Perché e quando un coagulogramma viene prescritto durante la gravidanza

Molte donne incinte non sanno cosa sia un coagulogramma (o emostasiogramma) e si rifiutano di fare un'analisi così importante. Questo è solo un normale test di coagulazione del sangue.

L'esecuzione periodica di questa analisi ci consente di notare i problemi di salute nel tempo, per iniziare il trattamento delle patologie nella fase in cui le misure terapeutiche saranno più efficaci.

Che tipo di analisi

Uno degli indicatori più importanti della salute umana è lo stato del sistema circolatorio. Nel periodo di trasporto di un bambino, il suo funzionamento dovrebbe essere oggetto di particolare attenzione.

Un coagulogramma durante la gravidanza aiuta a rilevare eventuali disturbi dell'emostasi. È lui che è responsabile di assicurare che il sangue rimanga allo stato liquido e, quando si verifica un sanguinamento, si coagula rapidamente.

Il pericolo di aumento o diminuzione della coagulabilità è che la violazione non si manifesta nelle fasi iniziali. Tuttavia, durante il parto può essere molto pericoloso per la salute.

L'importanza di questo sondaggio

Durante la gravidanza, il sistema di omeostasi cambia leggermente. Questa ristrutturazione è abbastanza naturale. È associato con l'insorgenza nel corpo di un altro sito di circolazione del sangue (uteroplacentare).

Il corpo si sta preparando a cambiare la quantità di sangue circolante e la sua possibile perdita durante il parto.

Le deviazioni dai parametri fisiologici della coagulazione del sangue durante il periodo di gestazione devono essere notate nel tempo in modo che possano essere trattate. Si raccomanda di sottoporsi ad esame e quando si pianifica una gravidanza.

Varietà di analisi

Il coagulogramma è approssimativo ed espanso. Il primo tipo di analisi può rilevare la presenza di disturbi emostatici. Il coagulogramma espanso stabilisce la causa della violazione. È molto importante per la diagnosi differenziale delle patologie del sistema di coagulazione del sangue.

Quando decodifica i risultati, si verifica una valutazione completa di tutte le anormalità nel corpo.

Quando e chi ha bisogno di essere testato

Di norma, il sangue per il coagulogramma si arrende 1 volta in ciascun trimestre. Secondo la testimonianza farlo più spesso. Questi sono gli stati:

  • vene varicose e relativi cambiamenti vascolari;
  • malattia del fegato;
  • patologie polmonari, vascolari e immunitarie;
  • condizioni dopo l'intervento.

I pazienti con un fattore Rh negativo sono in un gruppo a rischio speciale. Durante la gravidanza, il sistema immunitario della donna inizia a rimuovere i propri anticorpi. Lo stesso vale per le persone con tendenza all'aumento della coagulazione.

Le prestazioni del coagulogramma non programmato sono assegnate in questi casi:

  • aumentando il tono dell'utero;
  • sbalzi di pressione;
  • la presenza di aborti e nascita prematura nella storia.

Cosa significano gli indicatori di analisi?

Questo sondaggio comprende 8 indicatori. Ti permette di rilevare anche piccole deviazioni dalla norma. Questa analisi mostra i seguenti parametri:

  1. Fibrinogeno. Questa è la proteina responsabile della normale coagulazione. Nelle donne in gravidanza, la quantità di fibrinogeno è leggermente superiore al normale. Un eccesso ancora maggiore indica che la donna è incline alla trombosi. Una diminuzione della quantità di proteine ​​si osserva nella tossicosi.
  2. Tempo di tromboplastina parziale attivato. Durante questo periodo, si verifica la coagulazione del sangue. Nelle donne in gravidanza, diminuisce leggermente.
  3. Il periodo di trombina è la durata dello stadio finale del processo di coagulazione. Nelle donne in gravidanza, dura un po 'più a lungo a causa degli elevati livelli ematici di fibrinogeno.
  4. Protrombina. È una proteina che è coinvolta nella formazione di coaguli di sangue.
  5. Il D-dimero è responsabile della normale formazione di trombi. Durante il trasporto del bambino, il suo tasso aumenta gradualmente.
  6. L'antitrombina-3 è una proteina che aiuta a rallentare la coagulazione del sangue. Ridurre il suo livello comporta il rischio di coaguli di sangue.
  7. Anticorpi specifici in grado di rilevare la presenza di lupus anticoagulante negli esseri umani. Nella norma di questo indicatore non dovrebbe essere affatto.
  8. Le piastrine sono cellule che si sviluppano nelle cellule del midollo osseo. Nelle donne in gravidanza, c'è una certa diminuzione del loro numero. Un marcato cambiamento in questo indicatore indica una malattia del sangue.
  9. Sindrome DIC. Come risultato dell'attività intensiva del sistema di coagulazione del sangue in una donna incinta, può verificarsi lo sviluppo di distacco della placenta, infiammazione dell'endometrio e dell'embolia fetale.
  10. Il tempo di ricalcolo mostra le caratteristiche generali del processo di coagulazione.
  11. Tolleranza del plasma sanguigno all'eparina. Se scende, una donna incinta ha un alto rischio di sviluppare insufficienza cardiaca, un tumore maligno.

Non è possibile ignorare un cambiamento in almeno un indicatore del coagulogramma durante la gravidanza per settimana.

Come prepararsi per l'analisi

Preparazione attenta all'analisi - una condizione importante per ottenere risultati accurati. Prima di prendere il sangue, devi rinunciare ad almeno 8 ore di cibo. Prima dell'esame è permesso bere acqua pura non gassata.

Prima di iniziare la procedura, il medico deve essere informato sui farmaci assunti, che possono modificare i risultati. Il paziente deve rimanere calmo, non panico, stress. È importante eliminare lo stress fisico.

Come è la procedura

Il sangue è ottenuto da un dito o una vena. Il sito della puntura è completamente disinfettato. La pelle viene perforata nel modo meno traumatico per impedire alla tromboplastina di entrare nel campione.

Per eliminare il rischio di tromboplastina che penetra nel sangue, il tecnico di laboratorio inserisce il sangue in 2 tubi e fornisce l'ultimo per l'analisi.

Quando si preleva il sangue da una vena, non viene utilizzato un laccio emostatico. Un anticoagulante speciale viene aggiunto al tubo in cui è collocato.

Durante il prelievo di sangue, il paziente avverte disagio solo durante la puntura della pelle e la penetrazione dell'ago in esso.

Indicatori del coagulogramma a seconda del trimestre di gravidanza

Durante il parto, il corpo della donna si adatta a nuove condizioni per esso. Questo processo mostra i risultati del coagulogramma per i trimestri di gravidanza. È più conveniente presentarli sotto forma di tabella di norme.

