Integratori di ferro efficaci e sicuri per le donne incinte

Il ferro, che nel sangue umano è contenuto sotto forma di emoglobina è vitale per tutte le persone. Un normale indicatore di ferro durante la gravidanza è doppiamente importante, dal momento che il suo organismo spenderà non solo sui bisogni della madre, ma anche sul bambino. L'emoglobina nel corpo è responsabile della respirazione delle cellule, - lo scambio di gas.

Con il flusso sanguigno nei polmoni, l'emoglobina lega le molecole di ossigeno a se stesso e le trasporta intorno alle cellule. Liberato dalle molecole di ossigeno, l'emoglobina cattura le molecole di anidride carbonica e le riporta ai polmoni. Nel caso in cui il livello di emoglobina sia inferiore al normale, le cellule subiranno una carenza di ossigeno. Questo è particolarmente pericoloso per il feto durante la formazione dei suoi organi.

Perché è importante controllare il ferro in gravidanza

Il fabbisogno giornaliero di ferro per le donne incinte è diverso per tutto il periodo. Il tasso più basso si osserva in 1 trimestre ed è 15 mg / giorno. Si scopre che il fabbisogno di ferro durante la gravidanza è persino inferiore a quello di una donna non gravida in età fertile, che ha bisogno di 18 mg di questo oligoelemento al giorno. Ciò è spiegato dal fatto che la donna incinta non perde il ferro con le mestruazioni e nei primi periodi è sufficiente per 15 mg dell'elemento in traccia per soddisfare i bisogni del corpo e le esigenze del feto.

Con la crescita del feto, il fabbisogno giornaliero di ferro sarà più alto. La donna aumenta gradualmente il volume del sangue, il corpo dovrà lavorare più attivamente. Di conseguenza, la necessità di emoglobina aumenterà in modo significativo e entro il 3 ° trimestre una donna dovrà usare 35 mg di ferro al giorno. Ignorare queste raccomandazioni può portare alla fame di ossigeno del feto e dell'anemia nella madre.

Qual è la pericolosa carenza di ferro durante la gravidanza

Gli atomi di ferro fanno parte della molecola dell'emoglobina. Se, a causa di una mancanza di ferro, il livello di emoglobina diminuisce, la fornitura di ossigeno alle cellule viene significativamente interrotta. Una donna è minacciata di anemia, che si manifesterà con tali sintomi:

  1. Capogiri, sonnolenza, debolezza
  2. svenimenti
  3. Sonitus
  4. mal di testa
  5. Prestazioni ridotte
  6. "Mosche" davanti ai miei occhi
  7. Mancanza di respiro, palpitazioni
  8. Pallore di tegumenti mucosi e cutanei
  9. Assapora la perversione
  10. Perdita di capelli e unghie fragili
  11. Appetito ridotto
  12. Immunità ridotta
  13. Disfunzione intestinale
  14. Crepe negli angoli della bocca
  15. Tossicosi precoce o tardiva
  16. Sanguinamento o perdita di sangue importante durante il parto
  17. Mancanza di latte materno o della sua bassa qualità

Questa è la lista principale delle patologie che un livello inadeguato di ferro di una donna può dare in gravidanza. Per il feto, questa condizione può essere ancora più pericolosa e minacciare con tali conseguenze:

  1. Disturbi dello sviluppo
  2. Bassa immunità in un bambino non nato
  3. Lavoro prematuro e morte fetale

Il primo stadio dell'anemia è spesso asintomatico e quindi più pericoloso. Questo è il motivo per cui è così importante per le donne incinte in tempo e per sottoporsi regolarmente ad un esame del sangue per il controllo.

Quali indicatori possono essere considerati la norma

Il livello di emoglobina normale nelle donne in gravidanza dovrebbe essere 110-130 g / l. Questo è inferiore a quello delle donne non gravide, il cui limite inferiore del normale è 120 e il massimo 140 g / l. Negli uomini, questa cifra è ancora più alta e ammonta a 160 g / l.

La diagnosi di lieve anemia viene effettuata se l'emoglobina scende al di sotto di 110 g / l, ma non meno di 90. Il grado medio di anemia è osservato a tassi da 71 a 89 g / l. Qualunque cosa al di sotto di 70g / l è un grado pesante.

Prodotti che aiutano a combattere la carenza di ferro

La maggior parte delle donne durante la gravidanza cerca di eliminare completamente l'assunzione di farmaci o minimizzare il loro uso. In generale, questa decisione è corretta e se l'indicatore di livello di emoglobina non scende al di sotto di 90g / l, puoi provare a correggerlo con una dieta. Per questo, il menu deve includere prodotti ricchi di ferro, che è di due tipi:

Eme è meglio assorbito dal corpo e si trova solo nei prodotti di origine animale:

  • fegato (in particolare maiale), reni, milza, cuore
  • carne di cavallo, manzo
  • il coniglio
  • tacchino
  • tonno
  • agnello
  • molluschi

Il negem è assorbito peggio e si trova in prodotti di origine vegetale:

  • grano saraceno verde
  • granate
  • legumi (fagioli, ceci, lenticchie)
  • spinaci
  • anacardio
  • cioccolato fondente
  • succo di pomodoro
  • uva passa
  • sesamo, zucca, papavero, semi di lino
  • soia, tofu
  • tritare
  • spirulina
  • sedano, aneto, prezzemolo

È importante ricordare che allo stesso tempo i prodotti contenenti calcio con prodotti di ferro non possono essere consumati, dal momento che questi due oligoelementi consumati nello stesso tempo competono nel corpo e non saranno completamente assorbiti. Cioè, molti porridge di grano saraceno amato con il latte non possono essere consumati.

Noci e semi, per il massimo beneficio, devono essere consumati crudi, ma pre-ammollati per diverse ore al fine di distruggere gli enzimi che impediscono l'assorbimento di sostanze utili.

I supplementi di ferro sono sicuri per le donne incinte?

Moderni supplementi di ferro altamente efficaci per le donne incinte sono privati ​​dei molti effetti collaterali che hanno distinto i mezzi delle generazioni precedenti. Nonostante ciò, è categoricamente impossibile prescrivere farmaci per se stessi, guidati dalle raccomandazioni degli amici o dalla pubblicità. Solo un medico in base ai risultati dei test e alle caratteristiche individuali del paziente può prescrivere il farmaco necessario e scegliere la dose giusta.

Tutti i farmaci che possono combattere efficacemente l'anemia sono divisi in due tipi:

A seconda del numero di componenti:

  • componente singolo (contiene solo sali di ferro)
  • multicomponente (contiene vari oligoelementi e acidi che aiutano l'assorbimento della sostanza di base)

I preparati ionici contengono ferro trivalente bivalente e non ionico. I medici stanno ancora discutendo quali di questi tipi sono meglio assorbiti dal corpo umano. Il fatto è che l'assorbimento del principio attivo nei farmaci avviene in modi diversi e, conoscendo questa caratteristica, è facile scegliere la forma più adatta alle donne incinte.

Il ferro bivalente si scioglie bene nell'intestino e viene assorbito dai suoi villi, quindi entra nel flusso sanguigno. Gli effetti collaterali sono praticamente assenti. Lo svantaggio di questi farmaci è che essi interagiscono nell'intestino con cibo e altri farmaci, pertanto è necessario regolare la nutrizione e la terapia concomitante. Inoltre, i farmaci con ferro 2-valente devono essere assunti con cautela, poiché vi è un'alta probabilità di sovradosaggio.

