Discarico postpartum - lochia - cosa dovrebbe essere?

Dopo il parto, ogni donna ha secrezioni specifiche dal tratto genitale. Si verificano indipendentemente dalla modalità di consegna - naturalmente o chirurgicamente. Possono continuare per tempi diversi, avere un colore, un carattere o un odore diverso. Hai bisogno di sapere per quanto tempo lo scarico dopo il parto, quale carattere hanno in momenti diversi dopo la nascita del bambino, come riconoscere i segni di deviazioni dalla norma. Qualsiasi dubbio dovrebbe essere un motivo per la consultazione con un ginecologo.

Lo scarico postparto dal tratto genitale è un processo naturale. Nella fase finale del processo di lavoro, la placenta si allontana dalla parete uterina, che in precedenza era strettamente connessa con la superficie interna dell'organo e penetrata dai vasi sanguigni che portano il sangue al feto. Sotto è una superficie della ferita aperta che inizia a sanguinare. Questo diventa la fonte di lohii. Gradualmente, i vasi dell'ex sito placentare diventano vuoti, contratti, coperti da un nuovo strato di endometrio. Normalmente, lo scarico continua per 6 settimane, massimo 2 mesi.

lochi

Le lochie hanno un'origine diversa dalle mestruazioni e differiscono da esse per colore, volume e durata. Nel periodo postpartum, è necessario prestare attenzione al colore e alla consistenza dello scarico, nonché all'assenza o alla presenza di un odore sgradevole. L'accesso tempestivo a un medico con qualsiasi domanda su questo può non solo mantenere la salute, ma anche salvare la vita della madre.

La locia appare come il risultato del fatto che dopo che la placenta si separa, le navi che lo collegano e il muro dell'utero rimangono aperti e il sangue viene rilasciato da loro. Entra nell'utero attraverso la cervice aperta nella vagina.

La lochia postpartum è costituita dai seguenti componenti:

  • endometrio esfoliato (membrana uterina interna), che si ispessisce in modo significativo durante la gravidanza;
  • sangue e ichor dalla parete uterina, a cui era attaccata la placenta;
  • tessuto morto e necrotico;
  • muco e sangue secreti dalla cervice uterina guaritrice;
  • parti delle membrane fetali e dell'epitelio fetale.

La lochia non è una mestruazione e non è controllata da cambiamenti ormonali. Dopo il parto, passerà un po 'di tempo prima che l'ipofisi, l'ipotalamo, le ovaie inizino la loro attività regolare e il ciclo normale sia ripristinato. Per le madri che allattano, i primi periodi mestruali si verificano circa sei mesi dopo il parto. Se il bambino è in nutrizione artificiale, le mestruazioni possono riprendere dopo 6 settimane (per maggiori dettagli sul periodo di recupero del mese dopo il parto, leggi qui).

In rari casi, il sanguinamento debole mestruale si verifica entro un mese dalla nascita di un neonato. Sono facilmente confusi con la locia finale, ma in questo momento una donna può già rimanere incinta.

Lochia postpartum meno intensa si verifica durante il parto pretermine e più grave del normale - con gravidanze multiple e dopo l'intervento chirurgico.

Le prime ore dopo

Non appena nasce la placenta, inizia una graduale contrazione (subinvoluzione) dell'utero. Rafforza questo effetto attaccamento del neonato al seno. Spesso una donna tiene un impacco di ghiaccio sul ventre della donna, questo è necessario per la prevenzione di gravi emorragie.

Il volume della perdita di sangue nelle prime ore non deve superare i 500 ml. In questo momento, pronunciato sanguinante scarico dopo il parto con una mescolanza di grumi e muco. Quindi dall'utero vengono rimossi i resti della placenta e delle membrane amniotiche.

Nelle prime ore, il paziente può sentire l'odore sgradevole del sangue espulso. Ciò è in gran parte dovuto all'influenza dei livelli ormonali. I livelli ematici di ossitocina e prolattina aumentano, aumentando la sensibilità dei recettori olfattivi. Nel corso normale del primo periodo postpartum, una donna viene trasferita al reparto dopo 2-3 ore.

Primi giorni

All'inizio c'è un intenso rilascio di lochia. La cervice non è ancora completamente chiusa e la parete uterina è ancora una superficie della ferita. Questo crea i prerequisiti per lo sviluppo dell'endometria postpartum. Per prevenire l'infezione, devi seguire tutte le regole d'igiene. Se si modifica la natura della dimissione, è necessario informare immediatamente il ginecologo.

Quale dovrebbe essere l'assegnazione dopo il parto normale:

  • Nei primi 4 giorni, la lochia è una miscela di coaguli di sangue, parti delle membrane, meconio, membrane decidue e secrezioni dal canale cervicale. Crampi addominali dolorosi possono essere avvertiti, assomigliando al dolore delle mestruazioni causato da un'intensa contrazione dell'utero.
  • Durante la prima settimana, i lochia hanno un colore rosso scuro ricco, sono piuttosto spessi, hanno una mescolanza di muco, possono esserci grumi o grumi. Durante l'applicazione di un bambino al torace, l'intensità della loro scarica aumenta. Questo è il normale processo di pulizia del canale del parto.
  • Una donna dovrebbe essere preparata al fatto che quando si alza dal letto, una grande quantità di sangue può risaltare in una sola volta. Pertanto, si raccomanda di fare scorta di un gran numero di prodotti per l'igiene speciali, oltre che di una tela cerata per il letto.

La durata del sanguinamento in quantità normale è di 7 giorni. Se durano più di una settimana, o si apre il sanguinamento uterino o si formano grossi coaguli di sangue, questo può essere il segno di una parte ritardata della placenta nell'utero. Questa condizione spesso porta allo sviluppo di infezioni e richiede cure mediche immediate.

Per accelerare la separazione dei lochia, si raccomanda di raccomandare la posizione prona e l'uso della benda postpartum. Supporta gli organi interni, impedendo all'utero di assumere la posizione sbagliata, che contribuisce al ritardo del sangue in esso, per esempio, piegarsi di lato o all'indietro.

Primo mese

Dopo 7 giorni, la superficie della ferita inizia a coprirsi di endometrio. L'utero è già abbastanza ben ridotto, sebbene sia ancora al di sopra dell'utero. Durante la seconda settimana il numero di Lohii diminuisce gradualmente. Lo scarico dal tratto genitale cambia colore da rosso a più scuro, marrone, l'odore sgradevole è normalmente assente.

Se nei primi giorni del periodo post-partum, la donna ha dovuto cambiare l'assorbente ogni 2 ore, ora un pad può essere utilizzato entro 4-5 ore. Prima di ogni cambio di igiene si consiglia di lavare con acqua tiepida e sapone.