Coagulogram durante la gravidanza, quali analisi, decodifica e norme

Il periodo di gestazione è uno dei più importanti e responsabili nella vita di ogni donna. E ogni futura mamma vuole fare tutto perché suo figlio sia nato forte e sano. Le condizioni importanti per questo sono che è necessario sottoporsi a molti test e controlli sanitari in modo tempestivo, per visitare regolarmente un ginecologo.

Quando si osserva una gravidanza, in ogni clinica prenatale viene prescritto un numero di mednalisi obbligatorie e ausiliarie, che si arrende se vi sono determinati indicatori. Un coagulogramma durante la gravidanza è un must nella maggior parte dei casi - nonostante il nome difficile, è molto spaventoso per molti - è essenzialmente solo un altro esame del sangue che mostra il livello della sua coagulazione.

Caratteristiche della circolazione del sangue durante la gravidanza

In un coagulogramma durante la gravidanza, la decodifica è diversa e, senza le conoscenze necessarie, l'analisi sarà difficile da interpretare correttamente. Allo stesso tempo, durante la gravidanza, gli indicatori e le tariffe possono essere completamente individuali.

La coagulazione del sangue è la capacità del corpo di mantenere costantemente la quantità e la sua composizione in una forma stabile. Cioè, è in qualche modo un equilibrio mobile per l'organismo. Con il corso della gravidanza, questi coagulogrammi cambieranno leggermente, poiché il corpo inizia a prepararsi più intensamente per la perdita di sangue naturale durante la nascita imminente.

Quindi, durante la gravidanza, il livello di coagulazione avrà tassi più elevati perché anche il volume di sangue totale aumenta. Questo perché una donna incinta nel corpo ha un circolo di circolazione in più, e anche per il fatto che durante la nascita il corpo perde molto sangue, lo produce con una riserva in anticipo. Pertanto, la norma per una donna incinta sarà completamente diversa e solo un medico può trarre conclusioni sullo stato di salute qui.

Che tipo di analisi è e perché è necessario?

Per le donne incinte, il corretto funzionamento del sistema circolatorio è estremamente importante - questo è uno degli indicatori chiave della salute. Un coagulogramma è in grado di rivelare nelle donne in gravidanza (o emostasiogramma) una tendenza alla comparsa di coaguli di sangue e sanguinamento. Inoltre, l'analisi mostrerà la possibilità di sviluppare varie patologie associate al feto, come distacco della placenta, ogni sorta di complicazioni durante il parto e molto altro.

Questa analisi è obbligatoria e viene sottoposta tre volte durante la gravidanza alle seguenti fasi:

  • Immediatamente quando si installa una clinica prenatale per monitorare la gravidanza;
  • Nel periodo di 22-24 settimane;
  • In termini compresi tra 30 e 36 settimane.

Potrebbero esserci anche indicazioni specifiche per fare una tale analisi. La consegna non programmata dell'analisi dell'emostasiogramma precede:

  • Prima della gravidanza ci fu infertilità per molto tempo;
  • Ci sono stati casi di non portare una gravidanza;
  • Varie complicazioni, come gravidanze multiple, ritardo fetale rispetto allo sviluppo fetale e altre;
  • La presenza di una donna incinta come abitudini distruttive come il fumo;
  • Lividi quando c'erano lividi insignificanti, sanguinamento dal naso o dalle gengive durante la pulizia.

Inoltre, l'uso dell'analisi del coagulogramma delle donne in gravidanza può essere utilizzato per la decodifica al fine di determinare anomalie nel funzionamento del fegato al fine di tracciare determinati processi negativi. Assegnare analisi per donne con problemi vascolari, vene varicose e con Rh-conflitto con il Papa. In alcune situazioni, viene eseguito un coagulogramma esteso che può essere eseguito anche mensilmente, se lo specialista osservatore ritiene che tale approccio sia giustificato.

Quando si rompe la coagulazione del sangue, esiste una seria minaccia per il feto a causa di un possibile aborto, sanguinamento o distacco della placenta. Ma con l'aumento della coagulabilità, possono esserci anche problemi, come l'aspetto di un coagulo di sangue, una nutrizione insufficiente del feto con ossigeno e un'ulteriore ipossia.

Inoltre, i coaguli di sangue causano gravi problemi come ictus, infarto, parto prematuro e aborto spontaneo. Il pericolo di queste situazioni è che nella vita ordinaria tali problemi potrebbero non manifestarsi, ma alla fine portare a una situazione critica. Le donne con un fattore Rh negativo sono anche a rischio, dal momento che il loro sistema immunitario, quando portano un feto, può iniziare a combattere con i propri anticorpi, portandoli a quelli alieni.

Preparazione per l'analisi

Il sangue per questa analisi è preso da una vena presente nell'incavo del braccio. Affinché la norma e i risultati siano determinati correttamente, è necessario prepararsi adeguatamente per qualsiasi analisi. Un coagulogramma richiederà anche una preparazione fisica e mentale. Prima di tutto, una donna dovrebbe essere mentalmente più calma possibile, solo una leggera eccitazione è lecita. Prima di passare l'analisi, almeno un'ora non è raccomandata per stanare fisicamente.

Per ottenere indicatori affidabili, non si dovrebbe mangiare prima dell'analisi: è meglio se si arrende a stomaco vuoto e l'ultimo consumo di cibo, compreso succo di frutta, caffè e tè non è stato inferiore a 8 ore fa. Soprattutto dovrebbe astenersi dal dolce e dalla gomma da masticare. Puoi bere solo acqua pulita e non gassata. Se la madre ha una brutta abitudine di fumare, astenersi anche da questa, per mezz'ora prima dell'esame.

Interpretazione dei risultati

C'è una certa norma in termini di indicatori per le donne in gravidanza, ma solo il medico deve fare diagnosi finali e prescrivere le misure necessarie di trattamento. Il fatto è che non solo la gravidanza influisce sui risultati - una donna può avere alcune malattie croniche, ma appariranno delle deviazioni nell'analisi, ma comunque la gravidanza procederà in modo sicuro.

Norma del coagulogramma in gravidanza: tabella

Pertanto, solo uno specialista può decifrare tutto correttamente e una donna incinta imparerà autonomamente solo informazioni generali sulla base delle statistiche. In generale, un coagulogramma comprende 8 indicatori chiave con cui il medico può determinare con precisione anche piccole deviazioni.