I composti non ionici del ferro ferrico hanno un peso molecolare più elevato, pertanto entrano immediatamente nel sangue a seguito di un assorbimento intensivo quasi senza interagire con i villi dell'intestino. Ciò minimizza la possibilità di un sovradosaggio. Inoltre, non c'è interazione con altri farmaci e cibo, quindi la dieta e la possibile terapia concomitante non possono essere violate. L'unico inconveniente è la sensazione di pienezza nello stomaco.

Forme di rilascio di supplementi di ferro per donne incinte

Ci sono centinaia di marchi che offrono i loro farmaci per combattere l'anemia. Sono disponibili sotto forma di compresse, miscele, sciroppi, capsule, iniezioni e gocce. Nella maggior parte dei casi, il medico prescriverà l'assunzione del farmaco all'interno.

Devi essere preparato a bere il farmaco per molto tempo, e non fino al momento in cui l'analisi mostra il tasso tanto atteso. Durante il primo mese, il sangue circolante sarà saturo di ferro. Solo dopo che il livello di emoglobina nel sangue raggiunge il livello normale, il corpo inizierà a creare una riserva di ferro nel fegato. Un mese dopo, la dose può essere ridotta, ma non puoi smettere di prenderla. La vita dei globuli rossi è di circa 120 giorni. Se per i nuovi globuli rossi la riserva di ferro nel fegato non è sufficiente, l'anemia tornerà sicuramente.

Preparati di ferro sotto forma di iniezioni, le donne incinte sono prescritte in casi eccezionali, in quanto possono portare a tali complicazioni:

  1. Gravi reazioni allergiche, anche a shock anafilattico
  2. DIC - sindrome (disturbo della coagulazione)
  3. flebite
  4. Ascessi nel sito di iniezione
  5. infiltrazione
  6. overdose

A causa del fatto che la somministrazione parenterale di ferro può trasformarsi in complicazioni molto gravi, questa modalità di somministrazione è prescritta solo se l'anemia minaccia la salute della madre o del bambino, ma l'assunzione orale è impossibile:

  1. Aggravamento di ulcera peptica
  2. Rimozione dello stomaco o resezione dell'intestino tenue
  3. Colite ulcerosa
  4. Pancreatite, malattia celiaca - come risultato, ridotto assorbimento di oligoelementi nel tratto digestivo

I supplementi di ferro più comuni e sicuri per le donne incinte

La gamma di farmaci che combattono con successo l'anemia è piuttosto ampia. Nel decidere quale farmaco prescrivere a una donna incinta, il medico è guidato non solo dall'efficacia del farmaco, ma anche dalla sua sicurezza e dalla presenza di una minima quantità di effetti collaterali.

Il più raccomandato, provato, soddisfa tutti i farmaci moderni requisiti:

  • Sorbifer Durules. È un farmaco combinato che contiene ferro bivalente (100 mg) e acido ascorbico (60 mg). L'acido ascorbico migliora l'assorbimento del componente principale e una speciale tecnologia consente di assorbire gradualmente le sostanze attive nell'intestino, senza aumentare drasticamente il livello di ferro nel sangue. Il farmaco viene prodotto sotto forma di compresse che non sono desiderabili da dividere o schiacciare. Insieme al farmaco non dovrebbero essere consumati prodotti lattiero-caseari, tuorlo d'uovo, caffè e tè.
  • Fenyuls. Il farmaco può essere selezionato in compresse, gocce, sciroppo o capsule di azione prolungata. La fenula è un analogo di Sorbifer, non ha alcun vantaggio o svantaggio rispetto a Sorbiter.
  • Maltofer e Maltofer Fall. Il maltofer può essere trovato sotto forma di capsule, sciroppo, compresse masticabili, soluzione per iniezione e flacone contagocce. Il polimaltozato di idrossido di ferro è l'ingrediente attivo di questa preparazione. La composizione di Maltofer Fol è integrata con acido folico e si presenta sotto forma di compresse masticabili. Puoi usare il farmaco indipendentemente dal pasto. Se lo si desidera, è possibile assumere una singola dose giornaliera.
  • Totem. Il farmaco è prodotto sotto forma di soluzione, ha un sapore caramellato e un colore marrone. Disponibile in fiale a doppia estremità. Per la ricezione, è necessario diluire la soluzione con succo o acqua. In una dose è 50 mg di gluconato di ferro. Dopo aver usato il farmaco, assicurarsi di risciacquare la bocca con acqua, altrimenti la colorazione dei denti è inevitabile.
  • Ferrum Lek. Per le donne incinte, il farmaco è raccomandato sotto forma di sciroppo o compresse. Dopo 13 settimane, secondo le indicazioni, è possibile utilizzare le iniezioni di Ferrum Lek. Ferrum Lek è simile nella composizione a Maltofer.
  • Ferlatum e Ferlatum Fol con acido folico. Il farmaco non ha componenti tossici, colpisce delicatamente gli organi del tratto gastrointestinale e vanta un gradevole sapore di bacche.
  • Gemofer. Uno dei farmaci più convenienti, non inferiore alle controparti più costose. È un agente sicuro, non mutageno.

Nonostante la sicurezza delle droghe moderne, tali effetti collaterali, sfortunatamente, sono possibili:

  • nausea e vomito
  • diarrea o stitichezza
  • colorazione dei denti
  • allergie

Argomenti di oppositori di preparazioni di ferro durante la gravidanza

Alcuni esperti occidentali hanno un atteggiamento negativo nei confronti dei preparati di ferro durante la gravidanza. Esistono studi che dimostrano l'impatto negativo di tali farmaci sul corpo sia della madre che del bambino. Molte donne incinte che hanno assunto il ferro hanno avuto un aumento di peso patologico. E i bambini, le cui madri hanno preso questo microelemento in aggiunta, avevano un'immunità ridotta, una predisposizione a frequenti raffreddori e problemi nell'area urogenitale.

Supplementi di ferro in gravidanza: come prendere, che è meglio, l'elenco raccomandato con le caratteristiche.

Oggi tratteremo i preparati di ferro per le donne incinte con emoglobina bassa e anemia.

In Russia, secondo vari dati, l'anemia nelle donne in gravidanza si verifica molto spesso, più della metà di tutti i casi. Vale la pena notare che il concetto di anemia combina varie a causa della presenza di patologia, manifestata da una diminuzione della quantità di emoglobina e una diminuzione del numero di globuli rossi - globuli rossi. Ma l'anemia da carenza di ferro è caratteristica delle donne incinte.

  • Perché l'emoglobina diminuisce così spesso durante la gravidanza, qual è la ragione?
  • Quali sono le cifre dell'emoglobina e quale livello di ferro nel sangue è considerato normale
  • Quando dovresti preoccuparti e iniziare a curare l'anemia? Quali farmaci dovrebbero scegliere?

In questo articolo, otterrete le risposte a tutte le domande elencate. Valuteremo i punti di forza e di debolezza dei farmaci più popolari contenenti ferro, oltre a esaminare in dettaglio i problemi nutrizionali per le donne in gravidanza. Scoprirai se solo una dieta arricchita con alimenti contenenti ferro è in grado di aumentare l'emoglobina.

Quanto ferro ha bisogno una donna incinta?

Il fabbisogno medio di una donna comune per una ghiandola comune è in media di 18-20 mg / giorno. Lo stesso vale per le donne incinte all'inizio del trimestre. Questo è due volte più che per gli uomini. Dal terzo trimestre, questa necessità aumenta fino a 30-33 mg al giorno. Inoltre, circa 2 mg di ferro (ferro digeribile) viene assorbito dai prodotti alimentari.