Dopo 10 giorni, la scarica assume una colorazione giallastra. Contiene meno globuli rossi e più leucociti, muco cervicale, fluido sieroso.

Quanto durano queste selezioni?

Questa fase dura circa 3-4 settimane.

Lo scarico di un mese dopo la nascita è osservato nella maggior parte delle donne. Tuttavia, la loro intensità diminuisce così tanto che una donna può usare i salvaslip quotidiani. La natura del loro viscido, senza inclusioni e odori estranei. Se la lochia dura più di 6 settimane, dovresti consultare un medico.

L'utero in questo momento sta già tornando alle dimensioni normali, quindi non si osserva dolore all'addome o aumento delle secrezioni durante l'alimentazione del bambino. Alla fine del mese, il canale cervicale è completamente chiuso, che blocca il percorso di possibile infezione.

Ogni donna ha una fase postpartum individualmente. Considerato normale se la scarica persiste per 6-8 settimane. Possono essere completati prima - entro la fine di 4-5 settimane.

Per il taglio cesareo

L'operazione è accompagnata da un danno aggiuntivo ai vasi uterini, quindi la scarica sanguinosa dopo tali nascite durante i primi 7 giorni è più intensa. Il suo colore e la sua consistenza sono normali. In futuro, il processo di purificazione dell'utero è in accordo con i parametri fisiologici. Dopo un massimo di 2 mesi, si deve interrompere qualsiasi scarica dalla vagina.

Cambiamenti nella quantità di scarico

I motivi più comuni sono il ritardo di parti della placenta nell'utero o l'aggiunta di un processo infettivo. Tuttavia, tali deviazioni dalla norma sono possibili:

  1. Un numero ridotto o una terminazione prematura possono essere associati a un ostacolo meccanico al deflusso della scarica intrauterina. Di solito è un grosso coagulo di sangue che si sovrappone alla faringe interna del canale cervicale. Il sangue può accumularsi nell'utero e nella sua posizione sbagliata a causa della subinvoluzione. La probabilità di tali complicazioni aumenta con le anomalie nella struttura dell'utero, le aderenze nel bacino, i vari tumori (cisti, tumori).
  2. L'abbondante fuoriuscita di fluido mucoso può essere un segno di perforazione (perforazione) della parete uterina, ad esempio, con insolvenza delle suture postoperatorie. La lochia abbondante è anche osservata nei disordini della coagulazione. Un tale sintomo può essere un sintomo di condizioni potenzialmente letali e richiede cure mediche immediate.

Qualsiasi cambiamento patologico dovrebbe essere eliminato il prima possibile. Alcuni richiedono farmaci, mentre altri richiedono il curettage o la chirurgia.

Cambiamenti nella natura della dimissione

Il recupero post-partum avviene individualmente, ma ci sono segni comuni caratteristici del normale decorso postpartum o di anomalie patologiche.

  • Colore giallo chiaro staccabile

Caratteristico del periodo finale, sostituisce le macchie marroni e gradualmente si illumina in un muco completamente incolore. Lo scarico giallo saturo può segnalare l'inizio di un processo infiammatorio nell'utero. Appaiono già 4-5 giorni e sono accompagnati da dolore nell'addome inferiore e hanno anche un odore putrido sgradevole. La causa di questa condizione è endometrite, trauma al muro o cervice. Il colore giallo della lochia può anche comparire quando il canale cervicale è bloccato, quando il sangue non può emergere dall'utero e il processo di putrefazione inizia. Un altro motivo: le rotture del collo e della vagina, complicate dall'infiammazione.

  • Punti salienti verdastri

Normalmente non osservato. Indicano l'infiammazione della parete interna dell'utero - endometrite. Spesso è causato da un'infezione batterica, causata dalla scarsa contrattilità di questo organo. Di conseguenza, la locia viene trattenuta nella cavità uterina, il processo infiammatorio inizia con la formazione di pus verdastro. Scarico purulento - una ragione per la consultazione immediata con un medico. La malattia è spesso accompagnata da febbre, dolore addominale, debolezza, uno sgradevole odore di scarico dal tratto genitale. Se non trattato, può causare infertilità o avvelenamento del sangue.

  • Scarico marrone

Normalmente compaiono nella settimana 2, sostituendo quelli rossi brillanti, e alla fine della seconda settimana si illuminano gradualmente. Se il colore marrone persiste per più di un mese, il motivo potrebbe essere il processo infiammatorio (endometrite), fibromi, piegamento dell'utero, riduzione della coagulazione del sangue. Lo scarico abbondante marrone scuro nel primo periodo postparto indica una separazione incompleta della placenta e richiede un intervento medico urgente - il curettage della cavità uterina.

  • Scarico mucoso

Inizia alla terza settimana e passa gradualmente nel solito per una donna non incinta sana. Una precedente comparsa di muco può essere un segno di danno interno alla cervice, la vagina. Un flusso eccessivo di muco è un segno importante di perforazione uterina. Questa condizione richiede cure mediche urgenti.

  • Scarico lungo sanguinante o rosa

Sono un segno di ipotonia dell'utero, associato al suo eccessivo allungamento o debolezza del muro. Un'altra causa di sanguinamento prolungato debole è la presenza di residui della placenta nella cavità uterina. Il liquido rosa può apparire come conseguenza di una malattia emorragica, attività fisica eccessiva e rapporti sessuali precoci. A volte il 21-28 giorno i primi periodi mestruali appaiono in questo modo.

  • Scarico bianco

Più spesso causati da candidosi vaginale, mentre hanno un odore acre, e sono determinati da piccoli grumi brillanti. La candidosi non rappresenta un pericolo per la vita, ma provoca molto disagio, ad esempio prurito nella regione perineale. Pertanto, è necessario consultare un medico e scegliere la terapia antifungina sicura per l'allattamento.

igiene

La lochia è un fenomeno fisiologico, sono necessari per la purificazione dell'utero e la sua guarigione. Durante questi è importante osservare le regole igieniche:

  1. È necessario rifornirsi in anticipo di assorbenti igienici e cambiarli regolarmente. Nei primi giorni saranno necessari fondi ad alta capacità di assorbimento.
  2. Tamponi e coppette mestruali dovrebbero essere evitati, questo aumenta il rischio di infezione.
  3. Si raccomanda di evitare il sesso durante le prime 6 settimane.
  4. A questo punto, dovresti abbandonare l'esercizio fisico e lo stress significativo.
  5. Nel primo mese non puoi nuotare nella piscina o nel laghetto.
  6. Dovrebbe essere regolarmente lavato con acqua calda e sapone, con il movimento dovrebbe essere diretto dalla parte anteriore a quella posteriore. Non è consigliabile utilizzare prodotti profumati per l'igiene intima, il sapone per bambini è più adatto.
  7. Si raccomanda di urinare regolarmente, anche in assenza di impulsi pronunciati. Ciò contribuirà a prevenire la diffusione dell'infezione dal tratto urinario.