Ciò che si concentra su:

    Il fibrinogeno è una proteina che costituisce la base per un coagulo di sangue durante la coagulazione. Il superamento della norma porta a una tendenza all'emergenza della trombosi e il fallimento può indicare tossicosi. Lo standard per i casi standard di fibrinogeno è da 2 a 4 g / l, per le donne incinte, questa cifra è 6 (con questo, il livello dell'approccio del travaglio è in costante aumento).

Al fine di decifrare correttamente l'analisi e dargli una valutazione affidabile, il medico deve sempre essere a conoscenza di tutti i farmaci che una donna incinta prende, se qualcosa è stato prescritto da un altro specialista.

Lo sviluppo di deviazioni in molti modi può essere influenzato dal sovrappeso o da altre caratteristiche individuali dell'organismo. Questa analisi e altro necessario è importante passare in tempo durante la gravidanza e prepararsi con cura per loro. Questo è l'unico modo per proteggere la tua salute e il futuro bambino.

Indicatori del coagulogramma durante la gravidanza

Un coagulogramma è un'espressione grafica dei risultati di uno studio del sistema emostatico. In un altro modo è chiamato emostasiogramma. Questo è un esame del sangue piuttosto complicato, che consente di valutare il lavoro del sistema di coagulazione del sangue e anticoagulante e di identificare possibili violazioni. Il coagulogramma durante la gravidanza è un esame obbligatorio. Qualsiasi anomalia nel sistema emostatico può causare aborto spontaneo o parto prematuro.

Se l'attività della componente coagulativa dell'emostasi prevale, il sangue diventa spesso, c'è il rischio di sviluppare coaguli di sangue, che possono causare ipossia fetale. La donna stessa può avere trombosi, può sviluppare una trombosi venosa profonda degli arti inferiori e del bacino piccolo, oltre all'embolia polmonare.

Parametri di coagulazione

Durante l'analisi, vengono studiati i seguenti parametri:

  • Fibrinogeno. Questa speciale proteina viene sintetizzata nel fegato ed è coinvolta nella trombosi. Il fibrinogeno è considerato uno dei componenti principali di un coagulo di sangue. Quando la nave è danneggiata, si trasforma in filamenti di fibrina insolubile, che, di conseguenza, formano un coagulo di sangue. Chiude il difetto della nave, prevenendo così la perdita di sangue. Il trombo fibrinoso rimane nel sito di danno fino a completa guarigione solo se i componenti del coagulo sono presenti in quantità sufficiente. Una mancanza di protrombina e fibrinogeno porta a sanguinamento, una quantità eccessiva di questi fattori può causare la formazione di coaguli di sangue senza danneggiare le pareti dei vasi sanguigni.
  • Protrombina. La produzione avviene nel fegato con la partecipazione della vitamina K. Uno dei principali fattori della coagulazione del sangue. Questo indicatore consente di prevenire il distacco della placenta, l'insorgenza di sanguinamento durante il parto, lo sviluppo di trombosi. Permette di identificare la patologia del fegato e del sistema digestivo.
  • APTT. Questo è il momento in cui si verifica la formazione di un coagulo di sangue. Con il suo aiuto, il lavoro del sistema di coagulazione viene valutato da un meccanismo interno e viene determinato se vi è una mancanza di fattori plasmatici nel sangue.
  • Tempo della trombina Durante questo periodo, la formazione di un coagulo di sangue si verifica dopo che il plasma sanguigno è stato miscelato con la trombina.
  • Tempo di protrombina Durante questo periodo, si forma un coagulo di trombina quando tromboplastina e calcio vengono aggiunti al plasma.
  • SFMC. Questi sono prodotti intermedi di scomposizione di trombi fibrinici a seguito di fibrinolisi (complessi solubili di fibrina monomerica). Determinato con difficoltà, dal momento che vengono rimossi dal plasma molto rapidamente.
  • Antitrombina III. Questa complessa proteina è formata dalle cellule del fegato e dei vasi sanguigni. Previene il sangue dalla coagulazione e la formazione di coaguli.
  • Lupus anticoagulante. Queste sono immunoglobuline M e G, che nelle lesioni autoimmuni delle piastrine (tiroidite, artrite reumatoide, lupus eritematoso) sono prodotte contro le loro membrane. Normalmente non è nel sangue di una donna incinta. Determinato dalla presenza di malattie autoimmuni o preeclampsia. Lupus anticoagulante complica il corso della gravidanza e può portare a aborto spontaneo.
  • D-dimero. Questo è un indicatore del processo di formazione del coagulo e della dissoluzione della fibrina.

Come passare l'analisi?

Non è richiesto alcun addestramento speciale. Come con qualsiasi analisi del sangue, al mattino vengono portati a stomaco vuoto. Il sangue viene prelevato dalla vena nell'incavo del gomito. Le donne incinte sono testate in consultazione femminile. La decifrazione è responsabilità del ginecologo, la cui futura madre è registrata. Se tutti i conteggi ematici sono normali, tale test viene preso ogni trimestre, cioè solo tre volte:

  • alla prima visita dal ginecologo sulla gravidanza;
  • circa la 23a settimana;
  • poco prima del parto - nella 34a - 36a settimana (questo è particolarmente importante per coloro che hanno un taglio cesareo).

Se ci sono deviazioni dalla norma, i test coagulologici dovranno essere eseguiti più spesso.

Indicazioni per ulteriori analisi

A volte una donna incinta deve fare un test coagulogramma più spesso di una volta per trimestre. Ciò si verifica nei casi in cui una donna ha le seguenti patologie:

  • Malattie autoimmuni
  • Malattia del fegato
  • Vene varicose
  • Violazioni del sistema urinario, endocrino ed ematopoietico.
  • Patologia vascolare.
  • Condizione dopo l'intervento chirurgico.
  • Gravidanza multipla
  • Predisposizione per aumentare la coagulazione del sangue.
  • Tendenza a sanguinare.
  • Anomalie riscontrate durante il primo studio.
  • La presenza di cattive abitudini.
  • Aborto spontaneo di gravidanza.
  • Insufficienza placentare, gestosi.