Normalmente, 2/3 del ferro nel corpo sono contenuti nel sangue come emoglobina. Circa 1/3 del ferro si trova nel fegato e nella milza - questo è il deposito di sangue e, quindi, l'emoglobina. Circa il 3% del ferro totale si trova nei muscoli scheletrici sotto forma di una speciale proteina muscolare legante l'ossigeno, la mioglobina e il midollo osseo.

Le funzioni del ferro nel corpo

Penso che valga la pena di parlare separatamente delle funzioni del ferro. Conoscendo queste sfumature, sarà più facile per voi capire quali sintomi e perché le persone sviluppano con carenza di ferro (anemia).

La molecola di emoglobina contiene 4 atomi di ferro. La principale funzione dell'emoglobina è lo scambio di gas, è in grado di attaccare ossigeno o anidride carbonica a se stesso. Cioè, una molecola di emoglobina è un tale "veicolo" per i gas nel corpo. Nei polmoni, lega una molecola di ossigeno a se stessa e trasporta l'ossigeno a qualsiasi cellula del corpo. Lì, l'ossigeno è disconnesso dall'emoglobina e va nella cellula per respirare.

La molecola dell'emoglobina rilasciata dovrebbe andare ai polmoni per nuovo ossigeno. Ma "vuoto" non andrà. L'anidride carbonica prenderà l'espirazione dalla cellula e la porterà ai polmoni per essere espulsa dal corpo.

Quindi le molecole di emoglobina si "avvolgono" tra i polmoni e i tessuti corporei, fornendo alle cellule ossigeno e rilasciandole dal diossido di carbonio. È chiaro che l'emoglobina nel corpo dovrebbe essere sufficiente a garantire il compito dello scambio di gas.

Maggiore è la massa dell'organismo stesso, più attivamente funziona, più è necessaria l'emoglobina. E se l'emoglobina è bassa, le cellule subiscono una carenza di ossigeno e allo stesso tempo soffrono di avvelenamento con eccesso di anidride carbonica. Questa è l'essenza dello stato di anemia.

Ora, penso, è chiaro che lo stato di gravidanza è uno degli stati di funzionamento attivo del corpo, quando lo scambio di gas corretto è molto importante per la salute della madre e del bambino. L'emoglobina ridotta porta all'ipossia (mancanza di ossigeno). Niente ossigeno, niente energia, cibo per la cellula.

L'emoglobina nel corpo si trova nel sangue, nei globuli rossi (globuli rossi).

I globuli rossi sono cellule a forma di donatore a forma biconcava, riempite di emoglobina, qualcosa come una borsa piena di monete.

L'emoglobina è una proteina complessa, ma esiste anche un componente non proteico - atomi di ferro, grazie al quale è possibile combinare con l'ossigeno e il biossido di carbonio, per poi tornare al suo stato originale.

Il ferro nel nostro corpo non è solo nell'emoglobina. È il componente principale di molti enzimi e funge da catalizzatore per molti processi metabolici nel corpo. In particolare, partecipa alla protezione antiossidante del corpo (protezione contro le tossine, i radicali liberi), alla sintesi degli ormoni tiroidei, ai processi di distruzione di virus e batteri (fagocitosi).

Pertanto, si può concludere che la funzione protettiva dell'immunità soffre anche di carenza di ferro. Se non c'è abbastanza ferro, il corpo non solo soffre di mancanza di ossigeno, ma diventa anche più suscettibile a varie infezioni.

Il sangue conta: cosa è considerato normale?

Il tasso di emoglobina durante il parto sono considerati indicatori da 110 a 130 g / l. Con una diminuzione dell'emoglobina inferiore a 110 g / l, è anche necessario monitorare gli indicatori della capacità totale di legare il ferro del siero e della ferritina.
La capacità totale di legare il ferro del siero con anemia aumenta oltre 64,4 μmol / L. Così, il corpo dichiara la "stagione di caccia" per il ferro. Ciò consente al corpo di legarsi e assorbire più ferro possibile nel corpo.

È più opportuno monitorare l'indicatore della ferritina, perché riflette la presenza di ferro depositato nel corpo. Il controllo isolato del ferro nel siero non sarà indicativo. Accade così che i numeri di emoglobina siano bassi e che le riserve di ferro del corpo stiano già esaurendosi, ma i meccanismi di compensazione possono mantenere il livello di ferro nel siero ancora normale.

In questo caso, c'è una falsa impressione che il corpo abbia abbastanza ferro. Una diminuzione del livello di ferritina inferiore a 12 μg / l indica un esaurimento delle riserve di ferro.

Cause di anemia nelle donne in gravidanza

L'anemia al di fuori della gravidanza si verifica principalmente con l'assunzione insufficiente di ferro nel corpo con il cibo e con una eccessiva perdita di esso con i globuli rossi. In particolare, per sanguinamento cronico dal tratto gastrointestinale (ulcere, polipi) e durante le mestruazioni prolungate pesanti.

E durante la gravidanza, il ferro viene doppiamente consumato, i bisogni della madre, e lo sviluppo del feto e la costruzione dei suoi globuli, la formazione della placenta. E se una donna non ha una scorta completa di composti di ferro prima della gravidanza per qualche motivo (potrebbe averlo perso durante i periodi pesanti), durante la gravidanza è minacciata di anemia nelle prime fasi.

Nella maggior parte dei casi, l'anemia durante la gravidanza non si sviluppa nelle fasi iniziali, ma dal secondo trimestre, quando il feto cresce e si sviluppa più intensamente.

Come può manifestarsi l'anemia nelle donne in gravidanza?

Le principali manifestazioni dell'anemia da carenza di ferro derivano dalla mancanza di ossigeno. Vale a dire:

  • vertigini, tendenza a svenire, tinnito;
  • affaticamento, mancanza di prestazioni;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • la rapida insorgenza di dispnea (quando un tale carico era stato precedentemente ben tollerato);
  • "Vola" spesso vola davanti ai tuoi occhi;
  • la pelle e le mucose sono pallide, appaiono spaccature agli angoli della bocca;
  • perdita di capelli, deformazione delle unghie, rottura;
  • gusto perversione;
  • aumento della suscettibilità alle malattie infettive.

Nutrizione per l'anemia

Qualsiasi trattamento inizia con una dieta e punti di regime. Sembra che tutto sia chiaro sul regime delle donne incinte: riposati, cammina all'aria aperta, mangia bene.

Immediatamente vale la pena fare una prenotazione che con anemia da carenza di ferro, è sbagliato basarsi solo su una dieta ricca di ferro. In caso di anemia durante la gravidanza, non è possibile correggere il problema solo con il cibo, ma è necessario cercare di prevenire la riduzione dell'emoglobina con tali prodotti.

Gli alimenti più ricchi di ferro sono il fegato (cioè il maiale) e le carni rosse. Il fegato non è un prodotto completamente sicuro, poiché serve sia negli uomini che negli animali come raffineria per tutto il corpo e può contenere tutto ciò di cui il corpo ha dovuto sbarazzarsi. Inoltre, contiene molta vitamina A, il cui eccesso è pericoloso per il feto.

Si tratta di prodotti di origine animale che contengono ferro eme (combinato con proteine), che è meglio assorbito dal corpo. Manzo, coniglio, agnello contengono quantità approssimativamente uguali di ferro. I frutti di mare (cozze, ostriche) contengono più ferro del pesce stesso.

Dai prodotti vegetali, i leader nel contenuto di ferro sono piselli freschi, lenticchie, funghi secchi, ceci, alghe essiccate, verdure, spinaci, germe di grano, noci, barbabietole e melograni.