È necessario abbandonare l'uso di fluidificanti del sangue, come l'aspirina, e allo stesso tempo aumentare il contenuto di ferro nella dieta.

6 settimane dopo il parto

Sulle pagine del progetto Mail.ru I bambini non sono ammessi commenti che violano la legislazione della Federazione Russa, così come dichiarazioni propagandistiche e anti-scientifiche, pubblicità, insulti autori di pubblicazioni, altri relatori e moderatori. Vengono eliminati anche tutti i messaggi con collegamenti ipertestuali.

Gli account utente che violano sistematicamente le regole verranno bloccati e tutti i messaggi rimasti verranno eliminati.

Se noti un messaggio che viola queste regole, fai clic sul pulsante "Segnala". I moderatori alla prima opportunità presteranno attenzione a lui.

Contatta l'amministrazione del progetto è possibile attraverso il modulo di feedback.

Memo giovane mamma. Scarico normale e patologico dopo il parto

Gravidanza e parto: provocano importanti cambiamenti nel corpo della donna. Pertanto, non sorprende che ci vorrà del tempo per tornare al solito stato. A causa del fatto che i meccanismi di recupero sono coinvolti attivamente nel processo, ci sono scarichi dopo il parto - lochia.

Spesso alle nuove madri vengono poste molte domande. Uno dei più comuni - quanto durerà la selezione? Inoltre, la domanda è se ci sono segni che indicano un processo di recupero patologico. Ogni donna ha il suo tempo libero, ma non è assolutamente necessario attendere 3 mesi dopo il parto per interrompere la dimissione.

Discarico dopo il parto: norme e deviazioni

Immediatamente dopo il parto, la perdita di sangue è abbondante, ma, nonostante questo, non dovresti usare i pad convenzionali, l'opzione migliore è assorbire i pannolini. Può sembrare scomodo per una donna, ed è meglio che il medico valuti la condizione.

Poche ore dopo, e poi giorni dopo la nascita, la scarica rossa ha un odore leggermente dolciastro, poiché la loro composizione principale è sangue invariabile. Inoltre, contiene il segreto delle ghiandole uterine, attivate dopo il parto. Il volume di scarico diminuisce gradualmente.

La deviazione dalla norma è considerata un'improvvisa diminuzione della quantità di scarico marrone dopo il parto, che indica uno spasmo della cervice. È anche anormale se lo scarico diventa eccessivamente abbondante - questo significa che l'attività contrattile dell'utero è compromessa.

Il medico può decidere che la nuova mamma ha problemi di coagulazione del sangue. Nel caso dello sviluppo di DIC, saranno richieste procedure mediche, perché tale complicazione è in pericolo di vita.

Se una donna stava subendo un taglio cesareo, l'immagine sarà leggermente diversa, cioè, quanto tempo si osserva dopo il parto. La durata è in ritardo, perché l'utero non può essere ridotto così rapidamente. Ma è importante ricordare che lo scarico dopo cesareo non dovrebbe durare più di due settimane.

Perché si verifica una selezione?

Indipendentemente dal modo in cui è avvenuta la consegna, le donne hanno avuto dimissioni per lungo tempo. Ciò è dovuto al fatto che la superficie dell'utero dopo la separazione della placenta è in realtà una ferita aperta.

Nel terzo periodo di normale lavoro, lo strato funzionale dell'endometrio viene rifiutato, che viene addensato durante tutta la gravidanza. In questo momento, l'utero inizia a ridursi.

Essendo stato dimesso dall'ospedale per la maternità, è necessario monitorare in modo indipendente il volume, l'odore e il colore della scarica dopo il parto.

Cosa determina la durata del periodo di recupero

Una donna vuole il prima possibile per sbarazzarsi della necessità di cambiare continuamente gli elettrodi, inoltre, copiose escrezioni rendono difficile ripristinare il sesso dopo il parto.

La domanda: quanto dura la dimissione dopo il parto, specialmente le preoccupazioni per una donna. I termini dell'involuzione dell'utero sono diversi, la loro durata dipende dal corso del travaglio e dalle caratteristiche dell'organismo. Di solito il processo dura un mese, ma succede che dopo 5-6 settimane la scarica rosa rimane.

Quanta scarica andrà dopo il parto, dipende dall'allattamento al seno del bambino. Con frequenti poppate, l'utero si restringe più velocemente.

Se, dopo un tempo simile, la donna è ancora preoccupata per il sangue, dovresti consultare un medico. Un processo di recupero così lungo ha le sue ragioni, che devono essere determinate al più presto.

La perdita di sangue per molto tempo fa male a una donna. Un forte aumento del numero di lochia è un sintomo allarmante: il medico deve esaminare immediatamente la donna. 2 mesi dopo la nascita, lo scarico dovrebbe essere esattamente nel passato. Pertanto, in caso di un processo di recupero eccessivamente lungo, è importante agire immediatamente.

Tuttavia, un arresto troppo rapido del sanguinamento dopo il parto è un'altra buona ragione per vedere uno specialista. Molto probabilmente, il corpo è tornato rapidamente alla normalità, ma c'è un'altra opzione. Il sangue può accumularsi nell'utero senza uscire.

Le statistiche mostrano che il 98% dei casi di cessazione rapida della dimissione per una donna termina con il ricovero in ospedale. Il corpo femminile non viene pulito da solo e i residui in eccesso provocano lo sviluppo dell'infiammazione.

Composizione lohii

Per valutare le sue condizioni, una donna non dovrebbe solo monitorare la durata della scarica scura, ma anche la composizione.

Foto normale

  • Un paio di giorni dopo la nascita, c'è una scarica di sangue.
  • Gli scarichi una settimana dopo la nascita sono coaguli di sangue che appaiono a causa del rilascio dell'endometrio e della placenta. Una settimana dopo non ci saranno grumi, i lochia diventeranno liquidi.
  • Se c'è la secrezione di muco, non significa patologia. Quindi vengono visualizzati i prodotti della vita fetale del bambino. Entro una settimana, la secrezione mucosa apparso dopo il parto scomparirà.
  • Un mese dopo la nascita, il sanguinamento ricorda le macchie alla fine delle mestruazioni.

Tutti questi segni non dovrebbero preoccuparsi delle mummie appena coniate, perché sono il corso normale del processo di recupero. Ma se lo scarico un mese dopo la nascita o prima appare purulento. Questa è una ragione per suonare l'allarme.

