreddore, probabilmente avevano in modo diverso.) Dobbiamo anche decantare il latte, riempire la pipetta e gocciolare nel naso. Il latte appena espresso ha un effetto antinfiammatorio fortemente pronunciato, specialmente se è già sviluppato nel processo di lotta del tuo corpo contro questa infezione - la protezione sarà "individualizzata".

    La febbre alta nella malattia suggerisce che il corpo è consapevole della malattia e prende misure tempestive - produce una difesa immunitaria. I raffreddori, accompagnati da febbre alta, hanno la possibilità di andare più veloci di quelli pigri, con temperature intorno ai 37,5 ° C. E se abbassate immediatamente l'alta temperatura, non date alla vostra immunità l'opportunità di "riconoscere e ricordare" questa particolare infezione, avendo sviluppato una forte immunità per questo. Quindi, c'è la possibilità di farlo di nuovo. È un vero peccato, vero? Inoltre, molte infezioni batteriche non tollerano la febbre alta.

    Quindi, è consigliabile non abbassare la temperatura finché è possibile tollerarlo. Se siamo insopportabili, puoi prendere il paracetamolo. Ricorda che l'influenza non è raccomandata per assumere antibiotici e aspirina.

    E su cosa non dovresti fare. Non salire le gambe, poiché ciò causa un afflusso di sangue agli organi genitali femminili e può aumentare l'afflusso di sangue e torace - questo provocherà un forte afflusso di latte e, probabilmente, il suo ristagno. E in generale, quando si allatta al seno, le procedure di riscaldamento generale non sono raccomandate, perché nel seno di una madre che allatta, la temperatura è normalmente elevata.

    alimentazione

    Le madri che allattano devono prestare attenzione a questo. Un'infezione che scende attivamente - sotto la gola, ha la possibilità di causare gonfiore del seno (lo stesso del naso, quando la respirazione è difficile), che può portare, ancora, al ristagno del latte. Molto probabilmente, l'infezione stessa sul seno non ha causato l'edema stesso, ma semplicemente una potente ondata di sangue ha fatto il suo lavoro - il latte è venuto più del necessario. Pertanto, è importante attaccare il bambino al seno in tempo per evitare di traboccare. Nutrire durante il raffreddore e influenza può e dovrebbe essere.

    Cercare di isolarti dal bambino non è l'opzione migliore, perché in questo caso puoi ottenere molti "effetti collaterali". L'eccitazione del bambino, che "come lui lì - senza mamma?"; la necessità di decantare per mantenere l'allattamento e non causare il ristagno del latte; la necessità di continuare a temere per il bambino - dopotutto, loro stessi lo hanno privato della capacità di "immunizzare" nella forma ottimale - con il latte di mia madre.

    Come fai a sapere se il fastidio al torace è un raffreddore o un problema separato? La misurazione della temperatura in più punti aiuterà a rispondere a questa domanda. Misurare la temperatura sotto le ascelle, nelle pieghe del gomito e popliteo e nelle pieghe inguinali. Se si scopre che la temperatura sotto l'ascella è più di 0,5 gradi rispetto ad altri luoghi (la diffusione delle indicazioni può variare di 0,2 gradi), allora c'è probabilmente un problema al torace che è separato dal freddo.

    Se il ristagno del latte o la lattostasi si verificano ancora, dovrebbero essere prese misure speciali separate per alleviare il gonfiore delle ghiandole mammarie. In primo luogo, rimuovere il gonfiore - perché senza questo è difficile esprimere il latte o allegare il bambino.

    A tal fine, i consiglieri di allattamento al seno si consiglia di applicare un impacco freddo (per esempio, bagnato con acqua fredda e un pannolino premuto o foglie di cavolo dal frigorifero) per alcuni minuti per mantenere il seno fresco. Il freddo restringe le navi, questo aiuterà a drenare il latte e ad attaccare il bambino.