I prodotti di origine vegetale contengono ferro non eme (ionizzato), che è molto più difficile da assorbire dal corpo. Per coprire il bisogno quotidiano di ferro, una persona ha bisogno di mangiarne una quantità irreale. Ma la combinazione di questi prodotti con l'acido ascorbico aumenta l'assorbimento del ferro di quasi 2 volte.

Cosa può impedire l'assorbimento del ferro dal cibo?

L'assorbimento del ferro da entrambi i prodotti e le forme di dosaggio possono interferire con:

  • tannini (caffè, tè) e tannini (in mela cotogna, cachi);
  • composti di fitina di semi di cereali, legumi;
  • sali di acido fosforico (fosfati), sali di acido ossalico (ossalati);
  • cibi grassi in eccesso;
  • assunzione di antiacidi (phosphalugel), adsorbenti (carbone attivo);
  • assunzione congiunta di prodotti lattiero-caseari (il calcio compete con il ferro nel processo di assorbimento).

Classificazione dei farmaci per il trattamento dell'anemia

I preparati di ferro per il trattamento dell'anemia si dividono in:

1. Forme di ferro ferroso Fe (II):

  • sali organici: gluconato ferroso (totem), fumarato ferroso (ferriab);
  • sali inorganici: solfato ferroso (fenoli, sorbifer, ferroplex), cloruro ferrico (emofumo).

2. Forme saline di ferro ferrico Fe (III):

  • sali organici: succinilato (ferlatum);
  • sali inorganici: idrossido di ferro con polimaltosio (biofer, maltofer, ferrum lek).

Quali sono i vantaggi di diversi gruppi di preparati di ferro?

I preparati di ferro bivalente sono molto usati nelle donne in gravidanza. Il fatto è che questi farmaci contengono dosi relativamente elevate (80-100 mg per compressa), sono più facili da digerire, vengono assunti 1-2 volte al giorno. Questo è il motivo per cui l'efficacia del trattamento dell'anemia è più alta. Compreso dovuto al fatto che non è necessario spesso e con manciate di ingoiare un gran numero di compresse.

Ma la probabilità di effetti collaterali in tali preparazioni di ferro è molto più alta. I preparati irritano fortemente la mucosa dello stomaco e dell'intestino. A questo proposito, c'è nausea, vomito, sensazione di pesantezza allo stomaco, flatulenza, stitichezza o diarrea. L'effetto negativo sulla mucosa è aggravato dal fatto che i farmaci devono essere assunti prima dei pasti.

Un cambiamento nel colore delle feci verso l'oscuramento è un fenomeno normale nel trattamento con preparati di ferro, questo non è considerato un effetto collaterale.

I farmaci di ferro (II) sono meno costosi dei farmaci contenenti ferro trivalente. Dato che sono ben sciolti, sono ben assorbiti, ma allo stesso tempo possono colorare lo smalto dei denti. Il solfato di ferro (II) è particolarmente pericoloso a questo riguardo, poiché legandosi con l'idrogeno solforato, che può essere presente nel cavo orale durante la carie, forma un composto persistente che non è benefico per il corpo.

Con manifestazioni pronunciate di effetti collaterali, vale la pena cambiare il farmaco nella forma del farmaco trivalente di ferro. I preparati di ferro Fe (III) sono meglio tollerati dall'uomo. Ma questo ferro viene assorbito molto peggio e le dosi in tali preparazioni sono ridotte (30-60 mg) rispetto ai preparati di ferro (II). Pertanto, la molteplicità di assunzione al giorno di tali farmaci più - 2-3 volte al giorno. Prendili dopo i pasti.

L'inclusione del complesso idrossido-polimaltosio (CCP) nei preparati ha permesso di creare un gruppo relativamente nuovo di farmaci. Il vantaggio di questi farmaci è una buona tollerabilità, una sufficiente efficacia del trattamento, sicurezza, poiché il rischio di sovradosaggio accidentale è praticamente assente.

L'uso di tali farmaci evita effetti indesiderati come macchiare i denti o un sapore sgradevole in bocca. A causa di questo complesso, il ferro non interagisce con il cibo e può essere usato durante i pasti.

I farmaci complessi, in cui sono inclusi ferro e acido ascorbico o folico, sono progettati per migliorare l'assorbimento del ferro nell'intestino e, quindi, per il trattamento più efficace dell'anemia.

Caratteristiche della terapia con preparati di ferro

I preparati di ferro durante la gravidanza sono prescritti solo da un medico. L'automedicazione è inaccettabile. La scelta del farmaco, della dose, della durata del trattamento dipende dalla durata della gravidanza, dalla gravità dell'anemia, dai cambiamenti specifici nei parametri di laboratorio, dalle malattie associate della donna incinta, dalle caratteristiche individuali della donna.

Dovrebbe essere compreso che la durata del trattamento dell'anemia è da 3 a 6 mesi e non, come molti capiscono, prima della normalizzazione dei numeri di emoglobina. Le prime 3-4 settimane di assunzione sono sature di sangue circolante con ferro, e la successiva assunzione è progettata per creare una riserva di ferro nel fegato.

Dal momento che nulla dura per sempre, i globuli rossi che vivono solo 120 giorni sono naturalmente disposti dopo questo tempo. E senza una scorta di ferro, la situazione con l'anemia tornerà di nuovo.

Dopo un mese o un trattamento una volta e mezzo, il medico può ridurre la dose del farmaco, ma non può essere fermato.

A proposito, l'eccesso di ferro è pericoloso quanto la sua carenza. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda una dose di supplementi di ferro che non superano i 200 mg al giorno basati sul ferro elementare, il che significa il reale contenuto di Fe nella preparazione.
A volte i medici usano un piccolo trucco nel trattamento dell'emoglobina bassa.

Innanzitutto, nei primi mesi di trattamento vengono utilizzati preparati di ferro bivalente, i cui numeri di emoglobina aumentano relativamente rapidamente, ma sono scarsamente tollerati. Al secondo stadio, quando non è più necessario un forte aumento dell'emoglobina, ma è necessario formare un deposito di ferro nel corpo, vengono prescritti preparati di ferro trivalente. La loro migliore tolleranza consente di preservare la qualità della vita dei pazienti, e questo è importante, data la durata del trattamento dell'anemia.

Caratteristiche di alcune preparazioni di ferro

totem

Questa è una soluzione brunastra saturo per l'ingestione con un caratteristico sapore di caramello. Il farmaco è disponibile in fiale a doppia estremità scurite.

Una fiala del farmaco contiene 50 mg di ferro elementare sotto forma di sale (gluconato di ferro). La composizione dei totem include anche manganese e rame, che a loro volta aiutano la ghiandola ad essere assorbita più velocemente nell'intestino tenue.

Il totem può essere usato per l'anemia durante la gravidanza, sia a scopo terapeutico (da 2 a 4 fiale al giorno) sia a scopo profilattico (1 fiala al giorno). Il farmaco può essere usato durante un pasto o subito dopo. È consentito diluire o bere Totem con succo e acqua acida. Come tutti gli integratori di ferro, Totem non deve essere assunto contemporaneamente a integratori di calcio o al latte.

Agitare la fiala prima dell'uso. Con attenzione devi rompere la prima punta della fiala e poi, in posizione verticale sopra il vetro, rompere la punta della fiala dall'altra parte.

Gli effetti indesiderati più comuni sono nausea, vomito, problemi intestinali. La colorazione delle feci in nero è considerata normale e non richiede trattamento o interruzione del farmaco. Lo smalto dei denti è possibile con la soluzione a lungo termine in bocca. Pertanto, dopo aver applicato i Totem dovrebbe essere sciacquata la bocca.