Segni patologici

  • Il pus viene escreto in caso di infiammazione. La causa può essere un'infezione, accompagnata da febbre, che tira dolore nell'addome inferiore. Esternamente, la lochia sembra un moccio.
  • Muco e coaguli dovrebbero apparire non prima di una settimana dopo la nascita del bambino.
  • Lo scarico trasparente come l'acqua è considerato anormale. Questo può indicare cardiolitica o la separazione del fluido dal linfatico e dai vasi sanguigni.

È importante che la giovane madre sappia quali scarichi sono normali dopo la nascita e quali no, al fine di consultare uno specialista in tempo utile.

Colore e quantità di dimissione postpartum

  • Entro due o tre giorni dal momento della nascita, ci sono brillanti secrezioni scarlatte. In questa fase, il sangue non si è ancora coagulato.
  • Due settimane dopo, ci sono scariche marroni, che parlano della corretta guarigione.
  • Alla fine del colore trasparente lochia o con una leggera sfumatura giallastra.

patologia:

  • Scarico giallo pallido e scarso non dovrebbe eccitare una donna. Una scarica di colore giallo brillante con un'impurità verde e un odore putrido il quinto giorno parlano di infiammazione della mucosa uterina. Se tali loci sono comparsi dopo 2 settimane, ciò suggerisce una endometrite latente.
  • Quando appaiono le secrezioni verdi, si può anche sospettare l'endometrite, ma sono più pericolose di quelle gialle, poiché stanno parlando di un processo già in corso. Per evitare ciò, è necessario contattare uno specialista quando compaiono le prime tracce di pus. Se hai tempo, puoi evitare lo scarico verdastro.
  • Vale la pena di preoccuparsi se si è andati Lochia con un odore aspro sgradevole, consistenza di formaggio. Tale scarico bianco accompagnato da prurito e arrossamento. Questo suggerisce un'infezione o un mughetto.
  • Dopo il parto, la scarica nera senza altri sintomi è considerata normale ed è una conseguenza dell'insuccesso ormonale. Con tali secrezioni le donne sono trattate più spesso a causa del colore.

L'odore

Lo scarico ha un odore particolare. Aiuterà anche a determinare se tutto è in ordine.

In primo luogo, deve esserci un odore di sangue fresco e umidità, e dopo un po 'apparirà la stoltezza e il fascino. Non c'è nulla di patologico.

Se dopo il parto c'è uno scarico con un odore sgradevole - putrido, acido, acuto, dovresti essere cauto. Insieme ad altri cambiamenti (colore e abbondanza), un tale segno può indicare infiammazione o infezione.

Segni di secrezioni infiammatorie

Se l'infiammazione inizia nell'utero, la giovane madre noterà i seguenti sintomi:

  • Sensazioni spiacevoli e dolorose nell'addome inferiore.
  • Debolezza, vertigini, dolori muscolari, ecc.
  • Aumento della temperatura non correlato alla lattostasi.
  • Cambiamenti di colore, odore e profusione.

Le regole di igiene nel periodo postpartum

L'escrezione postpartum è il terreno fertile ideale per i batteri. Durante questo periodo, è importante monitorare l'igiene intima nel modo più completo possibile:

  • Devi scegliere gli assorbenti giusti - ci sono post partum speciali, ma puoi usare pannolini assorbenti. A casa, dopo lo scarico, è permesso passare alle guarnizioni convenzionali. È necessario cambiarli in modo tempestivo - ogni 4-6 ore. Dipende da quanto intenso è lo scarico marrone.
  • È vietato l'uso di tamponi.
  • È necessario tenere regolarmente i genitali della toilette. Un getto d'acqua viene inviato solo dalla parte anteriore a quella posteriore.
  • Se una donna ha bisogno di trattare le cuciture sul perineo, è necessario utilizzare antisettici - soluzione di permanganato di potassio o furatsilin.

Ogni madre dovrebbe essere consapevole di quanto sia importante la sua salute. È possibile determinare autonomamente se il restauro avviene correttamente per quanti giorni la scarica dura dopo la consegna, per il loro colore e abbondanza. Non dovresti sperare che i sintomi spiacevoli andranno via e aspettare 4 mesi, e poi andare da un medico dalla disperazione. È meglio eliminare immediatamente i sintomi spiacevoli per poter godere pienamente della maternità.

Autore: Irina Levchenko, dottore,
appositamente per Mama66.ru

Scarico postpartum: deviazioni e tasso di rendimento

Dopo la nascita del bambino, la placenta viene separata dall'utero alla luce, che provoca la rottura delle numerose navi che li univano. Questo forma sanguinamento, insieme con cui escono i resti della placenta, particelle morte dell'endometrio e alcune altre tracce di attività intrauterina fetale.

Tale scarico dopo il parto in medicina si chiama lochia. Non saranno in grado di evitare nessuna delle mamme appena costruite. Tuttavia, ci sono un certo numero di domande che causano. Più una donna sarà consapevole della loro durata e carattere, minore è il rischio di evitare complicazioni che spesso si presentano sullo sfondo di una "mestruazione" post-partum.

Un'attenzione particolare durante questo periodo dovrebbe essere pagata all'igiene personale. Per evitare possibili infezioni e odori sgradevoli, perché la ragazza vuole sempre rimanere attraente, vale la pena prestare molta attenzione e attenzione ai cosmetici detergenti che usi.

Con la scelta dei prodotti per l'igiene dovrebbe essere sempre più attento e non trascurare la lettura della composizione. Dopo il parto, il tuo corpo passa attraverso un periodo di adattamento e recupero, e quindi molte sostanze chimiche possono solo aggravare la condizione e prolungare il periodo di recupero. Evitare cosmetici, che includono siliconi e parabeni, nonché sodio laureth solfato. Tali componenti intasano il corpo, penetrando il sangue attraverso i pori. È particolarmente pericoloso usare tali prodotti durante l'allattamento.

Per essere calmo per la propria salute e la salute del bambino, e anche per rimanere sempre belli e attraenti, usare i cosmetici di lavaggio solo con ingredienti naturali, senza coloranti e additivi nocivi. Mulsan Cosmetic rimane il leader dei cosmetici detergenti naturali. L'abbondanza di ingredienti naturali, sviluppati sulla base di estratti vegetali e vitamine, senza l'aggiunta di coloranti e solfato di sodio, rende questo marchio cosmetico più adatto per il periodo dell'allattamento al seno e dell'adattamento post-natale. Per maggiori dettagli potete trovare sul sito mulsan.ru

Durata dello scarico

Il corpo di ogni donna è molto individuale e anche i tempi della sua guarigione dopo la nascita di un bambino sono diversi per tutti. Pertanto, una risposta inequivocabile alla domanda su quanto tempo lo scarico dopo la nascita, non può essere. Tuttavia, ci sono frame che sono considerati la norma, e tutto ciò che va oltre è una deviazione. Ogni giovane mamma dovrebbe essere guidata da loro.