    Se tutto il seno è fortemente pieno e compatto, e non è possibile né attaccare il bambino, né alimentare il latte, allora si dovrebbero premere leggermente i pad di tre dita di entrambe le mani sui bordi dell'areola, mettendo le dita quasi verticalmente su entrambi i lati del capezzolo e tenerlo premuto per circa 40 secondi. Questo trasferirà l'edema in profondità nel torace per un breve periodo e renderà la regione periferica meno elastica. Quindi sarà possibile o attaccare immediatamente il bambino al seno, o prima delicatamente infilare il latte e poi attaccarlo. Ricorda che una succhiatrice attiva è il miglior tiralatte e "scaricatore"!

    Scegliere una medicina

    L'esperienza ci dice: ognuno di noi ha il suo modo di essere malato. Non ha senso fare cose che aiutino i vicini oi parenti. Dicono che anche due gemelli possono tollerare la stessa infezione in modi diversi.

    È proprio perché tutti sono ammalati a modo suo che è impossibile creare una "cura per tutti". Ecco la quantità di rimedi per l'influenza fredda e cresce ogni anno. Se aiutassero, i nuovi non apparirebbero - la nicchia è già occupata e sviluppata. Tali farmaci hanno indicazioni sintomatiche. Ad esempio, "quando tossisci". "Con un raffreddore." "Con manifestazioni di freddo". Il produttore del farmaco informa onestamente che il suo farmaco ha lo scopo di cancellare il sintomo di cui sopra. E non per il trattamento del paziente personalmente per questa particolare malattia.

    Ed è persino possibile ottenere una medicina per il tuo amato in una situazione particolare? Puoi. Perché c'è una parola del genere: l'omeopatia.

    I farmaci omeopatici sono sicuri per le donne in gravidanza, in allattamento, i bambini, non hanno limiti di età.

    Un farmaco tratta diversi (e spesso tutti) i sintomi della malattia con una certa manifestazione di essi. Il fatto è che l'omeopatia non cura i sintomi, ma l'intero organismo, che è malato in questo modo. È solo necessario conoscere correttamente la malattia descrivendola.

    È facile scegliere la propria medicina, perché i loro ritratti sono lucidati a specchio da migliaia di utenti. Questa è un'altra prova della loro efficacia: i preparati omeopatici non cambiano ogni anno, ma sono testati per secoli (il terzo secolo è passato!).

    Le medicine omeopatiche cominciano ad agire all'istante. Naturalmente, se stiamo parlando di una condizione acuta, e non di una malattia cronica. Puoi vedere il risultato in un'ora o due e trarre conclusioni sulla correttezza della selezione dei farmaci. Non ha aiutato - prova un altro. (È possibile curare l'influenza "dai primi minuti" in mezza giornata e "ogni giorno" - 4 giorni se il farmaco viene scelto correttamente.) È bene che non sia necessario prima fare una diagnosi accurata e poi trattarla. Puoi trattare immediatamente!

    I farmaci omeopatici non hanno bisogno di pubblicità, non richiedono molti componenti per la produzione e la quantità di sostanza attiva in essi è ridicola, meno molecole. Pertanto, l'omeopatia è economica.

    L'omeopatia con una corretta conservazione non ha data di scadenza. Sì, il pacchetto ha una durata di 2 anni. In pratica, è noto che la medicina che è rimasta per più di cento anni continua a funzionare!

    È anche importante che il trattamento omeopatico "conquisti anche la tendenza a raffreddori frequenti" (TD Popova, Family Book, Kiev, 1999).

    Vi rimandiamo al meraviglioso articolo di Veronika Nazarova (Maslova) sulle droghe che aiutano con il raffreddore di vario tipo. Prendo atto da parte mia che la mia famiglia di cinque persone (padre, madre, tre figli) da quasi 9 anni non ha praticamente mai utilizzato alcun farmaco diverso dall'omeopatia. Credimi, è successo tutto in questo periodo. I nostri raffreddori, di norma, passano in un giorno o quattro. Il "freddo" dei bambini più lunghi è durato 2,5 settimane. Non siamo riusciti a trovare una medicina. Ma la "broncopneumonia focale" diagnosticata è stata curata entro 24 ore, quando la medicina è stata trovata! Senza antibiotici e altri farmaci. Senza "effetti collaterali". Tre palle sciolte in mezzo bicchiere d'acqua. Impressionante?

    Con l'influenza puoi bere una mamma che allatta

    Può una madre che allatta essere vaccinata contro l'influenza?