Sorbifer Durules

Farmaco antianemico combinato sotto forma di compresse rivestite di colore giallo chiaro. Il preparato contiene 100 mg di ferro (II) solfato e 60 mg di acido ascorbico.

Il farmaco ha un'alta biodisponibilità (digeribilità) a causa del contenuto di acido ascorbico, che migliora l'assorbimento del ferro. Inoltre, una speciale tecnologia di produzione (duruli) di questo farmaco consente di rilasciarlo gradualmente nel lume intestinale. Una distribuzione così uniforme e graduale del farmaco nel tubo digerente evita l'irritazione della mucosa intestinale e fornisce anche un lungo effetto terapeutico.

La dose giornaliera e la durata del trattamento dipenderanno dalla gravità della carenza di ferro nella futura mamma (di solito 1-2 compresse, una o due volte al giorno). Per la prevenzione della carenza di ferro in una donna che porta un bambino, Sorbifer può essere somministrato al giorno, 100 mg una volta.

Le compresse non possono essere divise e schiacciate, perché sono coperte da una guaina protettiva. Lavare il farmaco è molta acqua (più di 100 ml). Influenzano negativamente l'assorbimento del ferro dalla preparazione di tuorlo d'uovo, latticini, tè e caffè, a causa del contenuto di tannini in essi contenuti.

Secondo il contenuto del componente attivo, gli analoghi di Sorbifer sono Ferroplex, Fenüls 100.

Fenyuls

Esistono varie forme di dosaggio del farmaco:

  • Compresse dell'azione prolungata, rivestite (Fenyuls 100).
  • Gocce e sciroppo per somministrazione orale (Complesso di Fenüls).
  • Capsule a rilascio prolungato (Fenuls Zinc).

Le fenule, come un analogo del Sorbifero, sono anche gradualmente assorbite nell'intestino, che è la ragione della sua azione prolungata. Fenulas 100 non ha evidenti vantaggi e differenze rispetto a Sorbifer.

E i farmaci combinati (Fenuls Zinc, Fenuls Complex) differiscono nella composizione, in quanto sono integrati con un complesso vitaminico. Di norma, tali forme multicomponenti durante la gravidanza non sono prescritte a causa del rischio di sovradosaggio di varie vitamine, mentre le assumono con complessi multivitaminici per le donne in gravidanza.

Il farmaco è disponibile in flaconcini bianchi da 15 ml sotto forma di una soluzione di colore marrone scuro. La medicina ha un sapore specifico di ciliegia. Un flaconcino contiene 40 mg di ferro elementare (Fe III).

Applicare 1-2 flaconi due volte al giorno, preferibilmente prima o dopo i pasti. È meglio bere la medicina con l'acqua potabile normale. Gli effetti collaterali (nausea, stitichezza, dolore nella parte superiore dell'addome) si osservano più spesso quando viene superata la dose ammissibile del farmaco. Quando si implementano effetti negativi, si dovrebbe cercare immediatamente un aiuto medico.

Maltofer

In tutte le forme di questo farmaco, il principio attivo è il polimaltozato di idrossido di ferro.

Oggi Maltofer è prodotto sotto forma di gocce, sciroppo, compresse masticabili, soluzione orale e forma iniettabile della soluzione.

Tutte queste forme possono essere prese indipendentemente dal pasto. Inoltre, l'intera dose terapeutica giornaliera può essere assunta in un'unica fase, il che è molto comodo e pratico. Diluire o bere il farmaco può essere liquido, ma tè e caffè non sono inclusi in questo elenco.

Maltofer Fol, prodotto sotto forma di compresse masticabili, nella sua composizione combinata complesso polimaltico di ferro e acido folico. A proposito, è progettato per trattare l'anemia nelle donne che trasportano un bambino, in quanto hanno bisogno di grandi dosi di acido folico.

La dose di Maltofer dipende dalla gravità dell'anemia e può variare da 100 a 300 mg (1-3 compresse). E 'ben tollerato, quindi, è il farmaco di scelta se hai bisogno di un trattamento a lungo termine di forme gravi di anemia. Sovradosaggiare il farmaco assunto per via orale è quasi impossibile. Grazie alle sue elevate prestazioni di sicurezza, è ampiamente utilizzato nella pratica ostetrica e pediatrica.

Ferrum Lek

Ad oggi, Ferrum Lek ha varie forme di rilascio:

  • Sciroppo in una bottiglia di vetro scuro, con un volume di 100 ml con un misurino. Un millilitro di sciroppo contiene 10 mg di ferro;
  • Le compresse masticabili contengono 100 mg di ferro (30 o 50 pz.);
  • Soluzione per amministrazione intramuscolare o endovenosa (100 mg in 2 millilitri).

Il Ferrum Lek sotto forma di sciroppo e compresse è indicato per il trattamento della carenza di ferro nelle donne che si preparano a diventare madre, indipendentemente dall'età gestazionale. Le forme iniettabili di Ferrum Lek sono prescritte dopo 13 settimane di gravidanza.

La dose terapeutica giornaliera per le donne in gravidanza è di 2-3 compresse al giorno (da 20 a 30 ml di sciroppo). Dopo la stabilizzazione dell'emoglobina a livello normale, non interrompere il trattamento. La dose può essere ridotta a una compressa al giorno, che creerebbe un deposito di ferro.

Dal momento che Ferrum Lek e Maltofer hanno una composizione simile, non ci sono differenze fondamentali tra loro. Ovviamente, Maltofer ha un gusto dolce più pronunciato. Se questo è inaccettabile per te, allora puoi prendere Ferrum Lek, che non ha quasi nessun gusto.

Ma vale la pena ricordare che nella nomina di farmaci sotto forma di uno sciroppo in una dose giornaliera di circa 100 mg, devi bere 10 ml di sciroppo di Ferrum Lek. E Maltofer contiene la stessa quantità di ferro in una dose molto più bassa (2 ml o 40 gocce).

Metodi per introdurre il ferro nel corpo: i pro ei contro

In tutto il mondo moderno, la medicina ha dato la preferenza nel trattamento dell'anemia da carenza di ferro a farmaci sotto forma di compresse. Ma a volte molti esperti raccomandano immediatamente che le donne iniettino droghe per via intramuscolare o endovenosa (per essere sicuri).

Per questo, ci devono essere indicazioni speciali:

  • anemia grave;
  • malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, in cui l'assorbimento di ferro dall'intestino tenue è compromesso;
  • l'inefficacia del trattamento adeguato precedentemente condotto con i preparati a base di compresse.

Inoltre, ci sono studi che dimostrano indicatori di biodisponibilità relativamente simili (digeribilità) se assunti per via orale e preparazioni di ferro somministrate per via intramuscolare. Cioè, l'efficacia di compresse e iniezioni è quasi la stessa.

Quindi, prendere il ferro sotto forma di iniezioni è difficilmente giustificabile. Inoltre, molto spesso nella pratica ci sono complicazioni nell'introduzione di farmaci per il trattamento dell'anemia nel muscolo. Ci sono ascessi, infiltrati nel sito di iniezione. Per non parlare della colorazione dei tessuti e della pelle nel sito di iniezione, che dura a lungo, senza scomparire un anno o più.
Se una donna viene mostrata con ferro per via endovenosa, allora viene eseguita solo in ospedale. Preparazioni di ferro parenterale (che possono essere somministrate per via endovenosa) includono venofer, cosmofer, ferrum lek, ferrovir, ferinject.