Il tasso di dimissione postnatale stabilito in ginecologia varia da 6 a 8 settimane.

  • tolleranze

Trucco da 5 a 9 settimane. Ma una tale durata di dimissione dopo il parto non dovrebbe rassicurare: nonostante il fatto che i medici considerino questa una deviazione minore dalla norma, è necessario prestare attenzione al loro carattere (quantità, colore, spessore, odore, composizione). Queste descrizioni ti diranno esattamente se tutto è in ordine con il corpo o è meglio cercare un aiuto medico.

  • Deviazioni pericolose

Lochia deve essere avvisato, la cui durata è inferiore a 5 settimane o superiore a 9. È necessario rilevare quando termina la scarica postpartum. È altrettanto brutto quando accade troppo presto o molto tardi. Questi periodi indicano gravi violazioni nel corpo di una giovane donna, che richiedono ricerche e trattamenti di laboratorio immediati. Quanto prima si consulta un medico, tanto meno pericolose saranno le conseguenze di tale prolungata o, al contrario, scarica a breve termine.

È necessario sapere! Moltissime mamme giovani si rallegrano quando lo scarico dopo il parto si è concluso entro un mese. A loro sembra che "siano scesi con poco sangue" e possano entrare nel solito ritmo della vita. Secondo le statistiche, nel 98% di questi casi, dopo un po ', tutto termina con il ricovero in ospedale, perché il corpo non può essere completamente pulito, ei resti dell'attività postnatale hanno causato un processo infiammatorio.

Le deviazioni dalla norma possono essere accettabili e pericolose. Ma in ogni caso, possono avere serie conseguenze per la salute della giovane mamma in futuro. Pertanto, ogni donna dovrebbe tenere d'occhio la durata della dimissione dopo il parto, confrontandone la durata con la norma stabilita in ginecologia. In caso di dubbio, è meglio consultare un medico in modo tempestivo. Molto dipende non solo da quanti giorni durano, ma anche da altre caratteristiche già qualitative.

Composizione lohii

Per capire se tutto è in ordine con la restaurazione del corpo dopo il parto, una donna deve prestare attenzione non solo alla durata di Lochia. A volte si adatta alla norma, ma la loro composizione lascia molto a desiderare e potrebbe indicare seri problemi.

normalmente:

  • i primi 2-3 giorni dopo il parto sanguinano a causa dello scoppio dei vasi sanguigni;
  • allora l'utero inizierà a guarire e non ci saranno più sanguinamenti aperti;
  • di solito nella prima settimana è possibile osservare lo scarico con i coaguli - questo è come rimane l'endometrio morto e la placenta;
  • dopo una settimana non ci saranno più grumi, i lochia diventeranno più liquidi;
  • non c'è bisogno di essere intimiditi se si osserva la secrezione mucosa dopo il parto - sono i prodotti dell'attività vitale fetale che vengono fuori;
  • anche il muco entro una settimana dovrebbe scomparire;
  • 5-6 settimane dopo la nascita del bambino, la lochia diventa simile ai soliti tratti, che si verificano durante le mestruazioni, ma con sangue coagulato.

Quindi il sanguinamento dopo il parto, che spaventa molte giovani mamme, è la norma e non dovrebbe causare ansia. È molto peggio se il pus inizia a essere mescolato con loro, che è una grave deviazione. È necessario consultare un medico se la composizione di Lochia ha le seguenti caratteristiche:

  • la secrezione purulenta dopo parto parla dell'inizio dell'infiammazione (endometrio) che richiede un trattamento immediato, la sua causa sono le complicanze infettive che sono il più delle volte accompagnate da febbre, dolore addominale inferiore e lochia con un odore sgradevole e colore giallo verdastro;
  • se muco e coaguli continuano ad andare più a lungo di una settimana dopo il parto;
  • anche le loche acquose e trasparenti non sono considerate normali, perché possono essere sintomo di diverse malattie contemporaneamente: è fluido dal sangue e dai vasi linfatici, che filtra attraverso la mucosa vaginale (si chiama transudato), o è gardnerellosi - dysbacteriosis vaginale, che è caratterizzata da abbondanza di scarico con un odore di pesce sgradevole.

Se una donna sa quali scarichi dopo il parto sono considerati normali a seconda della loro composizione e che indicano deviazioni, sarà in grado di consultare prontamente un ginecologo per un consiglio medico. Dopo la valutazione dei test (di solito uno striscio, sangue e urina) viene prescritto un trattamento appropriato. Comprendi che il corpo non va bene, aiuterà anche a colorare lohii.

Colore delle mestruazioni postpartum

Oltre alla composizione di lohii, assicurati di prestare attenzione a che colore sono. La loro ombra può dire molto:

  • i primi 2-3 giorni, la dimissione normale dopo il parto è di solito rosso vivo (il sangue non è ancora coagulato);
  • successivamente, per 1-2 settimane, vi è una scarica marrone, che indica che il recupero dell'utero dopo il parto avviene senza anormalità;
  • Le ultime settimane di lochia dovrebbero essere trasparenti, è ammessa una leggera nuvolosità con una leggera sfumatura giallastra.

Tutti gli altri colori di Lochia sono anormali e possono indicare una varietà di complicazioni e malattie.

Lochia gialla

A seconda dell'ombra di scarico giallo si può parlare dei seguenti processi che si verificano nel corpo:

  • il giallo pallido, la locia non molto abbondante può iniziare entro la fine della seconda settimana dopo la nascita - questa è la norma e non dovrebbe causare preoccupazione alla giovane mamma;
  • se lo scarico giallo brillante con una mescolanza di verde e un odore putrido iniziato già il 4 ° o 5 ° giorno dopo la nascita del bambino, questo può indicare l'inizio di infiammazione della mucosa uterina, che si chiama endometrite;
  • se dopo 2 settimane lo scarico di un colore giallo, di una tonalità sufficientemente brillante e con muco, è anche probabile che sia un sintomo di endometrite, ma non così chiaramente fluente, ma nascosto.

L'endometrite è inutile da curare a casa: richiede un trattamento antibiotico serio e nei casi più gravi, la rimozione chirurgica dell'epitelio uterino danneggiato e infiammato viene eseguita per pulire la mucosa, per consentire allo strato superiore della membrana di recuperare più velocemente.

Muco verde

L'endometrite può anche essere indicata da secrezioni verdi, che sono molto peggio di quelle gialle, perché significano un processo infiammatorio già in atto - endometrite. Non appena sono comparse le prime gocce di pus, anche se solo leggermente verdastre, dovresti consultare immediatamente un medico.

Scarico bianco

Vale la pena iniziare a preoccuparsi se la lochia bianca è andata dopo il parto, accompagnata da sintomi quali:

  • odore sgradevole con acidità;
  • consistenza di formaggio;
  • cavallo prurito;
  • arrossamento dei genitali esterni.