    Sintomi influenzali, decorso e complicanze

    L'influenza si sviluppa sempre molto rapidamente, mentre l'ARVI - gradualmente. I suoi sintomi sono principalmente l'alta temperatura corporea, che aumenta rapidamente e persiste per diversi giorni (fino a 39 ° C e oltre). Il paziente si sente male, c'è debolezza, mal di testa, muscoli e articolazioni doloranti. Allo stesso tempo, sintomi come naso che cola, gonfiore del naso, arrossamento della gola, tosse possono essere espressi leggermente o completamente assenti.

    L'influenza è molto pericolosa a causa delle sue complicazioni. Questo può essere bronchite, polmonite, otite media, meningite, se si unisce un'infezione batterica secondaria. E anche - miocardite, pielonefrite, encefalite, insufficienza cardiaca, esacerbazioni di malattie croniche.

    Per le madri che allattano, l'influenza è particolarmente pericolosa. L'immunità delle donne durante questo periodo è ridotta e aumenta la probabilità di ammalarsi. Molti farmaci, purtroppo, sono incompatibili con l'allattamento e non per curare l'influenza, è pericoloso lasciare che tutto vada da solo. Pertanto, la prevenzione di questa malattia è giustamente considerata una priorità. La vaccinazione è affidabile, protezione quasi al 100% contro questa malattia. Ma può essere somministrato un vaccino antinfluenzale?

    Un vaccino antinfluenzale dovrebbe essere somministrato a una madre che allatta?

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma autorevolmente che l'allattamento non rappresenta una controindicazione alle vaccinazioni, in particolare contro l'influenza. Solo con il loro aiuto resistono davvero con successo all'epidemia. I moderni vaccini di alta qualità sono sicuri. Sono inattivati, cioè non includono virus vivi, sono ben tollerati, hanno molte meno controindicazioni. Non è possibile utilizzarli solo con una reazione allergica, registrata nell'uso precedente del vaccino, l'intolleranza dei suoi singoli componenti, il decorso acuto della malattia con ipotermia.

    La vaccinazione antinfluenzale durante l'allattamento è fortemente raccomandata per la madre e altri membri della famiglia. Una donna che allatta dopo la vaccinazione inizia a produrre attivamente anticorpi. Penetrano nel latte, vengono trasmessi al bambino, proteggendolo anche. Se la vaccinazione viene somministrata ai membri della famiglia con neonati, allora il rischio di infettare il bambino è quasi pari a zero.

    È importante capire che una protezione immunitaria sufficientemente duratura non fornisce vaccini antinfluenzali. Gli anticorpi prodotti dalla vaccinazione e dall'infezione diretta persistono per 6-12 mesi. Pertanto, si raccomanda di ripetere la vaccinazione ogni anno.

    Come curare la mamma che allatta l'influenza?

    Non tutti ritengono necessario vaccinarsi, nonostante i consigli dei medici. Quale sarà la cura se l'influenza viene diagnosticata in una madre che allatta?

    La prima cosa da dire è se si può allattare con l'influenza. Ferma GW, anche temporaneamente, è impossibile. Dopo tutto, l'infezione si verifica prima che compaiano i primi sintomi. Pertanto, quando la mamma sperimenta l'inizio di un aumento della temperatura corporea, il suo bambino, molto probabilmente, ha già ricevuto il virus stesso con il latte. Il corpo di una donna inizia a produrre attivamente anticorpi, che il bambino riceve anche, nonché frammenti di patogeni separati per avviare il processo di sviluppo dei propri anticorpi. Questo è il miglior vaccino naturale per un bambino che può essere solo. Interrompendo bruscamente l'HBG, la madre lo mette a rischio. Questo spiega il fatto ben noto che i bambini nutriti con biberon hanno meno probabilità di contrarre l'influenza.

    Cosa puoi bere dall'influenza a una madre che allatta? Gli antibiotici per il decorso senza complicazioni di questa malattia sono impotenti. Come trattamento sintomatico vengono utilizzati agenti antipiretici compatibili con l'allattamento. Se l'antigrippina può essere utilizzata per l'epatite B e altri farmaci, solo il medico decide sulla base del quadro clinico e pesa tutti i pro e contro. Per il trattamento dell'influenza in una madre che allatta, tisane, bacche, miele vengono usati come terapia adiuvante. In generale, viene mostrato un regime di bere potenziato per eliminare rapidamente l'intossicazione.