Norma e trascrizione del coagulogramma

I risultati del test sono interpretati da un ginecologo. Gli indici dei coagulogrammi dovrebbero avere i seguenti valori durante la gravidanza:

  1. Fibrinogeno. Durante la gestazione, il livello di questa proteina dovrebbe essere normale nel primo trimestre. Nel secondo trimestre, sale a 4 -5-g / l. Più vicino al parto in condizioni normali è di 6 grammi / litro.
  2. Tempo della trombina Questo indicatore durante la gravidanza è leggermente più alto del normale. Il suo valore dovrebbe essere nell'intervallo da 11 a 18 secondi. Se è al di sopra del normale, potrebbe esserci una malattia al fegato.
  3. APTT. Per quanto riguarda il tempo di tromboplastina parziale attivata, è leggermente ridotto nelle donne incinte, che è la norma durante questo periodo. Il suo valore è compreso tra 17 e 20 secondi.
  4. Protrombina. Questo è uno degli indicatori più importanti dell'emostasiogramma per una donna incinta, poiché il superamento della norma può portare a distacco della placenta. Questa cifra dovrebbe essere compresa tra il 78% e il 142%.
  5. Tempo di protrombina Questo importante indicatore normalmente non supera i 18 secondi e non dovrebbe cambiare durante la gravidanza. Altrimenti è imperativo consultare un medico per scoprire la causa e agire.
  6. Lupus anticoagulante. Questo è un indicatore della presenza di anticorpi che contribuiscono ad aumentare l'APTT. Gli anticorpi durante la gravidanza non dovrebbero essere. Se vengono trovati, allora è un segno di preeclampsia o di una malattia autoimmune.
  7. SFMC. La norma nel primo trimestre è di 78-130 unità, nella seconda - 85-135, nella terza - 90-140.
  8. Antitrombina III. Questa è la componente anticoagulante dell'emostasi, che è considerata uno dei principali parametri dell'analisi. Normale dovrebbe essere uguale al 75-125%. Se è inferiore al 75%, allora c'è la tendenza a formare coaguli di sangue. Se superiore al 125% - esiste il rischio di sanguinamento.
  9. D-dimero. Mostra la formazione di coaguli di sangue. Durante la gravidanza può aumentare leggermente. Il valore normale è compreso tra 33 e 726 ng / ml. Se aumenta drammaticamente in una donna incinta, può indicare gestosi, diabete mellito e malattie renali.

Se la gravidanza procede con complicazioni, come la preeclampsia, si verificano anormalità nella coagulazione del sangue. L'aspettativa di vita delle piastrine diminuisce, l'attività fibrinolitica aumenta. In assenza di trattamento della preeclampsia, vi è un'alta probabilità di sviluppo di una grave complicazione - sindrome da coagulazione disseminata intravascolare (DIC). Al primo stadio - ipercoagulazione - si formano molti piccoli coaguli di sangue, la circolazione del sangue è disturbata tra la madre e il bambino. Quindi si verifica ipocoagulazione - la disintegrazione dei coaguli di sangue durante l'esaurimento dei fattori di coagulazione. E il terzo stadio - la completa assenza di coagulazione (acoagulazione), che porta al sanguinamento uterino e più spesso alla morte del feto.

Decifrare il coagulogramma di una donna incinta non è facile. Ogni donna è individuale e ciascuno ha bisogno di un approccio speciale. Anche se gli indicatori si discostano leggermente dai valori normali, non farti prendere dal panico. La cosa principale è passare tutti gli esami aggiuntivi nel tempo e correggere i cambiamenti indesiderati insieme al medico in una fase precoce.

conclusione

Gli indici di coagulogramma sono molto importanti per una donna incinta. Se non si discostano dalla norma, significa che la salute della futura madre e del feto è fuori pericolo. Eventuali modifiche durante questo periodo devono allertare e diventare un motivo per richiedere assistenza medica.

Esame del sangue per coagulazione (coagulogramma) durante la gravidanza

Il processo di portare un bambino è un periodo accompagnato da cambiamenti nello stato fisico e psico-emotivo di una donna. Durante l'intero periodo, si devono superare molti test per essere consapevoli che tutto è in ordine con la madre e il feto. Uno dei test obbligatori - coagulogram durante la gravidanza.

Molte persone pensano che questa ricerca sia importante, ma non ancora necessaria. È così? Perché e perché viene eseguita questa analisi?

Cos'è un coagulogramma e perché donare durante la gravidanza?

Un coagulogramma è un esame del sangue che mostra il livello della sua coagulabilità nel corpo (emostasi). In medicina, un'analisi del coagulogramma viene anche chiamata emostasiogramma. Lo studio è complesso, in quanto richiede lo studio dei sistemi di coagulazione e anticoagulazione.

Perché ho bisogno di un coagulogramma? Lo stato del sistema circolatorio è un importante indicatore di salute. Durante la gestazione, si verificano molti cambiamenti e la funzione del sistema circolatorio non fa eccezione. L'emostasi aumenta quando il corpo umano e la donna aggiungono un ulteriore circolo di circolazione sanguigna e si prepara alla perdita di sangue durante il travaglio.

Qualsiasi cambiamento negli indici del coagulogramma dovrebbe allarmare la futura madre. Se c'è un livello ridotto di emostasi, sono possibili distacco della placenta e grave perdita di sangue. Se elevato, esiste il rischio di trombosi e ipossia fetale durante la gravidanza. Certo, questo è male per un bambino.

La coagulazione del sangue insufficiente o eccessiva può portare alla morte

La formazione di coaguli di sangue minaccia di bloccare le arterie polmonari, la trombosi venosa. Un disturbo emorragico può portare ad aborto spontaneo.

In primo luogo, è meglio fare un coagulogramma per le donne con fattori di rischio per l'insuccesso della gravidanza:

  • scarsa coagulazione ematica ereditaria;
  • storia di aborti e morte fetale, con preeclampsia;
  • propensione al tromboembolismo, infarto, ictus.

I parametri del test del sangue esteso per la coagulazione

Il coagulogramma può essere normale e distribuito. In uno studio tipico, vengono controllati 4 indicatori chiave:

Quando il coagulogramma è spiegato, vengono aggiunti altri indicatori. Tutti loro sono correlati. Fluttuazioni insignificanti in un indicatore possono portare a violazioni del secondo.

APTTV (che è la norma)

APTTV si riferisce al periodo richiesto per la formazione di un coagulo di sangue. L'indicatore dovrebbe scendere nell'intervallo di 23-35 secondi. Durante la gestazione, è consentita la riduzione del tempo di tromboplastina parziale attivata a 17 secondi.

Con il prolungamento di ACTVT durante la gravidanza c'è una minaccia di sanguinamento ipotonico, e con accorciamento - il rischio di sviluppare DIC.

fibrinogeno

Questa è una proteina del gruppo globulina che è coinvolta nella coagulazione del sangue.

Gli indicatori di fibrinogeno, che sono nel range di normalità, sono 2-4 g / l, ma nella sua quantità sale a 4,8 g / l nel 2 ° trimestre e al momento della nascita - fino a 6 g / l.

Con un alto livello di fibrinogeno nel sangue, esiste una possibilità di infezioni e processi necrotici nei tessuti.