Tutto questo testimonia le infezioni genitali e urinarie, la vaginite da lievito o la candidosi vaginale (mughetto). In presenza di tali sintomi sospetti, è imperativo consultare un ginecologo in modo che possa prendere uno striscio vaginale o una coltura batterica. Dopo la conferma della diagnosi, sarà prescritto un trattamento appropriato.

Sanguinamento nero

Se la secrezione nasale si verifica nel periodo postnatale o dell'allattamento, ma senza alcun sintomo aggiuntivo nella forma di un odore o dolore sgradevole, forte, sono considerati normali e dettati da cambiamenti nella composizione del sangue a causa del riarrangiamento dello sfondo ormonale della donna o dell'insufficienza ormonale.

Informazioni utili Secondo le statistiche, le donne danno i ginecologi dopo il parto principalmente con denunce di scarico nero, che li spaventano di più. Anche se in realtà il pericolo più pericoloso è il colore verde dello lohii.

Colore rosso

La lochia dovrebbe normalmente essere rossa solo nella fase iniziale, nei primi giorni dopo la nascita del bambino. L'utero durante questo periodo è una ferita aperta, il sangue non ha il tempo di coagulare e lo scarico diventa rosso sangue, abbastanza luminoso. Tuttavia, una settimana dopo cambierà in un colore bruno-bruno, che indicherà anche che la guarigione avviene senza deviazioni. Di solito, lo scarico un mese dopo la nascita diventa grigio-torbido-giallo, più vicino al trasparente.

Ogni giovane donna che è diventata madre dovrebbe chiaramente e chiaramente capire di che colore dovrebbe essere la secrezione dopo il parto, e quale ombra di lohia le darà un segnale che è necessario vedere un medico. Questa conoscenza aiuterà ad evitare molte complicazioni pericolose. Un'altra caratteristica delle mestruazioni postpartum può essere avvertita durante questo periodo - la loro profusione o scarsità.

Numero di scarico

Anche la natura quantitativa della dimissione dopo il parto può essere diversa e indicare sia un normale recupero dell'utero, sia eventuali deviazioni dalla norma. Da questo punto di vista non ci sono problemi se:

  • nella prima settimana ci sono scarichi abbondanti dopo il parto: il corpo viene così ripulito da tutto ciò che non è necessario: sia i vasi sanguigni che hanno svolto il loro lavoro, sia le obsolete cellule endometriali e i residui di placenta, e i prodotti dell'attività fetale intrauterina;
  • col passare del tempo, diventano sempre meno: una scarsa dimissione, a partire da 2-3 settimane dopo la nascita, è anche considerata la norma.

Una donna deve essere avvisata se si osserva una scarica troppo piccola immediatamente dopo il parto: in questo caso, i condotti e le tubazioni potrebbero ostruirsi, potrebbe formarsi una specie di coagulo di sangue che impedisce al corpo di liberarsi dei detriti post-parto. In questo caso, è necessario consultare un medico e superare l'esame appropriato.

Ancora peggio, se la lochia abbondante non finisce troppo a lungo e dura 2-3 settimane, o anche di più. Questo suggerisce che il processo di guarigione è in ritardo e l'utero non può recuperare completamente per qualche motivo. Possono essere accertati solo durante una visita medica e quindi eliminati con il trattamento.

Odore di Lochia

Le donne sanno che ogni secrezione dal corpo ha un odore specifico che può essere eliminato solo attraverso l'igiene. Nel periodo post-partum, questa caratteristica dello lohii può servire a un buon servizio e segnalare tempestivamente problemi nel corpo. Prestare attenzione a come gli scarichi dopo il parto odori.

  • Nei primi giorni dovrebbero venire con l'odore di sangue fresco e umidità, dopo questo periodo potrebbe esserci una sfumatura di soffocamento e fascino: in questo caso è considerata la norma.
  • Se ci sono scarichi postpartum con un odore sgradevole (può essere putrido, acido, forte) questo dovrebbe essere avvertito. Accoppiato con altre anomalie (colore, profusione), questo sintomo può indicare infiammazione o infezione dell'utero.

Se ti sembra che lo scarico postpartum abbia un cattivo odore, non dovresti sperare che sia temporaneo, che passi presto o che sia la norma. Al fine di evitare complicazioni, la decisione più corretta in questo caso sarebbe quella di consultare un medico almeno per un consiglio.

Rompere le secrezioni

Accade spesso che lo scarico dopo il parto sia terminato e ricominciato dopo una settimana o anche un mese. Nella maggior parte dei casi, provoca il panico nelle giovani mamme. Tuttavia, tale interruzione non è sempre indicativa di deviazioni dalla norma. Cosa potrebbe essere?

  1. Se il sanguinamento scarlatto, appena iniziato dopo 2 mesi dalla consegna, può essere o il ripristino del ciclo mestruale (per alcune donne, il corpo è capace di un recupero così rapido, specialmente in assenza di allattamento), o la rottura dei punti dopo uno stress fisico o emotivo grave, o poi altri problemi che solo un medico può identificare ed eliminare.
  2. Se i lochia si sono già fermati, e poi sono ritornati improvvisamente dopo 2 mesi (per alcuni, questo è possibile anche dopo 3 mesi), è necessario esaminare le caratteristiche qualitative della scarica per capire cosa sta accadendo con il corpo. Molto spesso questo lascia l'endometrio o la placenta, che è qualcosa che ha impedito il rilascio subito dopo la nascita. Se la lochia è scura, con muco e coaguli, ma senza il caratteristico odore putrido e acuto e in assenza di pus, molto probabilmente, tutto si concluderà senza complicazioni. Tuttavia, se questi sintomi sono presenti, può trattarsi di un processo infiammatorio che può essere trattato con antibiotici o con il curettage.

Poiché un'interruzione nella scarica postpartum può indicare un processo infiammatorio nell'utero, non ritardare la visita dal medico. Dopo l'esame, stabilirà definitivamente se questo è un nuovo ciclo mestruale o una deviazione dalla norma che richiede un intervento medico. Separatamente, vale la pena prestare attenzione alla lochia dopo il parto artificiale.