    Prevenzione dell'influenza durante l'allattamento

    Oltre al vaccino antinfluenzale, è importante che gli infermieri adottino misure preventive. Questa è una corretta alimentazione, l'uso di multivitaminici, l'evitamento dell'ipotermia e la limitazione delle visite ai luoghi pubblici durante l'epidemia. I quarti viventi devono essere ventilati giornalmente e puliti con acqua. Tornando a casa, è importante lavarsi immediatamente le mani con acqua e sapone.

    L'influenza durante l'allattamento al seno non è un motivo per privare il bambino di un'alimentazione migliore e per trascurare la salute della madre, rifiutando il trattamento. Ti benedica!

    Influenza in una madre che allatta: cosa fare?

    L'influenza in una madre che allatta può succedere proprio come qualsiasi altra persona. Ma questo non è un motivo per farsi prendere dal panico e svezzare il bambino dal petto ai primi segni dell'influenza. Dopo tutto, l'influenza ha un periodo di incubazione, e se una madre che allatta ha notato i sintomi dell'influenza, molto probabilmente a quest'ora anche il suo bambino è già infetto. Quindi non ha senso privare il solito cibo.

    Influenza in una madre che allatta e allattamento al seno

    Se l'influenza in una madre che allatta si è già fatta sentire, allora sospendere l'allattamento non solo non è necessario per lei, ma, al contrario, non è altamente raccomandato. Il fatto è che l'infezione del corpo avviene prima che compaiano i primi sintomi della malattia. Quindi, anche prima che la donna abbia la febbre, un naso che cola e un mal di gola compaiano, il bambino riceverà il virus e i suoi anticorpi e la difesa immunitaria contro il virus con il latte. Pertanto, quando l'influenza si manifesta finalmente nella madre, il bambino sarà già malato o protetto dal latte materno. Possiamo dire che il latte materno è un vaccino contro l'influenza naturale quando si allatta per un bambino. Privando il bambino di questo latte - la madre gli toglie una medicina efficace, "sviluppata individualmente". Un altro errore è bollire il latte materno - quindi tutte le sue proprietà protettive saranno distrutte. Anche la benda di garza è una misura non necessaria, poiché l'agente eziologico della malattia è già presente nel latte materno.

    Lo svezzamento non dovrebbe essere né un bambino malato né sano. Non si nutrono più - la madre mette solo il bambino a rischio per la malattia o complica il suo decorso. L'influenza in una madre che allatta è meno pericolosa per un bambino quando riceve tutte le sostanze protettive e antimicrobiche di cui ha bisogno con il latte. Per lo stesso motivo, i bambini che sono nutriti artificialmente, soffrono più pesantemente del virus dell'influenza e sono malati più spesso e più a lungo.

    Come curare l'influenza in una madre che allatta?

    L'influenza durante l'allattamento al seno è pericolosa a causa delle sue complicazioni, che sono assolutamente inutili per una madre che allatta, ma, sfortunatamente, non tutti i farmaci possono essere compatibili con l'allattamento. Rimangono i rimedi casalinghi. Quindi come mezzo sintomatico, ad esempio, per il trattamento della tosse, si possono usare la raccolta del torace, la radice di liquirizia, il succo di ravanello con il miele, ecc. Ammesso per l'allattamento di farmaci antivirali a base di interferone. Una madre che allatta che ha l'influenza dovrebbe bere molto: tisane, frutta e acqua. Per ridurre la temperatura utilizzare paracetamolo o Nurofen (in ogni caso, non aspirina). Tutti i farmaci devono nominare un medico.