Tempo della trombina

Questo è il momento in cui il fibrinogeno si trasforma in fibrina e, a sua volta, trasformandosi in un trombo, completa il processo di arresto del sanguinamento.

In caso di taglio o lesione, le cellule del sangue vengono raggruppate insieme formando un tappo

La frequenza del tempo di trombina (TV) è di 11-18 secondi.

Protrombina (indice di protrombina)

La norma della protrombina durante la gravidanza è del 78-140% e indica l'attività del complesso protrombinico del plasma rispetto al tempo di protrombina del plasma.
Un aumento di PTI segnala il rischio di sviluppare distacco della placenta.

Tempo di protrombina (PTV)

Questo è il tempo necessario alla protrombina per formare la trombina, che partecipa alla creazione di un coagulo di sangue che arresta il sanguinamento.

Il tempo di protrombina nelle donne in gravidanza è di 14-18 secondi.

Antitrombina III

Questa proteina previene la coagulazione del sangue. I suoi valori dovrebbero essere nell'intervallo 71-115%.

Se l'antitrombina 3 si abbassa durante la gravidanza, ciò indica un rischio di formazione di trombi. Inoltre, le anormalità possono innescare lo sviluppo di insufficienza placentare e aborto spontaneo.

piastrine

Queste cellule del sangue contengono un coagulo di sangue che si forma in una ferita quando sanguina. Normalmente, i conteggi delle piastrine sono 150-400 mila / μl.

L'analisi è presa da una vena, è meglio prenderla la mattina a stomaco vuoto.

La riduzione delle piastrine segnala una diminuzione della loro sintesi o la loro alta distruzione. La diminuzione degli indicatori può indicare la malnutrizione e la minaccia dello sviluppo di DIC.

International Normalized Attitude (INR)

INR è il valore calcolato del coagulogramma, che mostra il rapporto tra il tempo di protrombina della donna e il normale tempo di protrombina mediato.
L'indicatore del rapporto internazionale normalizzato dell'INR consente di monitorare lo stato del sistema di coagulazione se si assumono farmaci che fluidificano il sangue (ad esempio, Curantil, un anticoagulante durante il normale ciclo della gravidanza).

Normalmente, gli indicatori INR sono 0,8-1,2. Durante il trattamento con anticoagulanti - non più di 2,5.

Tassi di INR eccessivi durante la gravidanza indicano un rischio di sanguinamento. Diminuisce l'efficacia insufficiente del trattamento anticoagulante e il rischio di coaguli di sangue.

D-dimero

Questo indicatore è responsabile del processo di trombosi e consente il tempo di rilevare la trombosi. La valutazione del D-dimero viene effettuata sia prima del concepimento (coagulogramma durante la pianificazione della gravidanza), sia durante la gestazione.

Il livello di d dimero prima della gravidanza è 248 ng / ml, non più di 500 ng / ml. Il tasso durante la gestazione dipende dal trimestre:

  • 1 trimestre - fino a 750 ng / ml;
  • 2 trimestre - non più di 1000;
  • 3 trimestre - non più di 1500.

Non esercitare prima di analizzare.

Se il valore di d dimer era superiore alla norma, questo potrebbe indicare:

  • malattie dei reni, del fegato e dei vasi sanguigni;
  • diabete;
  • tossicosi tardiva;
  • separazione prematura della placenta.

Lupus anticoagulante

Un gruppo di anticorpi specifici che non dovrebbero essere resi gravidi. Se vengono trovati, parla di malattie autoimmuni e preeclampsia.

Spesso il lupus anticoagulante si verifica nel conflitto Rh.

Complessi monomerici solubili hemostasiogramma SFMK ci permettono di stimare il grado di formazione di trombi di massa. Un normale indicatore di RVMK è 3,38-4,7 mg / 100 ml. Durante la gravidanza è possibile un aumento di 3 volte.
Ad esempio, elevati livelli di PCMC sono osservati nella sindrome di coagulazione intravascolare disseminata, quando tutte le fasi della coagulazione sono disturbate. Gli alti tassi di CPMC sono caratteristici di stati di shock, lesioni gravi, trombosi estesa, ecc.

Come preparare e donare il sangue per un coagulogramma?

Il sangue sul coagulogramma assunto per prendere 3 volte durante la gravidanza:

  • durante la registrazione;
  • per un periodo di 22-24 settimane;
  • per un periodo di 30-36 settimane.

Se necessario, viene effettuata una donazione di sangue non programmata:

  • infertilità prematura;
  • aborto in precedenza;
  • la presenza di complicazioni;
  • vene varicose;
  • aumento del sanguinamento;
  • terapia anticoagulante a lungo termine.

Affinché gli indicatori di coagulazione del sangue siano affidabili durante la gravidanza, è necessario sapere come viene condotta l'analisi.

  • la ricerca è condotta a stomaco vuoto;
  • Non è consigliabile mangiare 8-12 ore prima del test, così come bere caffè, tè, succhi;
  • non puoi mangiare il dolce, nemmeno il chewing gum. È consentita solo acqua pura senza gas;
  • Non puoi fare troppa fatica per mezz'ora prima dell'analisi. Una donna dovrebbe essere emotivamente calma.

Non essere nervoso, rilassati e bevi un bicchiere d'acqua senza gas: ciò aumenterà la precisione del risultato

Interpretazione di un coagulogram di donne incinte (la norma nella tabella)

La decifrazione dei risultati del sangue nelle donne in gravidanza viene effettuata da un medico nella clinica prenatale, in quanto possono avere errori associati a carenza di vitamine, mancanza di nutrizione o se si assumono determinati farmaci. Lo specialista tiene conto di tutti questi fattori al momento di decifrare lo studio.

Se le letture del coagulogramma sono normali, la conclusione è l'iso-coagulazione o altro: se vi sono deviazioni, il medico ti dice quale trattamento è possibile durante la gravidanza e cosa è possibile, quali compresse bere. Vedi le regole per la gravidanza nella tabella.

Coagulogram durante la gravidanza: trascrizione dettagliata degli indicatori:

2 trimestre - 1000;

3 trimestre - 1500.

Elenco di possibili patologie

Se i risultati della coagulazione durante la gravidanza sono respinti nella direzione di aumento o diminuzione, questo indica lo sviluppo di patologie:

  • diabete gravido;
  • malattia renale o epatica.

I primi risultati sono visibili immediatamente dopo la recinzione. Di solito le analisi sono pronte in circa un giorno.

Se non c'è coagulazione del sangue, questo porta a sanguinamento uterino e aborto spontaneo. Con un aumento della coagulazione del sangue c'è il rischio di coaguli di sangue che causano una mancanza di ossigeno nel feto, cioè la sua ipossia.