Lochia dopo taglio cesareo

Coloro ai quali è stato fatto un taglio cesareo dovrebbero capire che la natura della dimissione dopo il travaglio artificiale sarà leggermente diversa. Anche se questo riguarderà solo la loro durata e composizione. Ecco le loro caratteristiche:

  • l'organismo dopo il taglio cesareo viene ripristinato nello stesso modo in cui avviene dopo il parto naturale: sangue e endometrio morto vengono rilasciati con secrezioni;
  • in questo caso, vi è un rischio maggiore di contrarre un'infezione o un processo infiammatorio, pertanto le procedure igieniche dovrebbero essere regolarmente eseguite con particolare attenzione;
  • nella prima settimana dopo la nascita artificiale, lo spotting è abbondante, con il contenuto di coaguli di muco;
  • Normalmente, il colore di Lochius nei primi giorni dovrebbe essere scarlatto, rosso vivo, e poi cambiare in marrone;
  • la durata della dimissione dopo il travaglio artificiale di solito è ritardata, poiché in questo caso l'utero non si accorcia così rapidamente e il processo di guarigione richiede molto tempo;
  • si dovrebbe tenere presente che il sangue dopo il taglio cesareo dovrebbe durare non più di 2 settimane.

Ogni giovane madre dovrebbe capire quanto sia importante il pieno recupero dell'utero dopo il parto nella sua salute. A proposito di come va, puoi capire lohia. È necessario tenere traccia della loro durata, il momento in cui la scarica si ferma e ricomincia, le loro caratteristiche di qualità. Non ci possono essere incidenti: colore, odore, quantità - ogni sintomo può essere un segnale tempestivo per andare dal medico, identificare il problema e sottoporsi al trattamento appropriato.

Scarico normale e patologico dopo il parto

Entro poche settimane dalla nascita del bambino, la donna recupera il normale stato dell'utero, i resti di un endometrio morente vengono rimossi e la superficie della ferita viene guarita nella posizione della placenta. Il successo del recupero di una donna o la comparsa di alcune complicazioni possono essere giudicati dalla natura della scarica dai genitali. È importante sapere come dovrebbero essere normali. Allo stesso tempo durata e abbondanza di secrezioni, così come il loro colore, l'odore e la consistenza della materia. In caso di problemi, è necessario consultare un medico il più presto possibile.

Cosa dovrebbe essere lochia

Lo scarico che si verifica in una donna dopo la nascita di un bambino si chiama lochia. Il loro aspetto è causato da danni alla mucosa e ai vasi dell'utero durante il parto, specialmente nel punto di attacco della placenta. Scarico dopo il parto associato alla purificazione dell'utero dai resti della vescica fetale, epitelio distaccato, coaguli di sangue. Contengono anche muco prodotto nel canale cervicale.

Lochia esiste fino a quando la ferita guarisce nella cavità uterina e ritorna al suo stato normale (la dimensione verrà ripristinata, l'epitelio sarà rinnovato). Se il processo di purificazione dell'utero passa senza complicazioni, la lochia si ferma dopo circa 5-8 settimane.

Per quanto tempo la pulizia dell'utero dura e le forme di lochia dipendono dai seguenti fattori:

  • la capacità dell'utero di ridurre (individuo per ogni donna);
  • l'età della donna, la condizione dei tessuti dell'utero;
  • coagulazione del sangue, lo stato del sistema sanguigno;
  • l'attività fisica della donna;
  • l'allattamento al seno.

Dall'aspetto di lochia nei primi 3 giorni assomigliano alle mestruazioni. Il loro volume diminuisce gradualmente da 500 ml a 100 ml al giorno.

Video: quali sono le escrezioni postpartum?

Tipi di dimissione postpartum normale

Locia insanguinata. Le prime dimissioni postpartum sono di colore rosso vivo, hanno l'odore di sangue fresco. Consiste di coaguli di sangue e particelle di tessuto morto. Il colore è dovuto all'elevato contenuto di globuli rossi.

Locia sierosa. Una scarica di colore bruno-rosato appare intorno al giorno 4. Il contenuto di erythrocytes diminuisce, ma il numero di aumenti di leucociti. Lo scarico ha un odore di muffa.

White Lochia. Le scariche diventano gialle-bianche il 10 ° giorno dopo la nascita. Hanno una consistenza più fluida. Non c'è odore A poco a poco, stanno diventando sempre più rari, sbavanti. Dopo 5-6 settimane, contengono solo muco dal canale cervicale.

Contrazioni dell'utero, causando l'eliminazione di lochia dalla sua cavità, portano alla comparsa di dolore nel basso addome nelle donne nei primi giorni dopo la nascita. I dolori sono come le contrazioni. E le sensazioni dolorose sono più forti dopo ripetute consegne.

A volte le donne hanno lochia nera dopo la terza settimana. Se non ci sono sintomi dolorosi e un odore sgradevole, allora tale scarico non è considerato una patologia. Possono apparire come risultato di processi ormonali che si verificano nel corpo e cambiamenti nella composizione del muco secreto dalle ghiandole del canale cervicale della cervice.

Sanguinamento uterino post-partum e sue cause

Nelle prime 2 ore dopo la nascita, vi è il rischio di un sanguinamento uterino grave (ipotonico), che può essere causato da una scarsa contrazione muscolare uterina dopo il rilassamento durante la gravidanza. Per evitare ciò, alla donna viene somministrato un farmaco per aumentare la contrattilità uterina (ossitocina). Inoltre, la vescica viene svuotata attraverso un catetere, una bottiglia di acqua calda con ghiaccio viene posta sull'addome inferiore. Durante la contrazione dell'utero, i vasi sanguigni danneggiati vengono pizzicati, viene prevenuta la pericolosa perdita di sangue, i cui segni sono una crescente debolezza, vertigini e mal di testa.

Cause di sanguinamento incessante nelle prime ore dopo la nascita del bambino possono anche essere rotture della cervice, se passate inosservate o scarsamente cucite. Quando ciò accade, emorragie locali nei tessuti della vagina e del perineo. In presenza di sanguinamento, il medico, dopo un attento esame, scopre e apre questi ematomi, ricuce di nuovo le lacrime.

La conseguenza del sanguinamento uterino è l'anemia - una mancanza di emoglobina, un malfunzionamento dei tessuti del corpo con l'ossigeno. Se una donna in questo stato allatta al seno un bambino, allora avrà anche anemia.

Prevenzione dell'emorragia postpartum

Un frequente svuotamento della vescica contribuisce alla riduzione dell'utero e alla riduzione dell'escrezione del sangue dopo la nascita.

È importante allattare al seno. Quando i capezzoli sono irritati, si produce ossitocina - un ormone ipofisario che migliora la contrazione uterina. A causa di questo, durante la poppata, la donna ha dolore nell'addome inferiore, simile alle contrazioni. E il dolore è più forte in quelle donne che hanno già partorito prima.

Con sanguinamento incessante, l'addome inferiore viene raffreddato con ghiaccio.

Pericolo di congestione nell'utero

L'aiuto medico dovrebbe essere urgentemente richiesto non solo se la donna ha sanguinamento troppo, ma anche quando lo scarico di sangue si interrompe improvvisamente completamente dopo pochi giorni.