    L'indicazione per fermare l'allattamento al seno è l'incompatibilità di qualsiasi farmaco con l'allattamento, ma qui c'è un altro aspetto. Il fatto è che le prove cliniche sulla sicurezza del farmaco per donne incinte, madri che allattano e bambini non sono obbligatorie per la registrazione dei fondi sul mercato. Poiché questa procedura è costosa, è più facile per pharmacotricia indicare che il medicinale è controindicato in questi casi. Ma non correre a vomitare! Controlla sempre le prescrizioni del medico nelle cartelle compilate dall'OMS prima di interrompere l'allattamento al seno come raccomandato dal medico, che agisce in accordo con le istruzioni del farmaco. In ogni caso, anche se si scopre che il farmaco è pericoloso durante l'allattamento, è possibile che ci sia un'alternativa più sicura ad esso. L'influenza in una madre che allatta - la possibilità di trattamento medico non è cancellata.

    L'influenza durante l'allattamento al seno non è un motivo per trascurare la salute della madre, rifiutare il trattamento e anche non una ragione per privare il bambino di una buona alimentazione. Se la madre è già malata, dovrebbe riposare il più spesso possibile, essere trattata il più accuratamente possibile e nutrire il bambino il più spesso possibile, proteggendolo dal virus.

    Come curare una madre che allatta per un raffreddore? Rimedi popolari e droghe

    Durante l'allattamento, l'assunzione di molti farmaci può portare a reazioni negative inaspettate. Se durante la gravidanza una placenta protegge il bambino dagli effetti del farmaco, dopo la sua comparsa tutte le medicine assunte dalla madre entrano inevitabilmente nel latte. In questo caso, l'immunità di una donna in allattamento è sempre un po 'indebolita, dal momento che molti genitori non possono mangiare completamente e le vitamine e i minerali dal cibo vengono portati via dal bambino.

    Cosa succede se il rappresentante del sesso debole è malato durante l'allattamento? In che modo le madri che allattano possono essere curate per raffreddore e influenza? L'articolo di oggi risponderà a queste domande per te. Imparerai a conoscere i farmaci che possono essere assunti, così come scoprire tutte le ricette popolari, utilizzate attivamente dalle donne.

    Utilizzare solo agenti antivirali approvati.

    Il raffreddore più comune ha un'origine virale. Le statistiche mostrano che 8 casi su 10 sono colpiti da virus. Qualche tempo fa, questa patologia non richiedeva una correzione medica. Il corpo stesso è in grado di affrontare la malattia. Ma per una donna che allatta, il rischio è inaccettabile. Dopo tutto, può iniziare una complicazione, che richiederà ancora più forza e medicine. Quindi, come trattare una madre che allatta per un raffreddore? Puoi assumere farmaci antivirali approvati.

    • "Anaferon" ed Ergoferon ". Questi farmaci sono prodotti da un produttore. Hanno effetti antivirali e immunomodulatori. Le compresse di Ergoferon hanno anche attività antistaminica. Entrambi i fondi sono consentiti per l'uso durante il periodo di attivazione.
    • "Genferon" e "Viferon" - un immunomodulatore prodotto sotto forma di supposte. Puoi tranquillamente applicarlo a una madre e al bambino che allatta (a scopo di prevenzione).
    • "Grippferon" - spray o gocce con attività antivirale. Questo medicinale è stato prescritto alle donne in gravidanza e ai neonati. Puoi usarlo durante l'allattamento.

    Omeopatia: pro e contro

    Si ritiene che i rimedi omeopatici siano sicuri ed efficaci. Sono nominati alle future mamme e ai bambini in età prescolare. E cosa puoi bere da una madre che allatta a freddo con medicine omeopatiche? Ecco alcuni farmaci provati e sicuri:

    • "Oscillococcinum" - granuli a base di fegato d'anatra. Usato ai primi sintomi di un raffreddore per tre giorni.
    • L'aflubina è una preparazione basata su estratti significativi. Disponibile in compresse e gocce. Questi ultimi contengono etanolo nella loro composizione, quindi non sono raccomandati per le donne che allattano.
    • "Engystol" - una droga che è analoga a "Aflubina". Ma questo strumento contiene molti meno componenti.

    Molti medici sconsigliano l'assunzione di rimedi omeopatici durante l'allattamento. I medici sostengono che si può bere da un raffreddore (madre che allatta) tali farmaci solo in casi eccezionali. È noto da tempo che il principio attivo di tali medicinali non è rilevato nel sangue. Pertanto, il principio del lavoro delle droghe non è completamente noto. Forse potrebbe non essere innocuo come si crede oggi.