I cambiamenti nei valori di emostasi sono possibili in caso di tossicosi tardiva delle donne in gravidanza, che è irto di gravi conseguenze:

  • consegna pretermine;
  • ritardo di crescita intrauterino;
  • insufficienza renale e cardiaca;
  • distacco di placenta.

Durante l'esame degli indicatori, il dottore guarda al lupus coagulante. Nel normale corso della gravidanza non dovrebbe essere. Se lo è, parla di patologie autoimmuni e dello sviluppo di malattie come:

  • artrite reumatoide (artrite);
  • Malattia di Libman-Sachs (lupus);
  • ictus ischemico (accidente cerebrovascolare);
  • aborto spontaneo;
  • morte fetale del bambino;
  • infarto placentare (brusca cessazione dell'afflusso di sangue alla placenta);
  • trombosi dei vasi sanguigni.

Mentre trasporta un bambino, aumenta la probabilità di sviluppare DIC. Porta a una violazione del sistema di coagulazione del sangue a causa delle seguenti situazioni:

  • distacco prematuro della placenta;
  • preeclampsia;
  • ottenere liquido amniotico nel sangue di una donna;
  • placenta previa;
  • malattia del fegato;
  • ipertensione;
  • sindrome antifosfolipidica;
  • conflitto armato;
  • infezioni, interruzioni ormonali, gravidanza in pericolo;
  • shock emorragico;
  • patologie materne croniche (diabete, malattie renali, patologie sistemiche).

Non dovresti cercare l'analisi della trascrizione su Internet. Solo il medico curante può interpretare correttamente i risultati del test.

Se è il momento di decifrare quale tipo di analisi, è possibile identificare la patologia in modo tempestivo e aumentare le possibilità di impedirne l'ulteriore sviluppo.

Cause di deviazioni dalla coagulazione

Di seguito una tabella delle deviazioni degli indici dei coagulogrammi dalla norma e le possibili cause:

Esami del sangue durante la gravidanza: coagulogramma

Durante la gravidanza, il corpo della donna cambia continuamente, tutti gli organi e i sistemi sono adattati al portamento del bambino e alla sua nascita. La coagulabilità del sangue è uno dei suoi indicatori più dinamici durante tutti i 9 mesi. Entro la fine del termine, aumenta, prevenendo la perdita di sangue durante il parto. Un coagulogramma durante la gravidanza consente di identificare in tempo il rischio di trombosi e di altre condizioni che complicano il processo di trasporto di un bambino e lo mettono a rischio.

Questo esame deve essere eseguito tre volte in 9 mesi, cioè ogni trimestre. Se ci sono indicazioni e deviazioni nei risultati, il coagulogramma può essere nominato più spesso e con indicatori avanzati.

Cos'è un coagulogramma?

Coagulogram - analisi della coagulazione del sangue. Mostra se c'è una violazione dell'emostasi - il sistema responsabile di assicurare che il sangue scorra attraverso i vasi e coaguli quando sono danneggiati.

Esistono due tipi di disturbi emorragici:

  1. Ipocoagulazione - bassa emostasi, mancanza di formazione di trombi e, di conseguenza, perdita di sangue elevata, anche con danni minori ai vasi sanguigni.
  2. Iperagulazione - alta emostasi, rapida formazione di coaguli di sangue con rischio di trombosi, infarto e ictus.

Durante la gravidanza, queste violazioni sono pericolose, possono portare a un aborto spontaneo, alla nascita prematura del bambino nel mondo e alla perdita di sangue durante il parto. Durante l'intero periodo, un naturale, stabilito dalla natura, si verifica un cambiamento negli indicatori di coagulazione.

Cos'è un coagulogramma per la gravidanza?

In gravidanza, è importante che i tassi di coagulazione del sangue rimangano normali. L'ipercoagulazione può portare a complicazioni nel processo di trasporto di un bambino. Tutti i nutrienti necessari e l'ossigeno che il feto riceve attraverso la placenta, permeato da molte navi. Se appaiono coaguli di sangue, la circolazione sanguigna viene disturbata e il bambino sviluppa ipossia, una carenza di vitamine, oligoelementi e alcuni altri composti importanti per lo sviluppo.

Di conseguenza, aumenta il rischio di anomalie congenite. La rottura della circolazione sanguigna nel sistema madre-placenta-feto può anche portare all'aborto, all'insufficienza fetoplacentare, alla grave preeclampsia e alla formazione di coaguli di sangue nei vasi vitali della madre.

L'ipocoagulazione durante la gravidanza si verifica sullo sfondo di una diminuzione naturale dell'immunità, che protegge il feto dal rifiuto dell'organismo materno.


La coagulazione bassa è pericolosa durante il parto, poiché esiste un alto rischio di perdita di sangue incompatibile con la vita. Nelle fasi successive tale violazione può causare distacco della placenta. In un bambino dopo la nascita, talvolta si osserva anche ipocoagulazione.

Come e quando viene eseguita l'analisi?

Per testare il sangue per la coagulazione, è necessario un campione di una vena. È meglio fare l'analisi al mattino, perché è necessario farlo a stomaco vuoto. Dall'ultimo pasto alla procedura di raccolta del sangue, devono passare almeno 8 ore. Bere in questo momento è permesso solo acqua pulita. È necessario comunicare al tecnico di laboratorio o fare una registrazione nel modulo con i dati personali relativi all'assunzione del farmaco durante il giorno precedente l'analisi.

Normalmente, un coagulogramma durante la gravidanza viene eseguito una volta per trimestre. In caso di compromissione vascolare, immunitaria ed epatica, questo esame viene eseguito più spesso. Inoltre, possono essere richieste procedure aggiuntive da parte delle donne con un fattore Rh negativo e con risultati precedenti insoddisfacenti (dopo un ciclo di trattamento). Maggiori informazioni sul fattore Rh negativo durante la gravidanza →

Interpretazione del risultato e la norma degli indicatori

Il coagulogramma riflette cinque principali indicatori, che sono determinati da deviazioni nella coagulazione del sangue:

  1. Fibrinogeno. Queste sono molecole proteiche che formano una grande parte del coagulo durante la coagulazione. Di solito il loro tasso è da 2 a 4 g / l, ma durante la gravidanza il tasso può aumentare fino a 6 g / l. Con ogni mese, questa proteina diventa sempre di più, la quantità massima viene osservata al momento della nascita.
  2. APTT. L'indicatore riflette il periodo di tempo durante il quale il sangue ha il tempo di coagularsi. Norma per le donne incinte - 18-20 s, per il resto - fino a 35 s.
  3. Tempo della trombina Questa è la durata dell'ultima fase della coagulazione. Nelle persone sane, l'indice varia da 11 a 18 s. Durante la gravidanza, aumenta leggermente a causa della maggiore quantità di fibrinogeno, ma è entro il limite superiore del normale.
  4. Protrombina. Una delle proteine ​​del sangue coinvolte nella formazione di coaguli. La densità del sangue e la possibilità di una coagulazione tempestiva dipendono dalla sua concentrazione. L'indicatore dovrebbe normalmente scendere nell'intervallo dal 78 al 142%.
  5. Piastrine. Questi sono componenti del sangue prodotti dal midollo osseo e coinvolti nel processo di coagulazione. Norma - 150-400 mila / μl, ma nelle donne in gravidanza è consentita una riduzione a 130 mila / μl.