La stagnazione di Lochia nell'utero è chiamata lohiometro. Se non eliminato, può verificarsi infiammazione dell'endometrio (endometrite). La mancanza di lochia è un sintomo di una grave complicanza postpartum. Al fine di ottenere il recupero del sanguinamento, a una donna viene somministrata ossitocina, che rafforza le contrazioni, e viene iniettata con un silo al fine di alleviare lo spasmo cervicale.

Per evitare il ristagno di scarico nell'utero, è utile che una donna si sdraia sullo stomaco. A causa dell'indebolimento del tono dei muscoli addominali dopo la gravidanza e il parto, l'utero viene deviato all'indietro, quindi il deflusso del sangue viene disturbato. Quando una donna giace sul suo stomaco, l'utero assume una posizione in cui migliora il deflusso.

Scarico patologico nelle complicanze postpartum

I segni di complicazioni durante questo periodo sono:

  1. Colore giallo e un forte odore di scarico. Indicano sia la stagnazione della lochia nell'utero e la loro suppurazione, sia l'infezione di una donna durante il parto. Il processo infiammatorio nella mucosa uterina (endometrite) è solitamente accompagnato da febbre e dolore nell'addome inferiore. Se la visita dal medico viene posticipata a lungo, a causa della comparsa di pus nella scarica, diventano verdi.
  2. Escreti di sangue dopo l'aumento del parto invece di indebolimento. A volte riappaiono. Ciò accade anche 2 mesi dopo la nascita del bambino. È possibile che questa sia la prima mestruazione (la probabilità di un arrivo prematuro delle mestruazioni è alta nelle donne che non allattano al seno). Tuttavia, spesso tali secrezioni indicano la rimozione incompleta della placenta dall'utero, a causa della quale la sua riduzione è difficile.
  3. Scariche di formaggio bianche possono comparire se una donna assume antibiotici per motivi di salute, provocando una carenza di lattobacilli nella vagina e la comparsa di mughetto. La donna è preoccupata per il prurito e il bruciore nella vulva e nella vagina.

Video: Mughetto, metodi di trattamento

Fattori che contribuiscono alla comparsa di endometrite

Durante la gravidanza e il parto, l'immunità è nettamente ridotta in una donna. Questo innesca un processo infiammatorio nell'endometrio dell'utero dopo il parto. La resistenza del corpo alle infezioni inizia ad aumentare entro la fine della prima settimana nelle donne che hanno partorito naturalmente e il giorno 10 dopo il taglio cesareo.

La probabilità di endometrite aumenta se una donna ha altre gravi malattie (ghiandole endocrine, reni, vie respiratorie). L'emergere di endometrite contribuisce all'obesità, all'anemia, alla carenza di vitamine, al fumo. Inoltre, l'infiammazione si verifica spesso nelle donne che hanno avuto molti aborti o sono state curette per ragioni mediche.

A volte la causa della stagnazione dei lochia e la comparsa del processo infiammatorio è la bassa posizione della placenta nell'utero, quando l'uscita del canale cervicale viene bloccata. Se il parto dura troppo a lungo, anche se l'acqua è già sparita, aumenta anche il rischio di endometrite.

Il trattamento di questa malattia viene effettuato solo in ospedale. Antibiotici, esaltatori di contrazione uterina vengono utilizzati. Le soluzioni disinfettanti vengono introdotte nella cavità. In alcuni casi, l'aspirapolvere o il curettage dell'utero vengono eseguiti per rimuovere completamente l'endometrio.

Scarica dopo taglio cesareo

Il sanguinamento dura più a lungo e le complicazioni si verificano più spesso se la donna partorisce con taglio cesareo. La contrattilità dell'utero è ostacolata dalla sutura imposta, dal gonfiore dei tessuti circostanti. Aumenta il rischio di infezione durante il parto e l'infiammazione della mucosa dell'utero.

Tuttavia, nonostante le peculiarità di questo metodo di consegna, il sanguinamento dopo il parto dovrebbe apparire entro 2 settimane, ma non di più. Proprio come nel parto normale, il colore della scarica cambia gradualmente da rosso vivo a marrone chiaro, e poi diventa bianco.

Le mestruazioni ordinarie dopo il parto cesareo avvengono all'incirca nello stesso periodo successivo alla nascita del bambino in modo naturale. Si presentano più tardi, se la donna ha complicazioni postpartum (sanguinamento uterino, endometrite, avvelenamento del sangue) o ci sono malattie della ghiandola tiroidea e del fegato.

Video: Peculiarità della scarica dopo taglio cesareo

Prevenzione delle complicanze

Per ridurre il rischio di complicanze dopo il parto, le condizioni di una donna fin dall'inizio della gravidanza devono essere monitorate da un medico. L'esame regolare consente di monitorare la composizione del sangue, rilevare e trattare malattie ginecologiche e di altro tipo, rafforzare il sistema immunitario.

Se, dopo l'inizio del travaglio, si scopre che la contrattilità dell'utero è insufficiente, vengono utilizzati farmaci che migliorano l'attività lavorativa. Aiutano anche ad accelerare la pulizia dell'utero dopo la nascita di un bambino.

Per non causare il ristagno di scarico nell'utero, si raccomanda a una donna di alzarsi dal letto, camminando, già 4-5 ore dopo il parto normale. Dopo un cesareo, questo può essere fatto dopo 10 ore.

Prima di dimettersi dall'ospedale, viene eseguita un'ecografia per studiare le condizioni dell'utero e stimarne le dimensioni per seguire il processo di recupero. Per diverse settimane, si raccomanda alla donna di riposare di più, per evitare esercizi legati alla tensione degli addominali e al sollevamento pesi.

Di grande importanza è l'osservanza delle regole di igiene del corpo e dei genitali (lavaggi frequenti con acqua calda, bagni quotidiani sotto la doccia).

Avvertenza: una donna non dovrebbe fare il bagno per diverse settimane. Il riscaldamento del corpo, in primo luogo, aumenta il flusso di sangue, e in secondo luogo, con questo bagno aumenta la probabilità di infezione negli organi genitali interni.

Douching durante questo periodo può essere molto dannoso. Contribuisce anche alla rapida diffusione dell'infezione e alla comparsa di endometrite.

Il primo giorno, invece di assorbenti, si consiglia di utilizzare i pannolini per evitare perdite. Inoltre, è più facile seguire la natura e il volume di scarico. In futuro, la guarnizione dovrebbe essere cambiata almeno 2 ore più tardi.

L'uso di tamponi è severamente vietato durante l'intero periodo di esistenza di Lohia. Bloccando l'uscita dall'utero, ritardano l'uscita delle secrezioni e il processo di recupero, creando una maggiore minaccia di un processo infiammatorio.

Con un brusco cambiamento nella natura dello scarico, aumento del dolore nel basso addome, febbre, vertigini, una donna ha bisogno di cure mediche urgenti.