In ogni caso, la scelta di supplementi di ferro per il tuo medico. E questo articolo è solo a scopo informativo.

Spero che, dopo aver letto l'articolo, le donne incinte, in primo luogo, non sottovaluteranno la bassa emoglobina e, in secondo luogo, non avranno l'illusione di poter affrontare l'anemia solo correggendo la dieta o bevendo una dozzina di compresse.

Supplementi di ferro sicuri per le donne incinte

Per il normale funzionamento, il corpo umano ha bisogno di varie sostanze derivate dal cibo. Questi includono proteine, grassi, carboidrati, vitamine, macro e micronutrienti. La mancanza di queste sostanze porta a malfunzionamenti degli organi e allo sviluppo di patologie: diminuzione dell'immunità, deterioramento della qualità della pelle, esaurimento, ecc.

Il ferro durante la gravidanza è necessario per la normale crescita e lo sviluppo del nascituro. L'elemento chimico svolge molte funzioni, la principale delle quali è la partecipazione al trasporto di ossigeno a organi e tessuti. Con la sua mancanza di circolazione sanguigna interrotta del feto, che porta alla crescita del nascituro, allo sviluppo improprio del sistema nervoso, alla morte intrauterina.

Le funzioni del ferro nel corpo umano

La funzione principale del ferro nel corpo - la partecipazione al trasporto di ossigeno ai tessuti. L'elemento chimico è uno dei componenti della molecola dell'emoglobina. Questa proteina è contenuta nei globuli rossi, si combina con una molecola di ossigeno e la trasporta negli organi. L'emoglobina è anche coinvolta nel trasporto di biossido di carbonio dalle pietre miliari dei tessuti del corpo umano ai polmoni.

I muscoli umani contengono un tipo speciale di emoglobina chiamato "mioglobina". Questa proteina contiene anche ferro. La funzione della mioglobina è di trasportare ossigeno e anidride carbonica nei muscoli striati. L'elemento chimico è parte dei citocromi - enzimi che svolgono reazioni redox. Forniscono il metabolismo energetico nel corpo delle persone.

Il ferro è necessario per il corretto funzionamento del sistema immunitario. L'elemento traccia attiva determinati tipi di linfociti che forniscono la fagocitosi (microbi "mangiati").

L'elemento traccia è uno dei componenti degli enzimi epatici responsabili dell'elaborazione di prodotti metabolici dannosi. Forniscono la neutralizzazione di tali veleni come alcool, fenolo, aldeidi, ecc.

Il ferro fa parte dell'enzima responsabile del metabolismo del colesterolo. Questo lipide è necessario al corpo umano per sintetizzare la bile coinvolta nel processo di digestione. Tuttavia, quando il metabolismo del colesterolo è disturbato, la placca si forma nelle pareti delle arterie, che porta all'aterosclerosi.

Il ferro è coinvolto nel processo di divisione del materiale genetico della cellula - la molecola del DNA. Questo assicura un rapido rinnovamento delle cellule della pelle e dell'epitelio degli organi interni. Inoltre, l'elemento chimico è necessario per la sintesi degli ormoni tiroidei.

Conseguenze della carenza di ferro

Normalmente, il corpo umano contiene circa 6000 mg di ferro. Più di due terzi di questa quantità sono nel sangue come parte dell'emoglobina. Il resto è depositato nel "deposito" di ferro - muscoli, fegato, milza.

Nella fase iniziale di carenza, il ferro viene rilasciato dal "deposito" nel flusso sanguigno, riempiendo il deficit. Quindi terminano le riserve dell'elemento trace, che è accompagnato dalle seguenti violazioni:

1. Anemia da carenza di ferro.

Questa patologia è accompagnata da una diminuzione della quantità di emoglobina nel sangue. Con l'anemia, gli organi umani sono in uno stato di ipossia - mancanza di ossigeno. Bassi livelli di ferro durante la gravidanza portano a una carenza di emoglobina nel corpo del feto. L'ipossia nella gestazione precoce contribuisce alla non corretta deposizione degli organi, che porta a anomalie dello sviluppo congenito. La privazione cronica di ossigeno nel 2 ° e 3 ° trimestre di gravidanza è accompagnata da un ritardo nella crescita del feto, nei casi gravi, dalla sua morte intrauterina.

2. Immunità ridotta.

Poiché il ferro protegge il corpo dalle infezioni, quando è carente, il corpo è più suscettibile alle malattie. Il collegamento cellulare dell'immunità soffre soprattutto, assicurando la lotta diretta contro le cellule batteriche distruggendole. La carenza di ferro compromette anche la produzione di anticorpi protettivi. La caduta dello stato immunitario è particolarmente pericolosa durante la gravidanza, perché aumenta la probabilità di infezione intrauterina del nascituro.

3. Debolezza muscolare.

Quando la carenza di ferro diminuisce la quantità di mioglobina. Per questo motivo, i muscoli non possono svolgere pienamente le loro funzioni.

4. Ridurre l'intensità della divisione cellulare.

Il ferro è necessario per la produzione di nuove molecole di DNA, quindi, con la sua carenza, i tessuti in rapida rigenerazione - l'epitelio della pelle e degli organi interni - soffrono. Le manifestazioni cliniche di questa patologia includono il deterioramento della qualità di capelli e unghie, atrofia delle papille della lingua, l'apparizione di crepe negli angoli delle labbra. Inoltre, la carenza di elementi in traccia è accompagnata da disturbi digestivi. La mancanza di ferro durante la gravidanza porta ad un rallentamento della divisione cellulare nel corpo del feto, che causa la crescita e il ritardo dello sviluppo intrauterino.

5. Ridurre la sintesi degli ormoni tiroidei.

Sono responsabili di molti processi nel corpo - il metabolismo di proteine, grassi e carboidrati, crescita, divisione cellulare, ecc. La mancanza di ormoni tiroidei si manifesta con apatia, aumento di peso, letargia, alterata funzione del cuore e di altri organi.

6. Disturbi neurologici.

Con una quantità insufficiente di un elemento chimico, le patologie del sistema nervoso centrale si presentano nel corpo umano. Clinicamente, sono manifestati da un cambiamento di umore, dolore alla testa, vertigini, disturbi della memoria. La carenza di ferro durante la gravidanza contribuisce alle anomalie congenite dello sviluppo del sistema nervoso del feto.

Dr. Komarovsky: il pericolo di ridurre l'emoglobina durante la gravidanza

Assunzione giornaliera di ferro

Il corpo umano non può sintetizzare indipendentemente il ferro, lo riceve dal cibo. Il tasso di assunzione giornaliera dell'elemento in traccia dipende dal sesso e dall'età:

Supplementi di ferro per donne incinte

L'anemia nelle donne durante la gravidanza è un fenomeno abbastanza comune che non può essere ignorato. È importante chiarire che un disturbo patologico, come l'anemia o l'anemia, può combinare in sé una varietà di malattie che si manifestano con una diminuzione dei livelli di emoglobina, nonché una diminuzione del numero di globuli rossi - globuli rossi. L'anemia da carenza di ferro è più caratteristica di una donna incinta. Qual è la causa di questo disturbo e ne vale la pena iniziare a prendere ferro durante la gravidanza? In questo articolo, è possibile ottenere risposte a queste domande e conoscere il miglior integratore di ferro sicuro durante la gravidanza.