Questi dati indicano il tasso medio, ma in pratica possono essere più alti o più bassi di quanto indicato, anche durante la normale gestazione. La coagulabilità è influenzata da malattie croniche, dall'assunzione di determinati farmaci e persino da abitudini alimentari. Pertanto, il medico deve eseguire l'interpretazione dei risultati.

Cause di deviazioni dalla norma

A seconda di quale indicatore o della loro combinazione nel coagulogramma si discostano dalla norma, il medico può suggerire l'una o l'altra condizione patologica o malattia:

  1. Fibrinogeno. La quantità di questa proteina è ridotta in tossicosi, malattie del fegato, DIC, anticoagulanti, carenza di vitamina B12 e / o C, nonché nella leucemia mieloide cronica. Tassi elevati si riscontrano in donne in gravidanza con malattie infettive, ipotiroidismo, infarto miocardico, ictus, polmonite, malattie oncologiche, interventi chirurgici o ustioni.
  2. APTT. Una diminuzione del tasso è stata osservata nella fase 1 del DIC, un aumento della sindrome da antifosfolipidi, emofilia, una diminuzione della coagulazione e nelle ultime fasi del DIC.
  3. Tempo della trombina Aumenta con i cambiamenti nella quantità di fibrinogeno, prendendo farmaci con eparina, malattie del fegato e DIC. Una diminuzione può indicare l'inizio della DIC.
  4. Protrombina. La quantità di questa proteina nel sangue può aumentare nelle donne che assumono determinati farmaci (ad esempio i corticosteroidi), nonché nella trombosi e nel cancro. La diminuzione è osservata nelle malattie del tratto gastrointestinale, DIC, disturbi ereditari del sistema circolatorio, leucemia e assunzione di determinati farmaci.
  5. Piastrine. Il livello di questi elementi aumenta con i processi infiammatori, l'anemia, la perdita di sangue, le malattie oncologiche, le patologie del sangue e il sovraccarico fisico. La riduzione può indicare un'infezione, lupus eritematoso sistemico, porpora trombocitopenica, ingrossamento della milza e DIC.

Come cambiano i dati del coagulogramma durante la gravidanza?

Con il corso della gravidanza, la coagulazione del sangue è in costante aumento, raggiungendo il massimo per il parto. Dal terzo mese, l'indice del fibrinogeno inizia ad aumentare. Inoltre, è in costante crescita fino alla fine del termine.

In parallelo, c'è un aumento nell'attività del meccanismo interno di coagulazione del sangue, nei risultati del coagulogramma questo si riflette in una diminuzione nell'APTT. Il tasso di antitrombina III diminuisce durante la gravidanza, che corrisponde alla tendenza generale ad aumentare la coagulabilità.

Le variazioni dei dati del coagulogramma durante la gravidanza sono naturali e fisiologiche. Si verificano a causa della comparsa di un altro circolo di circolazione sanguigna - l'uteroplacentare. Il corpo aumenta il volume di sangue circolante e la sua coagulazione - questi due meccanismi prevengono il rischio di perdita di sangue alla nascita.

Indicazioni per il coagulogramma esteso

In alcuni casi, è necessario un coagulogramma esteso durante la gravidanza (con indicatori aggiuntivi). Tale indagine viene mostrata se, come risultato dell'analisi precedente, sono state osservate deviazioni dalla norma. Può anche essere prescritto a donne in gravidanza con malattie accompagnate da alterata coagulazione del sangue (malattia del fegato, mestruazioni pesanti o epistassi frequenti, trombosi e tromboembolia).

Su raccomandazione del medico, viene eseguito un esteso coagulogramma per le donne con patologie ginecologiche e ostetriche.

Le indicazioni più comuni sono placenta previa o distacco, skid cistico, grave preeclampsia, epatite grassa acuta, gestazione di due o più feti allo stesso tempo, così come gravidanza derivante da fecondazione in vitro. Altre ragioni per l'analisi possono essere malattie del sistema cardiovascolare, disordini metabolici, vari tipi di intossicazione.

Spiegazione di indicatori di studio estesi

Con un coagulogramma esteso, agli indicatori principali vengono aggiunti i seguenti:

  1. D-dimeri. Questi sono composti formati dopo la distruzione di un coagulo di sangue. La velocità normale è 248 ng / ml. Durante la gravidanza, è in costante crescita e dal momento della nascita può essere aumentata di 3-4 volte.
  2. Lupus anticoagulante. Nel normale corso della gravidanza questo indicatore non dovrebbe essere.
  3. Proteina C. È un componente anti-coagulazione. La sua velocità è di 25 mg / l. Con una diminuzione, aumenta il rischio di trombosi.
  4. Proteina Antitrombina III. Il composto inibisce il processo di coagulazione del sangue. Inibisce la trombina. Normalmente, l'indicatore dovrebbe rientrare nell'intervallo dal 71 al 115%.
  5. Marcatori della sindrome fosfolipidica. Questi composti non dovrebbero essere rilevati nel sangue delle donne in gravidanza, così come le donne che si preparano per il concepimento.

Il coagulogramma durante la gravidanza è uno dei test di laboratorio obbligatori. La normale coagulazione del sangue è importante sia per il parto di successo che per il processo di nascita. L'individuazione tempestiva di anomalie consente di correggerle ed evitare complicazioni gravi (aborto, patologie dello sviluppo, perdita di sangue durante il parto).

Autore: Olga Khanova, dottore,
appositamente per Mama66.ru

Coagulogram durante la gravidanza - un dovere o una necessità?

Ogni donna incinta passa una serie di test. Alcuni di essi sono obbligatori, mentre altri sono trattati secondo determinate indicazioni. Le analisi del sangue consentono di valutare il lavoro del corpo femminile e in tempo utile per identificare possibili complicanze nel corso della gravidanza. L'elenco dei necessari include e analisi della coagulabilità - coagulogramma.