    Come eliminare la congestione nasale e il naso che cola?

    Spesso l'infezione (virale e batterica) è accompagnata da gonfiore delle mucose nasali. Questa è una reazione completamente naturale allo stimolo. I tessuti sono pieni di sangue, c'è un'iperemia. Come alleviare la respirazione? Come trattare un raffreddore per una madre che allatta con questi sintomi?

    Utilizzare soluzioni saline sicure (Dolphin, Aquamaris, Rinostop, Cloruro di sodio). Lavano la membrana mucosa, rimuovono gli agenti patogeni, ammorbidiscono e idratano i tessuti. Inoltre, questi farmaci possono rimuovere leggermente il gonfiore dovuto al contenuto di sale. Puoi anche usare l'antisettico "Miramistin". Questo strumento avrà un effetto antibatterico e antifungoso, prevenendo un'ulteriore riproduzione di virus. Tra i farmaci antivirali per uso nasale si possono distinguere "Grippferon", "Interferone", "Nazoferon".

    Se il naso è gravemente bloccato, quindi usare farmaci vasocostrittori. Vale la pena ricordare che questi farmaci non si applicano per più di 3-5 giorni. Dipendenza particolarmente pericolosa di tali farmaci per le donne durante l'allattamento. Qual è il trattamento per la mamma che allatta raffreddore con gonfiore della mucosa nasale? Prestare attenzione a mezzi come "Nazivin", "Snoop", "Rinostop", "For Nos". Usali solo se necessario e nel dosaggio minimo.

    Quali antibiotici possono essere somministrati a una madre che allatta?

    Quali farmaci possono essere assunti dalle madri che allattano con il raffreddore se sono causate da un'infezione batterica? In una situazione del genere, l'automedicazione è inaccettabile. È severamente vietato usare gli antibiotici da soli. Assicurati di consultare un medico. Prima della nomina di un farmaco, il medico condurrà necessariamente un'analisi felice. Quando si preferisce l'allattamento al seno alle serie di penicilline o macrolidi. La questione della possibilità di continuare l'allattamento al seno viene decisa individualmente.

    Cosa fare con l'alta temperatura?

    Cosa può essere preso dalla mamma che allatta a freddo per eliminare la febbre? Molte persone credono erroneamente che a temperature elevate una donna stia bruciando il latte. Allo stesso tempo, le mamme iniziano ad eccellere non appena possono: il latte materno viene bollito, vengono decantati prima di attaccare il bambino. Tutte queste manipolazioni non solo non sono benefiche. Inoltre, sono dannosi per te e il bambino. Se hai la febbre, devi solo prendere l'antipiretico.

    Una madre che allatta può usare lo stesso farmaco di un bambino. Di solito vengono prescritti farmaci a base di paracetamolo e ibuprofene: Nurofen, Panadol, Ibuklin e così via. Usali rigorosamente nel dosaggio prescritto. È severamente vietato prendere l'aspirina! Se non si dispone di questi farmaci sicuri, è possibile utilizzare qualsiasi disponibile (oltre all'aspirina), ma solo una volta nel caso in cui il livello del termometro superi 38,5 gradi. Ricorda le regole per misurare la temperatura per le madri che allattano.

    Come sbarazzarsi di tosse?

    Cosa fare se la mamma inizia a tossire? Posso prendere me stesso i farmaci? Prima di essere curato per il raffreddore da una madre che allatta e usando farmaci antitosse, dovresti consultare un medico. Non è sempre il tuo scegliere il farmaco giusto.

    La tosse può essere bagnata e asciutta. Nel primo caso, le composizioni mucolitiche sono nominate, ad esempio, Gerbion, ACC. Se una tosse secca è accompagnata da respiro sibilante nei bronchi, allora è necessario utilizzare "Lasolvan" o "Ambrobene". Questi fondi contribuiscono alla diluizione dell'espettorato e alla sua delicata rimozione dal tratto respiratorio. Quando una tosse secca è causata dall'irritazione della gola, il medico consiglia di assumere formulazioni antitosse: "Codelac", "Herbion", "Sinekod". Ma allo stesso tempo è necessario confrontare i benefici attesi per la madre e il possibile rischio per il bambino.