Preparati di ferro durante la gravidanza: caratteristiche di ammissione

Solo pochi conoscono la dose giornaliera di ferro per le donne in gravidanza, vista la maggiore necessità di questo prezioso elemento. Il fabbisogno giornaliero per il normale periodo di vita è di circa 20 mg al giorno. A proposito, la stessa norma è conservata nelle donne incinte in un primo periodo. Tuttavia, entro il terzo trimestre, la necessità di ferro aumenta in modo significativo. Ora, per mantenere il normale sviluppo del feto e il benessere di una donna incinta, sarà necessario consumare almeno 30 mg al giorno.

Durante la terapia di trattamento con preparazioni di ferro, vale la pena ricordare i fattori che interferiscono con l'assorbimento. Penso che molte persone sappiano che il tè e il caffè interferiscono con il corretto assorbimento del ferro, ma pochissime persone conoscono i tannini, che agiscono esattamente allo stesso modo. Queste sostanze includono la mela cotogna e il cachi. Legumi, fosfati, ossalati, consumo eccessivo di cibi grassi, carbone attivo, prodotti caseari - tutto ciò ha un effetto negativo sul processo di assorbimento del ferro e può portare a una mancanza di questo elemento nel corpo.

Durante la gravidanza, spesso usato preparazioni di ferro ferroso. Perché sta succedendo questo? Tali farmaci contengono alte dosi di ferro, sono facilmente digeribili, vengono assunti solo una volta al giorno. L'efficacia di tali farmaci durante l'anemia è molto più elevata e una persona non ha bisogno di bere durante il giorno un gran numero di compresse. Tuttavia, tali farmaci hanno maggiori probabilità di avere effetti collaterali.

Dovremmo anche parlare degli effetti collaterali che possono verificarsi durante l'assunzione di droghe con il ferro. Le feci nere durante la gravidanza dopo l'assunzione di ferro è uno degli effetti collaterali più comuni. Pertanto, non aver paura di questo fenomeno. Inoltre, questi farmaci irritano il tratto gastrointestinale, quindi una donna può manifestare nausea, vomito, diarrea o flatulenza. Un'opzione alternativa può essere preparazioni di ferro trivalente.

Tutti i farmaci sono prescritti solo dal medico curante, in questo caso l'indipendenza non è incoraggiata. La scelta del dosaggio e del farmaco dipende dalla durata della gravidanza, dal grado di anemia e da altri parametri del sangue, e vengono presi in considerazione anche fattori speciali. Nei primi mesi può essere indicato il trattamento con farmaci bivalenti, ma già nella seconda fase del trattamento vengono prescritti preparati di ferro trivalente, che hanno meno effetti collaterali.

Compresse di ferro per donne incinte

L'elenco delle compresse di ferro per le donne incinte contiene solo i farmaci più comuni che si sono dimostrati nel modo migliore. Pertanto, la scelta di quale ferro da bere durante la gravidanza dovrebbe essere letto su questi prodotti con il ferro. I nomi delle compresse di ferro per le donne incinte sono i seguenti: Sorbifer Durules (ferro ferroso, 100 mg di ferro), Fenuls 100, Maltofer (compresse masticabili). Pillole di ferro per le donne incinte Sorbifer è l'opzione migliore per una donna durante la gravidanza. Perché queste pillole per il ferro durante la gravidanza possono essere rilasciate nel lume intestinale, riducendo al minimo gli effetti negativi.

nomi

Ora ha prodotto una quantità abbastanza grande di supplementi di ferro con bassa emoglobina nelle donne in gravidanza. I seguenti farmaci possono essere distinti tra loro: Totem (soluzione orale, fiale), Complesso di Fenul (gocce e sciroppo), Fenüls Zinco (capsule per somministrazione orale), Ferlatum (soluzione orale), Maltofer (gocce, soluzione orale, sciroppo e iniezione). In gravidanza, il ferro Solgar è accettabile per l'uso. Inoltre, molti medici raccomandano spesso questo farmaco da assumere dopo il parto.

I migliori integratori di ferro per le donne incinte

Abbastanza spesso, alle donne incinte può essere prescritto un farmaco con ferro Totem. Un flaconcino contiene 50 mg dell'elemento richiesto. Anche in questa preparazione sono inclusi manganese e rame - aiutano notevolmente la ghiandola ad essere assorbita nell'intestino. Il farmaco ha un sapore caramellato, colore marrone scuro. Il totem è usato sia durante la gravidanza con anemia, sia per la prevenzione. Permesso di diluire il farmaco con succo o acqua. Nonostante la sua efficacia, questo farmaco "ferro" ha una serie di effetti collaterali: colorazione delle feci, nausea, disturbi intestinali, scurimento dello smalto.

Sorbifer Dulures è un farmaco combinato per disturbi anemici. Le compresse hanno un colore giallo chiaro, rivestite. Oltre al contenuto di ferro, sono presenti anche 60 mg di vitamina C, che favorisce un migliore assorbimento. Inoltre, questo farmaco è stato creato utilizzando una speciale tecnologia che consente al farmaco di non irritare la mucosa gastrica e di dare un effetto duraturo nel trattamento. Le compresse devono bere molta acqua.

Separatamente, vale la pena prestare attenzione alla preparazione del ferro del maltofer. È disponibile in una varietà di forme in modo che ogni consumatore possa scegliere autonomamente il mezzo ideale per curare l'anemia. Maltofer prende qualsiasi forma di cibo, indipendentemente dai pasti, ed è anche permesso di bere o mescolare il farmaco con altri liquidi. Una caratteristica del farmaco è che contiene acido folico, che è essenziale per le donne che trasportano un bambino. Sembra l'opzione migliore per il trattamento dell'anemia grave, perché il farmaco è ben tollerato.

Vitamine per donne in gravidanza con ferro

Ora puoi confondermi tra la varietà di nomi di vitamine con il ferro per le donne incinte. Chiedendosi quali migliori integratori di ferro durante la gravidanza, dovresti immediatamente pensare alle vitamine con il ferro. Abbastanza spesso, viene prescritto Fenuls - una preparazione di ferro in combinazione con un complesso vitaminico. Le capsule contengono solo 15 mg di ferro, ma sono presenti anche vitamina C e componenti ausiliari. Questo farmaco deve essere usato con cautela per evitare un sovradosaggio di vitamine se la donna incinta prende un complesso multivitaminico.

Elenco di supplementi di ferro per le donne incinte

Questa lista di supplementi di ferro in gravidanza contiene non solo supplementi di ferro efficaci ma anche economici per le donne incinte. Il ferro liquido per le donne incinte è contenuto negli sciroppi, nelle capsule e nelle gocce: Aktiferrin, Maltofer, Ferronal, Ferrum Lek. Tuttavia, la preferenza è data spesso ai mezzi della forma della compressa. Iniezioni di ferro durante la gravidanza sono prescritte estremamente raramente - solo per le malattie del tratto gastrointestinale, dal momento che questo metodo ha molti aspetti negativi.

Supplementi di ferro per donne in gravidanza: quali sono meglio? A partire dal secondo trimestre, l'opzione migliore sarebbe quella di assumere integratori di ferro con un complesso vitaminico: Vitrum, Elevit, Complevit. C'è anche una lista dei migliori farmaci per le donne incinte, i cui nomi molti hanno sentito più di una volta: Hemofer, Sorbifer, Totem, Maltofer Fall e Ferlatum. Tutti questi farmaci sono stati testati non da un solo consumatore, e quindi ideali per l'uso durante la gravidanza. La loro caratteristica distintiva è un alto grado di portabilità e assorbimento, ma alcuni di essi hanno ancora alcuni effetti collaterali.