Perché fare questo test durante la gravidanza

Lo stato del sistema circolatorio è un importante indicatore della salute di una donna incinta. Deviazioni dai valori normali possono indicare lo sviluppo di gravi complicanze. Un coagulogramma è un'analisi che mostra il livello di coagulazione del sangue (emostasi) nel corpo. In medicina, è anche chiamato "emostasiogramma". Questo è uno studio abbastanza complesso, che consente di determinare il lavoro dei sistemi di coagulazione e anti-coagulazione.

La gravidanza comporta molti cambiamenti in termini fisici e psico-emotivi. Il lavoro del sistema circolatorio delle donne non fa eccezione. In questo momento, l'emostasi aumenta. Così il corpo femminile si sta gradualmente preparando per la comparsa di un ulteriore circolo di circolazione sanguigna e l'inevitabile perdita di sangue durante il parto.

Per la futura madre e il bambino, eventuali cambiamenti nel coaguloram possono significare lo sviluppo della patologia. Con un livello ridotto di emostasi, una grave perdita di sangue, è possibile la rottura della placenta. Se l'indicatore è elevato, vi è il rischio di coaguli di sangue (coaguli di sangue), che porterà inevitabilmente all'ipossia fetale. Inoltre, la tendenza alla trombosi può minacciare il blocco dei vasi dell'arteria polmonare. È anche possibile la trombosi delle vene degli arti inferiori e delle vene pelviche.

È importante! Fallimento della coagulazione del sangue in assenza di un adeguato monitoraggio e trattamento può portare a parto prematuro o aborto.

Video: gli importanti indicatori della coagulazione del sangue

In quali casi viene mostrata l'analisi della coagulabilità?

Un'analisi di routine viene eseguita tre volte durante l'intera gravidanza:

  1. Quando si registra con un ginecologo.
  2. A 22-24 settimane (II trimestre).
  3. A 30-36 settimane (III trimestre, poco prima del parto).

Va notato che il coagulogramma viene eseguito 1 volta per trimestre solo durante la gravidanza normale. In alcuni casi, è raccomandata una ricerca aggiuntiva. Ciò si verifica quando una donna viene diagnosticata o sospettata:

  • malattie autoimmuni;
  • vene varicose;
  • malattia del fegato;
  • conflitto con il padre del bambino;
  • patologie vascolari, endocrine;
  • interruzione del sistema circolatorio,
  • interruzione del sistema urinario;
  • predisposizione a sanguinamento o aumento della coagulazione;
  • aborto spontaneo di una gravidanza precedente;
  • gravidanza multipla;
  • violazioni della placenta;
  • anemia o anemia sideropenica (per maggiori informazioni: https://krasnayakrov.ru/organizm-cheloveka/zhelezodeficitnaya-anemiya.html);
  • propensione al tromboembolismo, infarto, ictus.

Le cattive abitudini della futura mamma sono anche un'indicazione per il costante controllo della coagulazione del sangue.

Un'analisi del coagulogramma espanso può essere assegnata a una donna incinta. Questo succede nel caso di:

  • la presenza di eventuali complicazioni nel I e ​​III trimestre (edema, aumento della pressione);
  • preeclampsia (toxicosis della seconda metà della gravidanza);
  • gravidanza multipla;
  • gravidanza dopo lunga sterilità;
  • predisposizione di donne a malattie del sangue.

Se il medico lo ritiene necessario, lo studio di coagulabilità sarà condotto mensilmente.

Come prepararsi per la procedura

Il prelievo di sangue avviene da una vena. Prima dello studio non è raccomandato mangiare 8-12 ore. L'analisi viene data solo al mattino a stomaco vuoto. Inoltre, non dovresti bere caffè, tè, composte e altre bevande. È permesso bere solo acqua normale non gassata.

Prima dello studio, una donna ha bisogno di calmarsi, perché è stato dimostrato che lo stress e lo stress influenzano il risultato.

Se una donna prende dei farmaci, è necessario avvisare il tecnico in anticipo e scrivere i nomi dei farmaci nel modulo di analisi.

Video: preparazione adeguata per l'analisi del sangue

Indicatori e velocità di decodifica

L'analisi della coagulazione contiene otto indicatori principali:

  • Il fibrinogeno è una proteina prodotta dal fegato. È l'elemento principale della trombosi. Grazie alla circolazione uteroplacentare, le sue prestazioni aumentano gradualmente con l'approssimarsi del giorno di nascita. La deviazione dalla norma indica un processo infiammatorio che ha luogo nel corpo di una donna.
  • Il tempo di tromboplastina parziale attivato (APTT) è il periodo durante il quale si forma un coagulo di sangue. Nelle donne in gravidanza, questo valore diminuisce leggermente, il che è normale. Una forte diminuzione del livello indica il rischio di coaguli di sangue, un aumento indica una predisposizione all'emorragia.
  • Tempo di trombina (TV) - il periodo di coagulazione del sangue. Con la gravidanza, aumenta. La deviazione dalla norma si verifica spesso quando il fegato non riesce.
  • Lupus anticoagulante è un indicatore della produzione di anticorpi. Normalmente, non dovrebbero essere rilevati nel sangue di una donna incinta. Il loro aspetto è di solito indicativo di malattie autoimmuni, preeclampsia e presenza di coaguli di sangue nelle arterie e nelle vene.
  • Le piastrine sono cellule del sangue che prendono parte attiva nel processo di coagulazione e sono responsabili dello stato del sistema ematopoietico. Durante la gravidanza, il loro livello è leggermente ridotto e una diminuzione significativa indica la presenza di una malattia progressiva.
  • Il D-dimero è un indicatore di una procedura di trombosi. Durante la gravidanza, si alza leggermente. Una forte crescita indica lo sviluppo di diabete, malattie renali o preeclampsia.
  • L'antitrombina III è una proteina che rallenta il processo di coagulazione del sangue. Una diminuzione della sua quantità significa una tendenza a formare coaguli di sangue e un aumento di livello significa un aumento del rischio di sanguinamento.
  • La protrombina è un componente del plasma sanguigno. L'elevazione può segnalare distacco della placenta.

Con una gravidanza normale, in genere sono sufficienti quattro indicatori di un coagulogramma:

Se necessario, fare un quadro dettagliato della coagulazione del sangue. Anche una piccola deviazione dalla norma può portare a gravi conseguenze.

L'interpretazione dei risultati del coagulogramma viene eseguita solo da un medico, poiché vi sono errori negli indicatori che possono essere associati a malattie croniche della donna, malnutrizione, farmaci.