    Tratta il mal di gola

    Quali farmaci possono essere assunti dalle madri che allattano con raffreddore e influenza per alleviare il mal di gola? I farmaci vengono solitamente somministrati sotto forma di spray e losanghe. Agiscono localmente alla fonte della malattia e praticamente non entrano nel sangue. È consentito utilizzare composizioni come "Tantum Verde", "Ingalipt", "Miramistin", "Chlorophyllipt", "Strepsils" e alcuni altri. Dopo aver usato tali farmaci dovrebbe astenersi dal mangiare e bere per un po '.

    È accettabile usare le erbe? Opinione medica

    Sai già come trattare un raffreddore per una madre che allatta. I rimedi popolari preferiscono gestire più della metà del gentil sesso. L'opinione dei genitori appena coniati è tale che tali composizioni non avranno un impatto negativo, perché non c'è alcuna chimica in esse. Ma i dottori pensano diversamente.

    I medici dicono che molte medicine tradizionali possono causare una reazione ancora più negativa rispetto alle medicine provate. In effetti, la composizione di farmaci "sicuri" include le erbe. Sono forti allergeni. Se la mamma non nota le spiacevoli conseguenze pronunciate, allora può essere abbastanza pericoloso per un bambino. I medici non raccomandano l'automedicazione e ancor meno di prendere i rimedi popolari da soli. Tali composizioni dovrebbero nominare solo uno specialista dopo un esame approfondito.

    Rimedi popolari

    Nonostante tutte le raccomandazioni mediche, molte mummie preferiscono le ricette della nonna. Cosa viene trattato per la nuova madre fredda? Ecco alcuni modi che sono provati, ma, ricorda, non sicuri!

    • Aglio e cipolle sono antisettici naturali. Da questi componenti possono essere preparati gocce nasali. Aggiungere un po 'di cloruro di sodio o olio d'oliva. Dopo aver applicato questo farmaco, una donna può cambiare il gusto del latte, che è anche irto delle sue conseguenze.
    • Succo di aloe - un buon strumento per l'instillazione del naso. Pulisce i passaggi nasali e facilita la respirazione, ha un effetto battericida. Può causare allergie in un bambino.
    • Il miele con il latte è un'eccellente medicina per la tosse. Ammorbidisce la mucosa della laringe e ha un effetto immunomodulatore, riduce l'infiammazione. Il miele è un allergene per il bambino e il latte può causare problemi digestivi.
    • Le tisane con camomilla, eucalipto, timo e salvia - alleviano perfettamente l'infiammazione, guariscono, combattono con microbi e virus. Possono anche causare allergie nel bambino, prenderle molto attentamente.
    • Vitamina C: aumenta l'immunità, combatte i virus, migliora la circolazione sanguigna. Contenuto in tutti gli agrumi, prezzemolo, cavolo.

    Cosa non dovrebbe fare?

    Come curare una madre che allatta per il raffreddore e non infettare un bambino? Molte persone pensano che l'allattamento al seno debba essere interrotto al momento della malattia. Questo è più fuorviante, perché con il latte esistono anticorpi che proteggono il bambino dalle infezioni. Pertanto, la prima azione scorretta è la cessazione dell'allattamento.

    È anche inaccettabile assumere farmaci come Arbidol, Izoprinosin, Rimantadine, Amixin. L'auto-somministrazione di antibiotici è vietata - lo sai già. Inoltre, non sono assolutamente efficaci nelle infezioni virali.

    È vietato automedicare se entro tre giorni non si sente meglio. È necessario consultare un medico con febbre alta, tosse grave, deterioramento generale della salute.

    per riassumere

    Dall'articolo sei stato in grado di scoprire come trattare un raffreddore per una madre che allatta. I rimedi popolari non dovrebbero essere abusati. Non pensare che siano tutti sicuri e innocui. Molti possono causare la più forte reazione allergica nel bambino, penetrando nel suo corpo attraverso il latte materno. Ciò non significa che sia impossibile usare metodi popolari. È possibile, è solo necessario consultare uno specialista su questo problema. Guarisci correttamente e, meglio, non ammalarti!