Sottovalutare una malattia come l'anemia è mettere in pericolo se stessi e il nascituro. Alla minima diminuzione di emoglobina, si dovrebbe iniziare immediatamente a trattare il disturbo. Prescrivere i farmaci può essere fatto solo dal medico curante e questo articolo introdurrà e darà un'idea dei possibili farmaci. La cosa principale per una donna incinta è capire che l'anemia è un disturbo pericoloso e grave che non può essere eliminato con i pasti regolari o con un gran numero di compresse.

Vitamine con ferro per le donne incinte

Il ruolo del ferro per le donne incinte è inestimabile. Partecipa ai processi di ossidazione, formazione di proteine ​​e un numero di enzimi. Grazie a lui, le cellule ottengono ossigeno e si forma un sistema immunitario. L'assunzione di vitamine con il ferro nelle prime fasi è importante per il normale sviluppo del feto e per la prevenzione dell'anemia nella futura mamma. Al giorno è necessario assumere da 10 a 30 mg di ferro.

Le funzioni del ferro nel corpo

I prodotti di ferro sono necessari a qualsiasi età. E ancora di più durante la gravidanza, quando il corpo della futura mamma ha bisogno di spendere il doppio dell'energia per sostenere i processi vitali. Con i complessi vitaminici contenenti ferro, questo è molto più facile da fare. Ed ecco perché:

  • Il ferro è un elemento strutturale di un certo numero di enzimi e proteine, inclusa l'emoglobina. Le funzioni di quest'ultimo includono il trasporto di ossigeno ai tessuti e agli organi di lavoro, così come l'uso di ossigeno dalle cellule (anidride carbonica) e la sua escrezione attraverso il sangue dall'esterno. Non appena il corpo riceve una quantità insufficiente di ferro, entrambi i lati del processo sono disturbati e questo influenza immediatamente lo stato di salute.
  • Il ferro fa parte della mioglobina, una proteina che svolge funzioni simili all'emoglobina. La principale differenza è che l'emoglobina "funziona" nel sangue e nella mioglobina - nei muscoli. Tuttavia, la funzione principale, come nella versione precedente - il trasferimento di ossigeno e l'utilizzo di anidride carbonica. Inoltre, l'ossigeno nei muscoli è la principale fonte di carburante che viene consumata in qualsiasi movimento. A causa delle riserve di ossigeno nei muscoli, il movimento può essere eseguito anche in quei casi in cui l'accesso all'ossigeno è limitato per qualche motivo (ad esempio, sotto carico eccessivo o in montagna dove l'aria è rarefatta ed è più difficile ottenere la quantità necessaria di ossigeno da esso).
  • Il ferro non può solo "nutrire" il corpo, ma anche proteggerlo dagli effetti negativi del perossido di idrogeno tossico, che si forma come risultato dell'attività dei globuli bianchi - i leucociti. Questi ultimi lo fanno anche per la protezione al fine di distruggere corpi estranei nel corpo. In questo caso, il perossido di idrogeno è progettato per dissolvere le cellule di oggetti estranei. Tuttavia, anche le cellule sane vengono distrutte in parallelo. Affinché questo processo non porti a conseguenze catastrofiche, nel corpo viene prodotta una speciale enzima catalasi che elimina l'eccesso di perossido di idrogeno. La composizione di catalasi include anche ferro.

Il ferro è immagazzinato nel corpo nella milza, nel fegato e anche nel midollo osseo.

Perché il ferro è necessario durante la gravidanza

Farmaci contenenti ferro, è necessario prendere quasi durante l'intera gravidanza. Il ruolo di questa sostanza in diversi trimestri è diverso. Ad esempio, all'inizio della gravidanza, il ferro è necessario per la normale formazione di tessuti fetali. È noto che prima della 10a settimana, le membra, il sistema nervoso centrale e la faccia iniziano a formarsi nel feto. Durante questo periodo, il feto si sviluppa più rapidamente. Una mancanza di ferro durante ogni settimana può portare a condizioni patologiche, in modo che un bambino possa nascere con certe disfunzioni.

Durante l'intera gravidanza, la donna ha bisogno di nutrienti aggiuntivi. Tuttavia, anche con il loro apporto sufficiente di cibo o vitamine in violazione della circolazione sanguigna e della carenza di emoglobina, la somministrazione di queste sostanze, così come l'ossigeno, è disturbata. Il risultato è affaticamento generale, apatia, affaticamento della gestante e rischio di sviluppare condizioni patologiche nel feto.

A causa della tossicosi e di possibili manifestazioni allergiche, una donna viene privata dell'opportunità di assumere molti farmaci. Se ci sono segni di un'infezione virale o di un raffreddore, non c'è praticamente nulla da trattare, e questo dovrebbe essere fatto con urgenza, in quanto potrebbe esserci il rischio di rigetto fetale. Grazie alle vitamine a base di ferro, l'immunità aumenta, il che significa che aumenta la resistenza del corpo a virus e infezioni.

Nell'ultimo trimestre, e specialmente prima del parto per le donne incinte, le vitamine con ferro sono importanti perché il corpo perde molto sangue durante la nascita del bambino. Questo è irto di varie condizioni patologiche.

Commenta il dottore. Durante la gravidanza, il corpo mobilita tutte le risorse. Il solo consumo di ossigeno, secondo diverse fonti, aumenta del 15-33%. E se una donna non sa ancora della gravidanza, il rischio di sviluppare condizioni patologiche in lei e nel bambino aumenta esponenzialmente ogni giorno. Durante il parto succede la stessa cosa. Naturalmente, il corpo di una donna ha le sue riserve di ferro (fino a 4 g), ma per varie ragioni, tutte non possono essere utilizzate per supportare i processi vitali. Ci sono prove che dopo la nascita di un bambino la perdita di ferro è così grande che ci vogliono almeno quattro anni per recuperarlo completamente.

Quanto ferro è necessario durante la gravidanza entro il trimestre

Normalmente, una persona può assumere fino a 2 mg di ferro con cibo al giorno. Non è più in grado di elaborare, quindi non ha senso "riempirsi" di grandi dosi di questa sostanza (la quantità massima di "depositato", cioè il ferro immagazzinato è di 500 mg). Allo stesso tempo, ogni giorno, il corpo utilizza naturalmente circa 1 mg di ferro. Durante la gravidanza, il fabbisogno di ferro aumenta di circa 800-1000 mg. Possono essere necessari per:

  • aumentare la quantità di emoglobina e accelerare il metabolismo (300-500 mg);
  • costruire la placenta (circa 100 mg);
  • aumentare la dimensione dell'utero (50 mg);
  • per i bisogni del feto (300-400 mg).

Un ulteriore 200 mg di ferro può essere necessario dopo il parto e durante l'allattamento un altro 1 mg al giorno.

Le percentuali giornaliere di assunzione di ferro durante la gravidanza sono le seguenti:

  • quando si pianifica una gravidanza da due a tre mesi prima del concepimento: 120-140 g / l (circa 18 mg);
  • nel primo trimestre: 110-130 g / l (23-27 mg);
  • a partire dal secondo trimestre - 30-60 mg.

La dose giornaliera deve essere calcolata dal medico dopo aver superato un'analisi speciale. In grandi quantità, il ferro viene assegnato alle donne che sono attivamente coinvolte nello sport durante la gravidanza, nonché a rischio di sviluppare anemia.

Commenta il dottore. Nonostante tutto il pericolo di carenza di ferro, non dovresti andare nel panico se non riuscirai ad ottenere un livello normale di ferro in un giorno. L'importante è farlo (e superare leggermente la norma) il giorno successivo. In questo caso, l'effetto cumulativo viene attivato e non vi sarà alcuna carenza di ferro nella quantità. Ma questo vale solo per singoli giorni, ma non per settimane.